La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
notiziarioLettere al Direttore

Scuola al via, tutto bene! A parte che non ci sono gli insegnanti...

La Pressa
Logo LaPressa.it

L'amaro sfogo di una insegnante precaria: 'E intanto quelli di ruolo fanno partire la scuola come meglio possono con l’organico ridotto alla metà...'


Scuola al via, tutto bene! A parte che non ci sono gli insegnanti...
Buongiorno,
sono un’insegnante precaria che, stufa della situazione ormai nota del sistema scolastico italiano, ha scritto due righe per denunciare tale situazione. Non pretendo che lo pubblichiate ma vorrei che i giornali dessero un po’ di attenzione alla situazione e dessero voce allo sfogo di noi precari. Ci tengo a precisare che non vuole essere offensivo nei confronti di nessuno ma è volutamente in chiave ironica per denunciare esclusivamente la situazione che sta risultando al limite del ridicolo.

La scuola è iniziata ormai due giorni fa: ci sono i banchi, le sedie, le cattedre, i bidelli, gli alunni... ma manca qualcosa; c’è giusto un piccolo particolare che manca... ah già giusto! Mancano solo gli insegnanti! 
Eh sì perché circa un quinto dei docenti italiani è precario, per anni si è preferito mantenere la situazione così e non far partire mai concorsi di stabilizzazione visto che i precari costano di meno rispetto a un docente di ruolo. Fatto sta però che ogni anno è sempre la stessa storia: la scuola parte ma senza che sia stata ancora  fatta la convocazione, la famosa “chiamata”.
Quest’anno è avvenuta in maniera ancora più deplorevole del solito: è stata affidata a una piattaforma informatizzata che ha sbagliato il calcolo dei punteggi formulando graduatorie errate, conseguente ricorso dei docenti, ritardi, la piattaforma poi a un certo punto va in tilt, non tutti riescono a inserirsi, posticipano il giorno dell’inserimento, ritardi, cominciano le convocazioni, alla piattaforma non puoi accedere per vedere a che punto stanno perché altrimenti va troppo lenta (trasparenza voto 10), la piattaforma va in tilt di nuovo, si fa tutto a mano e molto lentamente, ritardi, è sempre una corsa fino all’ultimo aggiornamento per sapere... fatto sta che ancora non sappiamo, la frustrazione ormai è alle stelle, partiamo stressati e stanchi ancora prima di iniziare. 
E intanto fissi al pc la piattaforma sigeco nella cui intestazione dice: “Semplice. Affidabile.Trasparente. Disponibile h24. Soprattutto quando serve” e ti parte un sogghigno irrefrenabile. Pure la piattaforma ci prende in giro.
E intanto controlli i gruppi whatapp degli altri disperati come te, il cui contenuto è del tipo: “Ao ma voi sapete a che punto stanno? Se sa niente?... Me son rotta quest’anno prendo la scopa e vado a fa' la commessa all’Esselunga”.
Meno male c’è la collega più preparata di te che sa sempre tutto (ma come diavolo fa?) che ti informa sugli sviluppi dell’ultimo minuto.
Ai più temerari di noi partono le risate isteriche, i deboli di cuore non ce stanno già più perché son già morti tutti (che sia stato tutto un gomblotto per fare già selezione naturale?); e poi c’è lui, il 934esimo in graduatoria che in realtà se ne sta bello e tranquillo perché tanto lui una certezza nella vita ce l'ha già: che il posto non ce l’ha!
E intanto quelli di ruolo fanno partire la scuola come meglio possono con l’organico ridotto alla metà, lottando contro i soprusi dei presidi che vogliono incominciare a fascia oraria completa: “preside ma mancano i proff!! noi non bastiamo!” “Eeeee sempre a lamentarvi... metteteli tutti insieme! Fate vedere film!” “No, preside non si può...”
E intanto in alcune scuole i genitori protestano fuori dagli edifici...
Dicevano ieri che entro le 24 avrebbero finito, quindi tu stai sveglio fino a tardi e controlli, intanto prepari la borsa e i vestiti per il giorno dopo con la sveglia all’alba pronta per partire verso l’infinito e oltre per qualsiasi destinazione, perché ancora non sai dove sei, ma ti devi preparare ad ogni eventualità. Ah no, arriva l’ultimo aggiornamento verso sera: per il posto comune si procede domani mattina. Bene possiamo andare a letto! 
Altro particolare: devi controllare in maniera ansiotica il sito perché se ricevi la cattedra devi poi affrettarti a chiamare la scuola perché altrimenti, se non ti fai vivo, perdi il posto. Sì avete capito bene, la scuola la devi chiamare tu!
Ho sicuramente dimenticato un sacco di altri particolari ancora più deplorevoli ma ve li risparmio. Questa più o meno è la situazione.
Ma l’importante, d’altronde, è che ci siano i banchi con le rotelle!
Stefania Tioli 

Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
Castelfranco Emilia, 10 nuove aule per il polo scolastico 'Guinizelli'
La Provincia
12 Agosto 2017 - 10:19- Visite:11786
Scuole ghetto: il sindaco scopre l'acqua calda
Parola d'Autore
27 Ottobre 2017 - 12:02- Visite:11748
Una nuova scuola media per Spilamberto: promessa o minaccia?
La Provincia
06 Settembre 2017 - 16:16- Visite:11653
Primo giorno di scuola
Le Vignette di Paride
15 Settembre 2017 - 10:48- Visite:11651
Obbligo vaccinale e bimbi esclusi dalle lezioni, i dubbi motivati di ..
La Provincia
17 Ottobre 2017 - 18:51- Visite:11579
Muffa alla mensa delle scuole di Spilamberto
La Provincia
16 Settembre 2017 - 22:35- Visite:11511
Lettere al Direttore - Articoli Recenti
'Modena, la cosiddetta Diagonale era ..
L'architetto Ronchi: 'Lo scopo era quello di unire due parti di città come connessione ..
14 Gennaio 2021 - 18:16- Visite:995
Effetti collaterali del Covid e ..
Dobbiamo sperare che i fondi destinati alla sanità nel Recovery Plan vengano adoperati ..
07 Gennaio 2021 - 21:04- Visite:1682
Vaccini, presto e bene non stanno ..
Ecco perchè provo insofferenza nei confronti della campagna mediatica assillante, dei ..
27 Dicembre 2020 - 10:43- Visite:4245
'Piano pandemico, quando Cencetti mi ..
Il racconto dell'ex direttore del Pronto soccorso di Modena. Nel 2006 pubblicò, con il ..
20 Dicembre 2020 - 20:21- Visite:2118


Lettere al Direttore - Articoli più letti


Covid, allarme dal pronto soccorso di..
Purtroppo in questo momento non sono i posti in terapia intensiva a scarseggiare, ma quelli ..
29 Ottobre 2020 - 06:04- Visite:39398
Ex primario Ps Modena: 'Covid, ecco ..
Daniele Giovanardi entra nel dettaglio dei farmaci da adottare. Clorochina (Plaquenil) al ..
06 Novembre 2020 - 20:51- Visite:38854
Basta cazzeggio? Caro Venturi per ..
Quel basta cazzeggio... avremmo potuto dirlo noi al dottor Venturi quando fino al 21 ..
19 Marzo 2020 - 11:32- Visite:20903
Corsette e bici sì, passeggiate no: ..
La risposta a una nostra lettrice: Venturi ovviamente sa perfettamente cosa dice e sta ..
17 Marzo 2020 - 19:01- Visite:19162