Acof onoranze funebri
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
notiziarioLa Provincia

Soliera celebra il 76esimo anniversario dei Fatti d'armi di Limidi

La Pressa
Logo LaPressa.it

Una vicenda unica in Italia, che vide nei fatti il riconoscimento dei partigiani come controparte del Comando tedesco


Soliera celebra il 76esimo anniversario dei Fatti d'armi di Limidi

Il Comune di Soliera continua a fare memoria, anche in tempo di emergenza sanitaria. Domenica 22 novembre ricorre il 76esimo anniversario dei Fatti d'armi di Limidi del novembre 1944, uno degli episodi più significativi della resistenza modenese. A partire dalle ore 9.30 è in programma la celebrazione istituzionale con la messa nella chiesa di San Pietro in Vincoli di Limidi e la deposizione di una corona di alloro alla lapide sul fianco dell'edificio. Sarà quindi il sindaco Roberto Solomita a prendere la parola, rievocando la vicenda e ribadendo la necessità di tenere viva la memoria di questo evento. All’iniziativa prenderanno parte anche un rappresentante dell' ANPI (Associazione nazionale partigiani italiani) e un rappresentante del Corpo Bandistico “Bruno Lugli” di Soliera. Nel rispetto delle normative per il contenimento del Covid19, la cerimonia di deposizione della corona alla lapide sarà riservata alle sole autorità presenti.

Il giorno prima, sabato 21 novembre, alle ore 10, presso le Scuole Sassi, è in programma un’ulteriore iniziativa a cura dell’ANPI Terre d’Argine e di Coop Alleanza 3.0, nell'ambito del progetto “Memoria 25 gennaio. Storie da ricordare, storie da regalare”. Oltre al sindaco Solomita, saranno presenti solamente rappresentanti di ANPI e Coop Alleanza 3.0, e la dirigente scolastica dell'Istituto Comprensivo di Soliera Tiziana Segalini, a cui verrà simbolicamente fatta la consegna dei libri.
I libri in regalo sono 165, uno per ciascun studente della scuola, e la parte restante dei volumi andrà ad arricchire la biblioteca dell’istituto. Svariati i titoli che comprendono anche “Un sacchetto di biglie” di Joseph Joffo (da cui è stato tratto un film di successo tre anni fa), stampato dalla Bur in un’edizione speciale per Librerie.coop. Nei mesi scorsi Coop Alleanza 3.0 ha promosso la raccolta dei libri in dono in 73 punti vendita: tra questi l’Ipercoop e Il Borgogioioso di Carpi da cui provengono i volumi destinati all'Istituto Comprensivo di Soliera.

Cosa accadde in quel lontano 1944? Il 3 novembre i partigiani liberarono Soliera: bloccarono tutte le strade d'accesso al paese, organizzarono una manifestazione di donne in piazza, diedero fuoco a documenti del Comune e fucilarono sei fascisti, tra cui tre militi della GNR, la Guardia nazionale repubblicana. Una decina di giorni dopo, il comando GNR organizzò un rastrellamento che portò al fermo di 104 persone. Contemporaneamente, i partigiani catturarono alcuni soldati tedeschi, dando così il via a una drammatica trattativa tra i comandi partigiani e quelli tedeschi di Carpi, che minacciano pesanti rappresaglie nei confronti della popolazione di Limidi, qualora non venissero liberati gli ostaggi.
La mattina del 20 novembre 1944 sessanta cittadini furono schierati di fianco alla chiesa di San Pietro in Vincoli, a Limidi di Soliera, in attesa della fucilazione, mentre i nazifascisti cominciarono a incendiare le case del paese. Grazie anche alla mediazione del vescovo di Carpi Dalla Zuanna, la fucilazione venne sospesa e prevalse la volontà di effettuare lo scambio dei prigionieri. Si concluse così positivamente una vicenda unica in Italia, che vide nei fatti il riconoscimento dei partigiani come controparte del Comando tedesco.



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Acof onoranze funebri

La Provincia - Articoli Recenti
Piane di Mocogno imbiancate dalla ..
Alle ore 15:00 di oggi intensa precipitazione. Temperatura passata dai 30 ai 17 gradi e ..
28 Luglio 2022 - 19:38
Mirandola, Comune dona 35 bici senza ..
Mezzi per i quali sono scaduti i termini di conservazione all’interno del deposito ..
28 Luglio 2022 - 15:24
Bastiglia, spaccata all'edicola: ..
A quanto pare una testimone che abita poco distante dal negozio ha notato intorno alle 4 del..
28 Luglio 2022 - 09:52
L'appennino modenese definito area ..
L'area interna della provincia di Modena comprende tutti i 18 Comuni montani del territorio.
26 Luglio 2022 - 18:26
La Provincia - Articoli più letti
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Nonantola, sfrattata e con una gamba ..
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43
Vignola, il coronavirus ha ucciso ..
Vignola piange anche Nerino Vezzelli, storico titolare del Bar Italia di via Garibaldi a ..
23 Marzo 2020 - 21:48
Rintracciata la mamma scomparsa col ..
Ora i carabinieri procederanno come previsto dalla legge per sottrazione di minore, sempre ..
29 Settembre 2019 - 10:57