Nessun debito
Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Nessun debito
articoliEconomia

Crisi Commercio: associazioni come comitati, firme in prefettura

La Pressa
Logo LaPressa.it

Confersercenti e Confcommercio consegnano le 500 firme, per chiedere alle istituzioni maggiori interventi: 'Settore allo stremo. Calo fatturati anche dell'80 per cento'


Crisi Commercio: associazioni come comitati, firme in prefettura

Alla stregua delle raccolte firme che solitamente vediamo organizzare e inoltrare alle istituzioni da comitati cittadini su temi ambientali, sociali e sulla sicurezza, così, con una petizione, le associazioni Confesercenti e Confcommercio di Modena hanno deciso di richiamare l'attenzione e l'azione delle istituzioni modenesi rispetto alla 'condizione drammatica di migliaia di imprenditori' che oltre ad essere impoveriti dal crollo delle attività e dei fatturati, ridotti anche dell'80%, si sentono abbandonati dalle istituzioni stesse. Cinquecento firme raccolte attraverso una petizione accompagnata dall'hashtag #fatecilavorare consegnate in prefettura al reggente facente funzioni (De Angelis), in attesa dell'arrivo del nuovo Prefetto.

'Alla dr.ssa De Angelis – puntualizzano Confesercenti e Confcommercio - abbiamo rappresentato il fondato timore sulla tenuta di interi comparti, chiedendo alle Istituzioni di cambiare registro: nel rispetto delle misure di sicurezza varate, tutti le aziende del commercio, dei pubblici esercizi e dei servizi alla persona devono poter lavorare'.



'E' urgente mettere in condizione le attività di resistere, consentendo loro di lavorare e ricevere adeguate indennità compensative, perché il rischio di perdere pezzi rilevanti di economia locale non è mai stato così concreto. Questo avrebbe conseguenze drammatiche in termini di perdita di posti di lavoro e di vivibilità delle nostre comunità. A questo si aggiunge il pericolo di infiltrazioni malavitose con il ricorso all’usura e di aumento della microcriminalità, favorito dalla desertificazione dei nostri centri storici'

«Disappunto e rabbia sono i sentimenti dei nostri imprenditori, fiaccati anche dai continui stop and go e dai confusi ed intempestivi avvii di adozione dei provvedimenti, che non lasciano alle aziende la possibilità di organizzare il proprio lavoro, cosicché tante sono in enorme sofferenza, a partire dai pubblici esercizi, per i quali risulta incomprensibile il divieto di poter effettuare servizio a cena' - specificano i Presidenti delle due Associazioni

«Ci sono – proseguono le associazioni - intere filiere economiche a rischio: bar, ristoranti, il comparto del turismo, dell'intrattenimento, dei fieristi, del fitness, così come il commercio extralimentare: dettaglianti, sia in sede fissa che ambulanti, e grossisti che, pur subendo danni economici enormi, per il solo fatto di poter rimanere aperti, non beneficiano di alcun adeguato sostegno. I piccoli negozi – affermano Confesercenti e Confcommercio - sono stati penalizzati dai vincoli alla mobilità delle persone e dall’ utilizzo spinto dello smart working, mentre quelli posti nelle gallerie dei centri commerciali sono costretti alla chiusura nei giorni potenzialmente più redditizi. I numeri sono drammatici, con cali di fatturato annuo anche superiori all’80%. Il commercio modenese ha perso 800 milioni di ricavi nel 2020, la ristorazione altri 750 milioni. Sono a rischio chiusura oltre 3 mila imprese delle 18 mila attive nel terziario: riteniamo non sia accettabile che le nostre categorie siano le sole a farsi carico dell’azione di contrasto alla pandemia, un sacrificio economico e sociale non giustificato dai dati e non accompagnato da adeguate e proporzionate misure compensative».

«Alla dottoressa De Angelis – concludono Confcommercio e Confesercenti – abbiamo chiesto che si possa rendere interprete di rappresentare questo stato di sofferenza al Governo affinché ne tenga debito conto nei provvedimenti che andrà ad assumere: siamo convinti rientri tra i compiti primari dello Stato garantire la sopravvivenza ed il futuro alle imprese del terziario e dei servizi e salvaguardarne la tenuta occupazionale».


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Onoranze funebri Simoni
Articoli Correlati
Confesercenti poco ottimista, è boom di lavoro a chiamata
Economia
02 Novembre 2017 - 15:45- Visite:11726
Ciaone Torreggiani
Quelli di Prima
01 Gennaio 2014 - 05:59- Visite:11403
Tamara Bertoni dice addio a Confesercenti
Politica
23 Maggio 2017 - 12:00- Visite:11334
Confcommercio, Gandolfi: commissioni bancarie per bancomat e carte di ..
Economia
15 Agosto 2017 - 08:30- Visite:11321
E adesso spunta l’imposta sullo zerbino
Politica
11 Maggio 2017 - 13:02- Visite:11152
Baruffi e Vaccari (Pd): 'Nuovi voucher in tempo per il concerto di ..
Politica
29 Maggio 2017 - 18:33- Visite:11051

Economia - Articoli Recenti
Servizio professionale di traslochi ..
Per organizzare un trasloco è necessario, prima di tutto, provvedere all’imballaggio di ..
26 Novembre 2021 - 18:30- Visite:83
Fiom contro modello Ferrari: 'Che gap..
'È vero che Ferrari eroga un grande premio economico, ma comunque non sana le differenze ..
25 Novembre 2021 - 18:44- Visite:1006
Pubblico impiego: Fabio Bertoia ..
L'elezione al congresso di Rubiera. Il sindacato conta 4.700 iscritti tra Modena e Reggio ..
24 Novembre 2021 - 12:03- Visite:266
Ambiente, il ministro Cingolani si ..
'Loro contestano e noi lavoriamo, ma io non apprezzo l’eccesso. Ci vuole sobrietà anche ..
24 Novembre 2021 - 11:17- Visite:388
Economia - Articoli più letti
Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l’intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:65875
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:64707
Bper, correntisti ex dipendenti ..
'Se Bper non manifestasse un reale interesse a mantenere le migliaia di correntisti tra ..
03 Dicembre 2019 - 17:52- Visite:35955
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38- Visite:35419