La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
articoliEconomia

Rifiuti industriali, impianti saturi, Herambiente ne esporta all'estero 50.000 t

La Pressa
Logo LaPressa.it

Maurizio Giani, direttore mercato indistria Herambiente: 'Discariche e termovalorizzatori pieni'. Ma da oggi nasce Hasi per il recupero


Rifiuti industriali, impianti saturi, Herambiente ne esporta all'estero 50.000 t
'Gli impianti di smaltimento, discariche e termovalorizzatori, sono sempre meno e sempre più saturi, tanto che siamo costretti a esportare all’estero una grossa quantità di rifiuti, soprattutto quelli più complessi da gestire. Soprattutto in Germania per un totale di circa 50.000 tonnellate'. Così Maurizio  Giani, direttore mercato industria di Herambiente, nel vorso della presentazione della ‘nuova’ Hasi, Herambiente servizi industriali, che oggi, lunedì, incorporala società toscana Waste Recycling (acquisita alla fine del 2015), per dare vita a quella che è stata definita la “più importante realtà italiana” nel settore dello smaltimento dei rifiuti industriali i termini di clienti (3.000), fatturato (140 milioni all’anno) e di volumi gestiti (un milione di tonnellate all’anno).

La gestione dei rifiuti industriali (che porta con se problemi ambientali ma anche business per chi se occupa costituisce un costo ingente per le aziende costrette di fatto ad esportare all'estero i rifiuti, attraverso soggetti come Herambiente e che gli attuali impianti di smaltimento non riescono a gestire. Aumentando così oltre ai costi industriali anche quelli ambientali, legate alla movimentazione di decine di migliaia di tonnellate di rifiuti per migliaia di chilometri. 'Per questo il nuovo progetto di incorporazione lanciato da Heraambiente', spiega l'amministratore delegato Andrea Ramonda, garantirebbe una soluzione  globale per riuscire a portare il massimo dei rifiuti prodotti a recupero, garantendo la tracciabilità dalla fabbrica al trattamento finale, attraverso la messa a disposizione di 90 impianti, alcuni dei quali consentono il recupero di una buona parte dei rifiuti prodotti, come la colonna di distillazione per acque solventate di Waste recycling a Pisa che, attraverso un vero e proprio processo di distillazione, consente di sperare l’acqua (che una volta depurata può essere reimmessa nell’ambiente) e il solvente, che invece può essere rivenduto per ulteriori lavorazioni.
 
Un quadro, quello descritto dai due responsabili Herambiente che muovendosi nell'ottica dell'economia circolare rispetto all'impegno sul fronte del recupero di rifiuti, dall'altro, pur indirettamente, evidenzia, ancora una volta, una criticità del sistema stesso, ovvero quello legato all'aumento, anziché ad una auspicata riduzione, nella produzione dei rifiuti, e di quelli speciali di provenienza industriale in particolare. Che non a caso hanno portato, per la prima volta, la quantità conferita all'inceneritore di Modena, che solo per i rifiuti speciali è fissata alla soglia consentita delle 50.000 tonnellate l'anno, al superamento della stessa soglia, con 60.000 tonnellate di rifiuti conferiti. E che ha registrato anche una grossa pressione anche sull'impianto di smalimento di rifiuti speciali Herambiente come quello di via Caruso di Modena distrutto recentemente da un incendio sulle cui cause è ancora aperto un fascicolo della procura.

Gi.Ga.

Nella foto (Dire), i due responsabili Legambiente, Ramonda e Giani


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:130538
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:96009
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
Il Punto
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:45070
'Lo Ius Soli sarà per noi il primo punto nella nuova legislatura'
Pressa Tube
01 Febbraio 2018 - 01:00- Visite:41155
'Festa Unità: è il vuoto totale, a Modena non esiste centrosinistra'
Parola d'Autore
31 Agosto 2018 - 11:38- Visite:41038
Grandinata devastante su Modena: danni alle auto e alberi abbattuti
La Nera
22 Giugno 2019 - 15:59- Visite:35116
Economia - Articoli Recenti
Commercio: con le liberalizzazioni ..
Convegno CGIL per tracciare un bilancio ad otto anni dal Salva Italia
06 Dicembre 2019 - 00:50- Visite:283
Castelfranco, ecco la nuova Coop che ..
In totale è di sei milioni di euro l'investimento per i lavori tra cui il restyling del ..
05 Dicembre 2019 - 18:49- Visite:436
Fusione Unipol e Bper, i dettagli ..
Bper - si legge nell'atto notarile - subentra in tutto il patrimonio attivo e passivo della..
04 Dicembre 2019 - 12:06- Visite:7665
Bper, correntisti ex dipendenti ..
'Se Bper non manifestasse un reale interesse a mantenere le migliaia di correntisti tra ..
03 Dicembre 2019 - 17:52- Visite:25738


Economia - Articoli più letti


Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l’intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:58106
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:45070
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38- Visite:28439
Bper, correntisti ex dipendenti ..
'Se Bper non manifestasse un reale interesse a mantenere le migliaia di correntisti tra ..
03 Dicembre 2019 - 17:52- Visite:25738