La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliEconomia

Semestrale Bper, ecco tutti i numeri

La Pressa
Logo LaPressa.it

Raccolta complessiva pari a € 80,0 miliardi in calo dello 0,8% da fine 2016 a parità di perimetro, con una diminuzione della raccolta diretta (-2,4%) e una crescita della raccolta indiretta (+1,7%)


Semestrale Bper, ecco tutti i numeri

Il Consiglio di Amministrazione di BPER Banca ha approvato ieri i risultati consolidati del primo semestre 2017.

Conto economico
Il margine di interesse si attesta a € 570,1 milioni in diminuzione del 3,4%.

Le commissioni nette, pari a € 359,2 milioni, risultano in crescita dello 0,3%.

Il risultato netto delle attività di negoziazione (comprensivo dei dividendi pari a € 11,1 milioni) si attesta a € 61,7 milioni (€ 73,5 nel primo semestre 2016 inclusivo di una voce dividendi pari a € 8,8 milioni) in calo del 16,2%. La redditività operativa risulta pari a € 1.015,6 milioni, in calo del 3,6%.

I costi della gestione si quantificano pari a € 627,9 milioni in calo dell’1,8%. Le spese per il personale ammontano a € 385,7 milioni, risultando in forte diminuzione del 3,2% a/a principalmente per effetto dell’uscita di un numero rilevante di risorse in attuazione del Piano di incentivazione all’esodo e Fondo di solidarietà previsto nel vigente Piano Industriale 2015-17, già totalmente spesato nel 2015. 

Il risultato della gestione operativa (redditività operativa al netto dei costi della gestione) è pari a € 387,7 milioni (€ 414,4 nel semestre 2016).

Le rettifiche nette su crediti e su altre attività si attestano a € 388,4 milioni (€ 283,1 milioni nel primo semestre 2016); tale valore include due componenti non ricorrenti per un importo complessivo pari a € 61,5 milioni, costituite da l’impairment sull'intera quota versata al Fondo Atlante da questo investita in Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca (€ 52,9 milioni nel semestre, che si aggiunge alla svalutazione già effettuata nel quarto trimestre del 2016 per un importo pari a € 28,3 milioni, per una svalutazione di valore complessiva pari a € 81,2 milioni che rappresenta il 92,50% delle quote fino ad oggi versate e la svalutazione sulla quota residua del contributo versato al FITD-SV a fronte dell’intervento a favore di CariCesena per un importo pari a € 8,6 milioni, che si aggiunge alla svalutazione già effettuata nel quarto trimestre del 2016 per un importo di € 2,5 milioni.

Il costo del credito del primo semestre dell’anno risulta pari a 69 bps (138 bps annualizzato).

Gli accantonamenti netti ai fondi per rischi e oneri si attestano a € 11,6 milioni nel semestre (€ 22,1 milioni nello stesso periodo del 2016) in calo del 47,6%.

L’utile dell’operatività corrente al lordo delle imposte risulta pari a € 109,0 milioni che si confronta con un utile pari a € 92,9 milioni dello stesso periodo dello scorso anno. Le imposte sul reddito risultano positive e sono calcolate pari a € 10,2 milioni (erano negative per € 27,8 milioni nel primo semestre 2016).

L’utile netto complessivo del periodo si attesta a € 119,2 milioni (€ 65,1 milioni nel primo semestre 2016) e comprende un utile di periodo di pertinenza di terzi pari a € 0,1 milioni (€ 0,3 milioni al 30 giugno 2016). L’utile netto di pertinenza della Capogruppo si quantifica pertanto pari a € 119,1 milioni (€ 64,7 milioni al 30 giugno 2016).

Stato patrimoniale
La raccolta diretta da clientela (debiti verso clientela, titoli in circolazione e passività finanziarie valutate al fair value) si attesta a € 48,6 miliardi, che include € 2 miliardi riferibile all’ingresso di Nuova Carife nel Gruppo bancario, in diminuzione del 2,4% rispetto alla fine del 2016 a parità di perimetro.

La raccolta indiretta da clientela, valorizzata ai prezzi di mercato, è pari a € 34,8 miliardi, di cui € 1,4 miliardi riferibile a Nuova Carife, in aumento dell’1,7% da fine 2016 a parità di perimetro. In particolare, la raccolta gestita è pari a € 18,6 miliardi di cui € 1,0 miliardi riferibili a Nuova Carife (+8,5% da fine 2016 a parità di perimetro) e presenta una raccolta netta del periodo positiva per circa € 1,2 miliardi, più che quadruplicata rispetto ai € 0,3 miliardi del primo semestre 2016. 

I crediti verso la clientela, al netto delle rettifiche di valore, sono pari a € 47,0 miliardi (di cui € 1,3 miliardi riferibili a Nuova Carife) in incremento dello 0,4% rispetto a fine 2016 a perimetro costante con un forte incremento delle erogazioni di mutui residenziali nel primo semestre dell’anno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (+34,3%). L’ammontare dei crediti deteriorati netti (sofferenze, inadempienze probabili e scaduti), inclusi gli aggregati riferibili a Nuova Carife, è di € 5,9 miliardi in significativa diminuzione del 5,5% da fine 2016 (-6,4% a parità di perimetro) con un coverage ratio complessivo del 46,9% (44,5% a fine 2016) e senza considerare l’ammontare dei “write off” su sofferenze ancora in essere (€ 1,0 miliardi) che portano l’indice di copertura al 51,3% (49,4% a fine 2016).

La posizione interbancaria netta risulta negativa per € 9,0 miliardi rispetto a € 8,1 miliardi di fine 2016 ed è determinata dallo sbilancio tra i crediti verso banche di € 3,5 miliardi e i debiti della stessa natura pari a € 12,5 miliardi.

I mezzi patrimoniali complessivi al 30 giugno 2017 ammontano a € 5,6 miliardi (+1,4% rispetto a fine 2016), con una quota di patrimonio di pertinenza di terzi pari ad € 0,6 miliardi. Il patrimonio netto consolidato del Gruppo, che include il risultato del periodo, si attesta a € 5,0 miliardi, in aumento di 1,9% da fine 2016.



Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:141309
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:101644
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
Il Punto
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:53051
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare mia moglie a fare la spesa?
Societa'
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:50007
'Lo Ius Soli sarà per noi il primo punto nella nuova legislatura'
Pressa Tube
01 Febbraio 2018 - 01:00- Visite:42857
'Festa Unità: è il vuoto totale, a Modena non esiste centrosinistra'
Parola d'Autore
31 Agosto 2018 - 11:38- Visite:42788
Economia - Articoli Recenti
Banca San Felice 1893 di nuovo in ..
Dopo la perdita da 8,5 milioni nel 2018, il bilancio 2019 approvato nell'assemblea ..
17 Giugno 2020 - 14:53- Visite:190
Saldi rinviati al 1° agosto...ma ..
In Emilia-Romagna posticipato l'inizio dei saldi estivi ma sarà possibile fare promozioni e..
16 Giugno 2020 - 15:48- Visite:182
Baratro Sicrea e Siteco, ora ..
'Ma il Consorzio Integra (con sede a Bologna) starebbe riassegnando le commesse revocate, in..
15 Giugno 2020 - 18:52- Visite:1191
Modenamoremio: Mario Bugani nuovo ..
Eletto all'unanimità dall'Assemblea dell'associazione il titolare della pizzeria di Piazza ..
15 Giugno 2020 - 14:03- Visite:340


Economia - Articoli più letti


Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l’intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:60360
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:53051
Bper, correntisti ex dipendenti ..
'Se Bper non manifestasse un reale interesse a mantenere le migliaia di correntisti tra ..
03 Dicembre 2019 - 17:52- Visite:30903
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38- Visite:30881