Teatro Michelangelo Modena
Acof onoranze funebri
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Teatro Michelangelo Modena
notiziarioLa Provincia

Associazione religiosa sfrattata: 'Attacco al vescovo Olumide Johnson'

La Pressa
Logo LaPressa.it

La loro intenzione è sempre stata quella di mandare la Missione fuori dallo stabile


Associazione religiosa sfrattata: 'Attacco al vescovo Olumide Johnson'

L’Associazione Religiosa Missione Anime per Cristo replica a quanto pubblicato da La Pressa sullo sfratto avvenuto nei giorni scorsi dai locali di via Castellotti. Ecco la versione della associazione.

La storia è iniziata nel 2015 con la stipulazione di un contratto di promessa di vendita “Rent to buy” (prezzo intero di vendita scalato tramite pagamento mensile) tra l’associazione religiosa, “Missione Anime per Cristo” e l’Impresa Edile “Idea”.
L’Associazione religiosa, appena avuto una difficoltà con il pagamento mensile alla fine del 2018, pari a 26.000 più 2.300 euro, richiesti dal Giudice per le spese legali, ha fatto una prima richiesta di usare la metà della quota usata come garanzia, di 30.000 euro, e pagare il rimanente in trance. Questa richiesta fu respinta dell’impresa edile, e il loro amministratore ha risposto con una seconda richiesta: pagare 24.


000 euro, con assicurazione che, una volta pagata tale quota, il debito sarebbe risultato pagato. La Missione ha provveduto la somma di 24.000 euro, ma l’impresa, malgrado l’incasso dell’assegno e la parola data, ha continuato con la procedura di sfratto.


I Giudici ci hanno mandato al procedimento della mediazione. Nel giorno prestabilito per la Mediazione, la Missione aveva già provveduto al pagamento dell’intera quota dei mesi arretrati, ma l’Impresa Edile Idea si è ostinata a rifiutare ogni intervento del Giudice per la Mediazione. Il Giudice si è quindi visto costretto a rimandare tutto in tribunale. Nel giorno dell’udienza, che aveva obiettivo di chiudere il caso, il Giudice assegnato ha chiesto se eravamo in possesso dei soldi per risanare il debito, noi abbiamo presentato l’assegno con tutti i soldi, ma immediatamente il loro legale ha richiesto al Giudice una breve pausa per parlare con il nostro avvocato, il Giudice acconsentì. In questa riunione privata tra il loro e il nostro legale, con la presenza dei rispettivi rappresentanti dell’associazione religiosa e dell’impresa edile, il loro avvocato e l’amministratore dell’azienda hanno espressamente detto che non avrebbero preso l’assegno, sostenendo che mancavano circa
2.000 euro. Dopo varie insistenze, si è deciso che entrambi gli avvocati chiamati in causa avrebbero avuto un’udienza in privato con il Giudice, promettendo al nostro avvocato che avrebbero riportato il calcolo giusto della somma.
In seguito ci sarebbe stata una seconda riunione, mai avvenuta, ma anzi, hanno tirato fuori una somma irreale, pretendendo che la Missione pagasse altri 10.000 euro per le spese legali al loro avvocato, per poter chiudere il caso.

Questo è stato per mettere in difficoltà la Missione, in quanto ogni impegno per risolvere il caso si è dimostrato infruttuoso a causa della loro assoluta mancanza di volontà nel trovare un accordo. Senza mettere in considerazione tutte le spese di ristrutturazione dello stabile in questione. Nel 2019 abbiamo anche chiesto, mediante lettera, un intervento al Sindaco di Maranello, per poter intermediare con l’azienda, ma anche questo senza alcun risultato. Anche quando arrivò l’avviso di obbligo di sfratto, tramite il nostro legale, abbiamo chiesto la possibilità di avere dai sei ai dodici mesi, con pagamento anticipato, oltre che quello mensile, per poterci organizzare per lasciare lo stabile, ma anche questa richiesta fu rigettata, senza validi motivi.

La loro intenzione è sempre stata quella di mandare la Missione fuori dallo stabile, infatti, il loro stesso amministratore ha confessato di non conoscere il motivo per cui il loro legale abbia sempre rifiutato qualsiasi tipo accordo, aggiungendo che in Maranello, molte figure influenti non tollerano la presenza del Centro Cristiano di Anime per Cristo nel Territorio; sfrattando una Missione che si è dedicata, spiritualmente e socialmente per quindici anni in Maranello. Questo è un atto di ingiustizia, bigottismo, ingratitudine, intolleranza, oppressione e razzismo.

Non è stata mai menzionata, né in sede legale, né in privato, che la somma da pagare di 100.000 euro, riportata nel precedente articolo. Tale somma è stata da loro inventata di sana pianta per diffamazione. Siamo in possesso di materiale audio delle varie riunioni e udienze avvenute tra l’Associazione religiosa e l’Impresa Edile, con tanto di dichiarazioni loro e del giudice, già in mano alle autorità necessarie. Infatti è in corso una denuncia penale da parte del Vescovo Olumide Johnson nei confronti del Sig. Luciano Palladini, amministratore dell’Impresa Edile Idea Srl, e la denuncia all’Ordine degli Avvocati contro il loro legale per la mancanza di professionalità e per interessi personali che hanno intralciato ogni possibilità di soluzione. Abbiamo tutte le ragioni per credere che dietro a tutta questa vicenda ci siano motivi di odio verso la figura del Vescovo Olumide Johnson.


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Articoli Correlati
La mappa dei nuovi contagi: 6 casi a Carpi, 2 a Castelvetro e Fiorano
Societa'
17 Marzo 2020 - 18:19- Visite:20669
La mappa de nuovi contagi: 17 casi a Carpi, 15 a Modena, 7 a Fiorano
La Provincia
19 Marzo 2020 - 18:09- Visite:19697
Coronavirus, la mappa dei contagi: 21 casi a Modena e 9 a Maranello
La Provincia
16 Marzo 2020 - 18:11- Visite:18403
Covid, 11 casi a Castelfranco. Positivo un minore a Carpi
Societa'
17 Settembre 2020 - 18:49- Visite:17445
La mappa dei nuovi contagi: 33 a Modena città, 10 a Carpi
Societa'
18 Marzo 2020 - 18:47- Visite:17169
Coronavirus, mappa contagi: morti due 60enni di Carpi e Spilamberto
La Provincia
05 Maggio 2020 - 18:51- Visite:15296

La Provincia - Articoli Recenti
Covid a scuola, rientra allarme a ..
Nella scuola primaria Andreoli di San Possidonio si sono registrati 29 contagi
26 Novembre 2021 - 21:21- Visite:214
Covid Modena, 239 contagi e due ..
I sintomatici sono 122, gli asintomatici 117. Due le persone ricoverate in Reparto
26 Novembre 2021 - 17:47- Visite:1700
Covid, 16 contagi alle Medie Frassoni..
Ad oggi sono 16 le positività riscontrate, in due classi, sul totale di 40 studenti ..
26 Novembre 2021 - 12:55- Visite:857
Mirandola, lotta al Covid: premiati i..
Concessione delle Benemerenze Civiche ai medici Stefano Toscani e Geminiamo Bandiera
26 Novembre 2021 - 12:37- Visite:426
La Provincia - Articoli più letti
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11- Visite:183062
Nonantola, sfrattata e con una gamba ..
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43- Visite:161453
Vignola, il coronavirus ha ucciso ..
Vignola piange anche Nerino Vezzelli, storico titolare del Bar Italia di via Garibaldi a ..
23 Marzo 2020 - 21:48- Visite:44104
Rintracciata la mamma scomparsa col ..
Ora i carabinieri procederanno come previsto dalla legge per sottrazione di minore, sempre ..
29 Settembre 2019 - 10:57- Visite:39694