La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
articoliPolitica

Italpizza apre a CGIL, ma ribadisce: 'No al tavolo coi Si Cobas'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Dopo il mancato incontro al ministero di ieri: 'Avevamo detto mai al tavolo coi Si Cobas'. Replica CGIL: 'Hanno disertato, gli interlocutori non si scelgono'


Italpizza apre a CGIL, ma ribadisce: 'No al tavolo coi Si Cobas'
'Italpizza, Cofamo ed Evologica, Confindustria Emilia e Uil Trasporti hanno assolutamente confermato la piena disponibilita' ad un incontro presso il ministero del Lavoro che coinvolga i sindacati confederali ed e' in attesa di ricevere da Roma la data in cui sedersi con le parti'.

Lo segnala oggi la stessa azienda leader nella produzione di pizze surgelate, dopo le critiche ieri di Si Cobas e categorie Cgil sul forfait di azienda e coop in appalto, oltre che della sigla Uil, al tavolo a Roma col sottosegretario Claudio Cominardi per fare il punto su contratti e appalti nello stabilimento di San Donnino.

Leggendo i verbali, tutte le parti erano state invitate ieri al tavolo col sottosegretario, e solo quelle in questione non ci sono andate, ma corregge l'azienda: 'Italpizza, nell'avvisare preventivamente ministero e Prefettura, ha ribadito per l'ennesima volta che, conformemente ad altre aziende e sindacati, non partecipera' mai a incontri o tavoli alla presenza dell'organizzazione Si Cobas, per gli evidenti motivi di ordine pubblico di cui sono portatori'.

Secondo il gruppo, lo stesso esito della riunione di ieri confermerebbe che 'Italpizza sta operando nella regolarita' e nel rispetto delle norme, e che e' anticostituzionale obbligare una societa' ad applicare un contratto di lavoro anziche' un altro'.

A Italpizza preme piu' che altro quello che chiama 'tavolo di concertazione', ossia quello con industriali e sindacati confederali dal quale 'la Flai-Cgil e' uscita incomprensibilmente', secondo l'azienda. Il prossimo incontro del tavolo e' fissato comunque per il 20 maggio: 'La porta per la Cgil e la Flai e' sempre rimasta aperta e ben venga il proprio contributo costruttivo', insiste Italpizza, ben sapendo che, nel caso, i Si Cobas si ritroverebbero di nuovo piu' soli. 

E' chiaro che l'apertura alla posizione nei fatti inconciliabile della CGIL che ha sempre ribadito e posto come condizione l'applicazione del contratto nazionale di lavoro al posto del multiservizi applicato dalle cooperative di lavoratori in forza ad Italpizza, ha il malcelato obiettivo di scardinare l'asse che negli ultimi mesi ha avvicinato la protesta della CGIL, in tutte le sue tre articolazioni (Fit, Filcams e Flai),  a quella dei Si Cobas. L'imperativo categorico è quello di delegittimare i Si Cobas, identificandone ruolo e attività sempre e comunque nell'alveo dei problemi di ordine pubblico, e non in quello delle relazioni sindacali, perché l'identificarli come soggetti interlocutori con legittimità al pari di quella dei confederali, in uno stesso tavolo, significherebbe aprire vertenze enormi all'interno delle aziende e delle cooperative in appalto che al loro interno hanno numerosi iscritti ai Si Cobas.

In casa Cgil, tuttavia, la versione e' un'altra. Fanno sapere dalla stessa Flai-Cgil: 'Italpizza, Cofamo, Evologica, Confindustria e Uil erano state convocate ieri e non ci sono andate. È molto chiaro. Anche noi non dovremmo partecipare a incontri con aziende- ricorda la Flai- che non hanno pagato i contributi dovuti o licenziano i delegati sindacali. Sarebbe troppo comodo cavarsela cosi'.  Gli interlocutori non si scelgono. Italpizza vuol parlare con chi gli pare di quello che gli pare. Questa non e' contrattazione'.

Nel cuore dei problemi avvertiti nello stabilimento, ad esempio, la Cgil al completo (Camera del lavoro e categorie Flai, Filcams, Filt) ha chiesto il 4 aprile un incontro formale alla controparte aziendale sulla base di un ordine del giorno che recita: quantita' di infortuni e malattie professionali, rischi connessi ai movimenti ripetitivi, olio vaporizzato nella sala 'prima cottura', spazi angusti e ristretti sulla linea 4.

E nel frattempo la vertenza Italpizza mostra le distanze e divergenze all'interno della coalizione che sostiene il candidato sindaco Giancarlo Muzzarelli. Con da un lato la lista Sinistra per Modena, che si mostra critica verso Italpizza, scrivendo: 'Grave diserzione da parte dell'azienda, al tavolo di confronto tra le parti convocato al ministero dello Sviluppo economico. Lasciati soli prefetto, ispettorato del lavoro, Cgil, Cisl e Si Cobas. Una scelta che evidenza la scarsa considerazione per le istituzioni (recidiva) ma pure la poca volonta' a trovare le soluzioni piu' adeguate alla situazione. Un fatto sconcertante e preoccupante insieme che denota mancanza di rispetto per le istituzioni e le parti sociali'.

Dall'altro, nella stessa coalizione, la lista + Europa, che al suo interno, nella componente di CambiaModene vede il consigliere uscente Antonio Montanini, da sempre attivo nel difendere la causa dell'azienda e all'interno della stessa lista anche la delegata sindacale UIL all'interno dell'azienda


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
Sinistra Italiana, Italpizza sfrutta i lavoratori, ma il Pd la ..
Politica
15 Settembre 2017 - 23:12- Visite:13295
Feste dell'Unità in tracollo e il Pd modenese del 'tutti zitti'
Il Punto
16 Settembre 2017 - 11:16- Visite:11876
Cgil pressa Confindustria, il caos nel settore carni degenera
Economia
25 Ottobre 2017 - 15:00- Visite:10719
Italpizza e l'assordante silenzio di Comune, Coop Italia e PD
Politica
10 Dicembre 2018 - 22:50- Visite:3866
Rivolta a Italpizza, lacrimogeni sui manifestanti
Societa'
06 Dicembre 2018 - 08:13- Visite:3305
Politica - Articoli Recenti
Bonaccini: 'Su nomine sanità ..
Il Presidente della regione ricandidato commenta l'affondo dell'avversaria del ..
18 Ottobre 2019 - 09:14- Visite:120
Cittadella della giustizia, nessun ..
La conferma in consiglio comunale. Tra ipotesi naufragate e vaghezza sull'ex manifattura, ..
18 Ottobre 2019 - 09:00- Visite:134
Anagrafe richiedenti asilo, ..
Il Capogruppo FI in Comune: 'Anziché al servizio delle istituzioni, il governo PD pone le ..
17 Ottobre 2019 - 18:35- Visite:74
Borgonzoni: 'Nomine sanità, ..
'Più corretto sarebbe stato lasciare alla prossima giunta l'indicazione di queste figure'
17 Ottobre 2019 - 17:59- Visite:563


Politica - Articoli più letti


'Vaccini, ecco il rapporto tra la ..
Esposto del Codacons all'Autorità nazionale anticorruzione
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:129098
Segretario Pd: ‘Votare Lega ..
Gianluca Fanti, segretario Pd Madonnina si lancia in ardite affermazioni
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:90617
'Commissione Bibbiano, M5S inizia ..
Il capogruppo di Forza Italia in Regione Andrea Galli critica la richiesta di soggetti da ..
07 Agosto 2019 - 14:23- Visite:64741
Inchiesta sui minori 'Angeli e ..
Si tratta dell'ex sindaco di Montecchio Paolo Colli e l’ex sindaco di Cavriago ed ex ..
02 Luglio 2019 - 16:02- Visite:55556