Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
Onoranze funebri Gibellini
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Iscriviti al Canale YouTube de La Pressa
rubrichePressa Tube

Ricostruzione, i centri storici rimasti indietro, Bonaccini fa il punto e promette controlli sui 'furbetti'

La Pressa
Logo LaPressa.it

La priorità data a residenze ed aziende ha lasciato indietro la rinascita degli edifici pubblici e di culto. Il Presidente della Regione: 'Ora piede sull'accelleratore per recuperare i ritardi'



Sei anni fa il terremoto che colpi l'Emilia provocando 28 morti, 300 feriti e 13 miliardi di danni. Oggi il 90 per cento delle famiglie terremotato è tornata nelle proprie case. Ed i livelli di produzione ed occupazione hanno recuperato e superato quelli pre sisma. Nell'area del cratere comprendente oltre alla provincia di Modena, anche quelle di Ferrara e Bologna, sono stati oltre 4,3 i miliardi investiti per industrie, attività economiche ed abitazioni private. Che sono serviti a riavviare oltre 10 mila attività economiche, di cui 7 mila commerciali e oltre 3 mila strutture produttive. Sono quasi 14mila le abitazioni rese di nuovo agibili.

Ambiti di intervento che hanno avuto la priorità rispetto al recupero delle parti pubbliche, dei centri storici e dei luoghi di culto.


Ed è così che ci sono centri come Finale Emilia dove delle tante chiese un tempo agibile, una solo ne è rimasta (quella del seminario) e solo grazie all'immediato intervento del locale parroco. E per la messe più affollate così come per le cerimonia bisogna andare altrove. Così come, nei giorni successivi al sisma, è ancora la sede del Municipio.  Per la mancata sistemazione della sede storica, danneggiata dal siama e ancora inagibile, in un centro storico che i segni e le aree deserte le ha ancora tutte. Centri storici, appunto, che continuano a soffrire. Dai municipi alle chiese, alle torri, simboli identitari di intere comunità.

'Su lavoro casa e scuola abbiamo fatto tanto, ma c'è tutta la parte della ricostruzione dei centri storici e di tutti quei beni monumentali artistici architettonici, che vanno dai castelli alle rocche alle chiese,  che però sono bisogna ricordarlo sono sotto il vincolo della soprintendenza e che meritano un'attenzione particolare, che ha subito ritardi. E su questa ora vanno messi cuore, testa e mani, per cercare di fare il più in fretta possibile' - ha dichiarato a La Pressa il Presidente della Regione Stefano Bonaccini. 'Abbiamo detto che fino a che l'ultima pietra non sarà ricollocata dove merita, non saremo soddisfatti. Ora c'è una buona notizia: l'aver ottenuto dal governo poche settimane fa 350 milioni di euro. Una somma che va a completare le risorse necessarie proprio per la parte della ricostruzione pubblica'.

Poi c'è il tema dei furbetti. Fienli che erano ruderi prima del terremoto e ora trasformati in residenze di lusso. Presidente qualcosa è sfuggito? Possiamo dare garanzie sui controlli passati e futuri? '

'Abbiamo già istruito dei casi di restituzione di soldi ricevuti indebitamente, e i controlli continuano. Noi siamo sempre a disposizione a collaborare con le forze dell'ordine e la magistratura, ma tenga conto che stiamo parlando della seconda ricostruzione, o meglio del secondo terremoto più drammatico dal punto di vista dei danni alle cose dall'Irpinia. Oltre 13 miliardi di danni evidentemente hanno attirato l'attenzione anche di delinquenti e di furbetti che in questo paese non mancano. Devo dire però che avere costituito da subito il Gider, gruppo interforze, e avere istituito l'impossibilità del massimo ribasso sopra la soglia dei 300.000 euro ha fornito un fattore importante. poi piuò succedere che qualcuno provi a scamparla, ma l'importante è mantenere alto il tema dei controlli e facendo in modo che in caso di violazioni ed errori, fino all'ultimo euro venga restituito'

Gi.Ga.



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Aiutaci a mantenere gratuita La Pressa
Articoli Correlati
Critiche raccolta fondi, Bonaccini minaccia: 'Ci vediamo in tribunale'
Politica
05 Gennaio 2020 - 06:26- Visite:46192
'Crisi Coop Alleanza 3.0: il modello degli ipermercati ha fallito'
Politica
01 Febbraio 2019 - 13:33- Visite:44689
Riccione, sindaco si ribella a Bonaccini: 'Io lunedì apro le spiagge'
Politica
02 Maggio 2020 - 00:19- Visite:36048
Sanità, più risorse ai privati. Bonaccini firma accordo
Politica
20 Novembre 2019 - 17:49- Visite:35415
Bonaccini: 'Emilia Romagna pronta a riaprire 27 aprile. Ma no scuole'
Societa'
20 Aprile 2020 - 12:40- Visite:34087
Coronavirus, da domani tutte le scuole chiuse in Emilia Romagna
Societa'
23 Febbraio 2020 - 16:53- Visite:33727

Pressa Tube - Articoli Recenti
Espansione polo Conad, progetto ..
I componenti del Comitato Villaggio Europa hanno illustrato ai residenti in una riunione ..
26 Novembre 2021 - 02:13- Visite:571
Fiom contro modello Ferrari: 'Che gap..
'È vero che Ferrari eroga un grande premio economico, ma comunque non sana le differenze ..
25 Novembre 2021 - 18:44- Visite:1076
'Controlli super Green Pass, forze ..
'Molto importante per ricucire la contrapposizione tra chi si vaccina e chi non si vaccina ..
25 Novembre 2021 - 12:15- Visite:775
Tumori collo-gola, la diagnosi ..
Giornata nazionale di prevenzione: 'Nel centro di riferimento del Policlinico di Modena ..
24 Novembre 2021 - 00:11- Visite:200
Pressa Tube - Articoli più letti
No al green pass, lavoratori uniti: ..
'L'articolo 1 della Costituzione oggi viene superato da un decreto che subordina il diritto ..
01 Ottobre 2021 - 21:13- Visite:66579
'Green Pass, traditi da Stato e ..
I lavoratori di CNH senza Green Pass, a cui è negata la mensa, hanno ricevuto la ..
23 Settembre 2021 - 13:17- Visite:61713
'Lo Ius Soli sarà per noi il primo ..
Lo ha ribadito il Ministro Lorenzin nell'esordio modenese della sua campagna elettorale: ..
01 Febbraio 2018 - 01:00- Visite:44934
'No Green Pass, gli autotrasportatori..
'Le critiche al green pass possono essere mosse da ciascuno, ma farne una battaglia di ..
25 Settembre 2021 - 12:14- Visite:31434