Onoranze funebri Gibellini
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiQuelli di Prima

'Troppi conflitti di competenza e contraddizioni, la commissione di inchiesta non risolverà nulla'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Affondo di Forza Italia sull'organismo regionale chiamato a fare chiarezza sulla rotta e l'alluvione: 'Un dirigente regionale chiamato a controllare l'operato dell'ente da cui dipende e Ispra chiamata ad indagare sul piano di controllo della fauna che i numeri già confermano essere insufficiente'


'Troppi conflitti di competenza e contraddizioni, la commissione di inchiesta non risolverà nulla'

'In Italia, si sa, il modo migliore per non affrontare un problema è nominare una commissione d’inchiesta. L’abbiamo visto mille volte nella storia della Repubblica e l’ultima volta è andata in scena proprio in Regione Emilia-Romagna con la Commissione su Bibbiano.
La notizia che a controllare Aipo, Regione e Protezione Civile sarà un dirigente di viale Regione stessa è una vera e propria contradizione. A lui, per giunta, spetterà il compito di scegliere altri quattro compenti, tra cui uno di ISPRA, l’Istituto superiore per la protezione e ricerca ambientale, che ha il compito di controllare i piani di abbattimento di quei pericolosi animali per gli argini dei fiumi'

E' una somma di contraddizioni e di conflitti di competenza quella che Enrico Aimi (Coordinatore regionale Forza Italia e capogruppo commissione esteri in Senato, Antonio Platis (Consigliere Provinciale), Piergiulio Giacobazzi (Coordinatore provinciale Forza Italia) e Pino Casano (Consigliere comunale a Nonantola), vedono alla base della istituzione, da parte della Regione Emilia-Romagna, della commissione regionale chiamata a fare luce sulle cause e sulle responsabilità della rottura dell'argine del Panaro e della conseguente alluvione della città di Nonantola. Una serie di contraddizioni e di conflitti di interessi e competenza in grado, stando alle valutazioni degli esponenti, di vanificarne il risultato.

Ai conflitti e alle contraddizioni già richiamati rispetto alla sottolineatura, fatta dalla stessa Regione, rispetto al sostegno da parte di Aipo (ente responsabile nella gestione delle arginature), della stessa commissione (che deve verificare anche l'operato di Aipo stessa nella prevenzione e nella gestione dell'emergenza), gli esponenti di Forza Italia puntano l'attenzione al ruolo di Ispra chiamato di fatto a valutare il suo stesso operato. 'Visto che l’alluvione di Bastiglia e Bomporto nel 2014 la colpa è stata data alla nutria e oggi, per Nonantola, i sospetti aleggiano sull’istrice, sarebbe necessario non avere, anziché avere, nella Commissione di inchiesta, proprio il rappresentante dell’ente che ha un fortissimo potere regolatorio sulla caccia'. Ma la critica non è soltanto di metodo ma anche di merito.

'La Regione – spiegano gli esponenti azzurri - ha la facoltà di effettuare piani di limitazione di specie di fauna selvatica per la tutela del suolo solo dopo che il competente Istituto Nazionale per la fauna Selvatica (INFS), ora ISPRA, abbia verificato l’inefficacia della messa in atto di metodi ecologici. Così nell’aprile dello scorso anno la Regione chiese un piano straordinario proprio sul modenese'. Il Piano in questione, tutt'ora in vigore, riguarda i 274 km di arginature pensili del modenese, comprendenti l'asse sia del Secchia che del Panaro (compreso anche il punto in cui è avvenuta la rotta), e si estende anche nei 500 metri attorno per un’area complessiva di circa 15.000 ettari.

'Un piano sul quale il parere di ISPRA fu favorevole ma, si legge nella delibera di Giunta Regionale nr. 612/2019, con la limitazione per un massimo di individui catturati nel triennio pari a 35 istrici e 15 tassi. In pratica - specificano gli esponenti di Forza Italia - viene concesso di catturare un istrice ogni 428 campi da calcio! In media, meno di 12 all’anno'. Pochissimi rispetto al problema da affrontare e sul quale l'Ispra stesso, con il suo componente all'interno della commissione, si troverà a valutare il lavoro fatto. Ovvero sul proprio operato.

'Di fronte a queste contraddizioni non è necessario – chiudono lapidari gli esponenti forzisti – scomodare gli azzeccagarbugli per capire che questa Commissione di inchiesta ha solo il titolo'

 



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Articoli Correlati
'Commissione Bibbiano, M5S inizia opera di insabbiamento'
Politica
07 Agosto 2019 - 14:23- Visite:79412
Lgbt, la legge è stata approvata dopo 51 ore di dibattito: asse ..
Politica
27 Luglio 2019 - 06:19- Visite:50438
Covid, Aimi: 'Da Modena un medicinale che contrasta il virus'
Societa'
08 Aprile 2020 - 12:33- Visite:47931
'Bibbiano è la pagina peggiore della storia della nostra Repubblica'
Politica
03 Ottobre 2019 - 18:18- Visite:26493
'Neonato morto: col punto nascite di Pavullo aperto, rischio ridotto'
La Provincia
02 Novembre 2017 - 20:41- Visite:18902
Andrea Galli e l'età delle donne...
Oltre Modena
10 Maggio 2017 - 18:42- Visite:16162

Feed RSS La Pressa
Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi così tanto tempo ..
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39- Visite:12319
Libera, le consulenze di Enza Rando
L’avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36- Visite:16586
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25- Visite:13984
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi «perfettamente integrati» E la Camorra ora «è più presente»
02 Gennaio 2014 - 13:54- Visite:13065
Quelli di Prima - Articoli più letti
AeC, la moglie di Muzzarelli nel ..
L’azienda, coinvolta nell’inchiesta ‘Cubetto’, finanziò la campagna elettorale del ..
01 Gennaio 2014 - 20:45- Visite:21791
Libera, le consulenze di Enza Rando
L’avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36- Visite:16586
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25- Visite:13984
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06- Visite:13237