La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliSocieta'

Come funziona e quanto costa la scuola online?

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il titolo che si ottiene nelle scuole online è valido ed equiparabile a quello che si può ottenere in qualunque altro istituto pubblico o privato che sia


Come funziona e quanto costa la scuola online?

Da qualche tempo si è diffuso un po’ dappertutto, da Nord a Sud, e per diverse fasce d’età, l’interesse relativo alle scuole online. I motivi sono diversi: c’è chi non riesce per impegni lavorativi o familiari a seguirne una normale, chi ha problemi con i compagni, chi ha fretta di finire, chi per altri motivi ancora è più comodo prepararsi a casa propria.

Anche se tutti hanno ancora sentito parlare di scuola online e possono avere una vaga idea di come funzioni, solo pochi sanno esattamente di che cosa si parla, come funziona e soprattutto quanto possa costare. Cerchiamo quindi di fare chiarezza una volta per tutte.

Cos’è e come funziona la scuola online?

La scuola online, come quella di www.diplomaonline.com, è la versione digitale, “domestica”, “comoda” degli istituti privati con i quali oggi come oggi in Italia gli studenti possono ottenere titoli riconosciuti e validi a tutti gli effetti. Di scuole private ce ne sono in ogni regione, quasi, e per ogni indirizzo di scuola si desideri fare. Su queste si appoggiano anche le scuole online che tuttavia si distinguono da queste per una serie di cose. In primis, per il fatto che non si debbano frequentare personalmente ogni giorno. Lo studente, quindi, non è costretto quotidianamente a recarsi nell’istituto e nemmeno a seguire le lezioni nella formula classica.

Lo studente riceve gli insegnamenti attraverso una piattaforma interattiva di e-learning. Quindi può trovarsi ovunque desideri, con un device con un browser internet, dove vi sia una connessione buona alla rete. Non ci sono orari stabiliti, non ci sono ritmi obbligati: quello che conta è prepararsi per poter a fine anno sostenere gli esami e superare l’anno oppure riuscire a sostenere gli esami finali per il diploma. Queste prove di fine anno vanno comunque in ogni caso sostenute di persona, su questo non ci possono essere eccezioni.

La piattaforma e-learning permette di seguire le lezioni dei docenti direttamente dallo schermo del proprio supporto digitale ed interagire anche con gli stessi tramite video o chat. È possibile, quindi, fare domande, riflessioni e di conseguenza confrontarsi anche con altri studenti. Oltre a questo, giusto per aiutare lo studente a prepararsi meglio e a non perdersi un solo minuto di lezione, a sua disposizione vengono messi i video delle lezioni, nonché i materiali necessari per studiare.

I grandi dilemmi sulla scuola on line: costi e validità

Il titolo che si ottiene nelle scuole online è valido ed equiparabile a quello che si può ottenere in qualunque altro istituto pubblico o privato che sia. Il programma didattico è il medesimo, cambiano solamente i ritmi. Questi nelle scuole normali sono dettati dall’istituto stesso e dal docente che deve condurre la classe. Essendo la preparazione relativa allo stesso programma gli studenti della scuola online, a fine anno, non avranno difficoltà a sostenere le prove loro sottoposte e nemmeno a fare gli esami di maturità con i propri compagni frequentanti.

Per quanto riguarda i costi, è difficile dire su due piedi una cifra perché non sarebbe affatto precisa. Ad incidere sui costi sono il numero di anni che si fanno online, la presenza di eventuali richieste come di accorpare più anni in uno solo, l’indirizzo di studio, il pregresso dello studente. Oltre a questo va detto che ogni scuola ha le sue tariffe che possono cambiare non solo in base all’istituto, ma anche a seconda della regione.



Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
Scuole ghetto: il sindaco scopre l'acqua calda
Parola d'Autore
27 Ottobre 2017 - 12:02- Visite:11559
Castelfranco Emilia, 10 nuove aule per il polo scolastico 'Guinizelli'
La Provincia
12 Agosto 2017 - 10:19- Visite:11557
Una nuova scuola media per Spilamberto: promessa o minaccia?
La Provincia
06 Settembre 2017 - 16:16- Visite:11355
Obbligo vaccinale e bimbi esclusi dalle lezioni, i dubbi motivati di ..
La Provincia
17 Ottobre 2017 - 18:51- Visite:11303
Primo giorno di scuola
Le Vignette di Paride
15 Settembre 2017 - 10:48- Visite:11210
Muffa alla mensa delle scuole di Spilamberto
La Provincia
16 Settembre 2017 - 22:35- Visite:11121
Societa' - Articoli Recenti
Piacenza 3° provincia italiana per ..
Il Presidente della regione, contestato per non avere decretato lì la zona rossa, ha reso ..
28 Giugno 2020 - 21:59- Visite:95
Forese Nord: il calcio, e non solo, a..
Con il responsabile del settore calcio Andrea Cuter scopriamo una piccola grande realtà che..
28 Giugno 2020 - 17:41- Visite:116
Coronavirus, nessun nuovo caso e ..
In Emilia Romagna vi sono stati 21 nuovi casi di contagio e un morto a Bologna
28 Giugno 2020 - 17:23- Visite:1080
Coronavirus, dopo Bartolini si alza ..
Presidio per misurare la temperatura e sensibilizzazione delle aziende
27 Giugno 2020 - 21:57- Visite:1155


Societa' - Articoli più letti


Morti nelle Rsa per Covid, in Emilia ..
Lo riporta l'Istituto superiore di sanità nell'ultimo report del 14 aprile sul contagio da ..
19 Aprile 2020 - 18:05- Visite:117243
Modena in zona rossa: cosa prevede la..
Spostamenti bloccati, permessi solo per emergenza. Chiuse palestre, piscine e centri ..
07 Marzo 2020 - 21:45- Visite:66043
La pandemia globale di Coronavirus? ..
E' tutto ancora on line. Il John Hopkins Center for Health Security con il World Economic ..
03 Marzo 2020 - 09:43- Visite:62149
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare..
In questo periodo solo il marito si recherà a fare al spesa, avendo al seguito ..
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:50171