La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliSocieta'

Legalità, cresce la sfiducia degli studenti

La Pressa
Logo LaPressa.it

Due ragazzi su tre sono certi che lo Stato non fa abbastanza per sconfiggere le mafie, tre su quattro sono convinti che i boss fanno parte dello Stato


Legalità, cresce la sfiducia degli studenti
Due ragazzi su tre sono certi che lo Stato non fa abbastanza per sconfiggere le mafie, tre su quattro sono convinti che i boss fanno parte dello Stato e, a tratti, lo guidano. Per oltre l'87% dei giovani il rapporto tra mafia e politica è 'molto forte' o 'abbastanza forte', al punto da vedere nella corruzione della classe politica le ragioni della sua diffusione al Nord (56,89%) e nella corruzione della classe dirigente le ragioni della sua sopravvivenza (50,74%). Infine, il rapporto con l'informazione: solo un ragazzo su 10 si fida dei giornalisti, appena il 4,63% legge i quotidiani cartacei, il 22,67% si affida a quelli on line, mentre un folto 57,49% preferisce la tv, e ben il 76% per informarsi attinge ai social network - Instagram su tutti (91,93%) -, ponendo un'ombra lunga sul pluralismo delle fonti e la verifica delle fake news. Le responsabilità delle istituzioni, il lavoro che non c'è, l'informazione che corre sui social, il bullismo e l'ambiente da salvare: sono le inquietudini che attraversano gli studenti interpellati nell'indagine sulla percezione mafiosa condotta dal centro studi Pio La Torre che sarà presentata il 30 aprile.

Un modo per onorare l'impegno portato avanti da Pio La Torre e Rosario Di Salvo assassinati dai killer della mafia 38 anni fa.
Il questionario è stato somministrato a un centinaio di scuole che da tutta Italia hanno partecipato al Progetto educativo antimafia e antiviolenza promosso dal centro, e non sono mancate le novità. I risultati dell'indagine saranno discussi giovedì prossimo dalle 10 in una videoconferenza che sara' trasmessa in streaming sul sito www.piolatorre.it.
A essere coinvolti per la prima volta nell'indagine sono stati anche alcuni studenti-detenuti. 'Le vittime di mafia? Sono degli eroi'. 'Persone coraggiose che meritano rispetto, da ammirare', 'superuomini', hanno scritto. E ancora, 'Cosa fare per rafforzare la lotta alla mafia?', 'Parlarne sempre di piu'', 'cambiare la politica', 'prevenire la poverta''. Sono solo alcune delle risposte pervenute che aprono una breccia in quello che finora, dietro le sbarre, era considerato un tabu'.

Sul fronte dei doveri civici il comportamento ritenuto più scorretto per il 61,47% degli studenti interpellati sta 'nell'evadere le tasse', mentre gli effetti dei 'Fridays for future' portati avanti dall'attivista Greta Thunberg si fanno sentire: 'non rispettare l'ambiente' è la risposta data dal 47,90% del campione, che declina la scelta di impegnarsi in 'dedicarsi a chi ha bisogno' (69,10%) e 'difendere l'ambiente' (44,80%).
'La crisi da Coronavirus ci costringe a nuove forme di mobilitazione sociale e di comunicazione - ha detto Vito Lo Monaco, presidente del centro studi - e sollecita un adeguamento dell'impegno contro le nuove mafie e le loro reti relazionali e corruttive create con parte della politica, dell'imprenditoria e della società. Occorre prevenire i tentativi della criminalità di approfittare del disagio sociale e delle difficolta' delle imprese causati dall'epidemia'. Il centro Pio La Torre ricorderà anche i 40 anni trascorsi dall'omicidio di Piersanti Mattarella e i 20 anni della Convenzione Onu Palermo 2000 contro la criminalita' organizzata. Sullo sfondo di questa percezione, infatti, si staglia netto il pericolo della voglia delle mafie di partecipare al banchetto delle ricostruzioni post-epidemia, utilizzando l'emergenza come un'opportunita''.

Nel corso della videoconferenza saranno trasmessi i messaggi pervenuti da parte dei rappresentanti istituzionali, politici, sindacali e del movimento antimafia.
Domande potranno essere rivolte agli esperti del comitato scientifico del centro studi che hanno seguito la rilevazione scrivendo via whatsapp al numero: 3381515399.
Infine, una testimonianza dell'impegno nel nome di Pio La Torre sara' contenuta anche all'interno de 'La strada degli scrittori', l'iniziativa ideata dal giornalista Felice Cavallaro. Appuntamento on line, il 29 aprile, alle 17, sulla pagina Facebook de 'La strada degli scrittori' con il giornalista che moderera' l'incontro con Vito Lo Monaco, Lino Buscemi, e il generale Giuseppe Governale, direttore della Dia.
(ITALPRESS)

Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
E' morto Riina: manifesto funebre (anonimo) per festeggiare
Oltre Modena
17 Novembre 2017 - 17:37- Visite:30996
Libera, le consulenze di Enza Rando
Quelli di Prima
02 Gennaio 2014 - 19:36- Visite:14982
Capitano Ultimo, dalla parte dell'Ultimo modello
Oltre Modena
17 Settembre 2017 - 08:43- Visite:13706
Il pentito della 'Ndrangheta sulla dirigente del Comune di Modena: 'I ..
La Nera
27 Settembre 2017 - 12:00- Visite:13467
Francesco Cagliari: 'Quando Giovanardi difendeva Bianchini'
Politica
29 Settembre 2017 - 09:48- Visite:13081
Quando la Rando scrisse che Prima Pagina era «informazione a ..
Quelli di Prima
02 Gennaio 2014 - 18:25- Visite:13070
Societa' - Articoli Recenti
Covid, 18 contagi a Modena. 'Due in ..
I nuovi casi sono avvenuti a Carpi, Maranello, Mirandola, Sassuolo, Spilamberto e Modena ..
12 Settembre 2020 - 16:44- Visite:1337
Covid, 138 contagiati in Emilia ..
A Modena 18 nuovi casi. Si registra un decesso nella provincia di Bologna: un uomo di 78 ..
12 Settembre 2020 - 16:39- Visite:684
Barozzi, confermata protesta lunedì ..
I genitori, gli studenti e i docenti del Barozzi di Modena confermano le due giornate di ..
12 Settembre 2020 - 16:35- Visite:386
La scuola riparte, il sindaco: ..
Muzzarelli e Baracchi: 'Ragazze e ragazzi, sappiate cogliere fino in fondo questa ..
12 Settembre 2020 - 12:51- Visite:201


Societa' - Articoli più letti


Morti nelle Rsa per Covid, in Emilia ..
Lo riporta l'Istituto superiore di sanità nell'ultimo report del 14 aprile sul contagio da ..
19 Aprile 2020 - 18:05- Visite:122189
Modena in zona rossa: cosa prevede la..
Spostamenti bloccati, permessi solo per emergenza. Chiuse palestre, piscine e centri ..
07 Marzo 2020 - 21:45- Visite:67738
La pandemia globale di Coronavirus? ..
E' tutto ancora on line. Il John Hopkins Center for Health Security con il World Economic ..
03 Marzo 2020 - 09:43- Visite:67094
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare..
In questo periodo solo il marito si recherà a fare al spesa, avendo al seguito ..
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:51164