La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
notiziarioLa Nera

Hansel e Gretel, non solo Bibbiano: i rapporti col Comune di Reggio

La Pressa
Logo LaPressa.it

In una nota l'amministrazione reggiana dice di avere fatto 'un controllo interno' invece si tratta di una risposta ad accesso atti. E non viene citato un dato


Hansel e Gretel, non solo Bibbiano: i rapporti col Comune di Reggio

Non solo Bibbiano: ecco i rapporti tra il centro studi Hansel e Gretel e il Comune di Reggio Emilia. Tutto è partito da un accesso agli atti della consigliera di opposizione a Reggio Emilia, Cinzia Rubertelli (nella foto). Nell'accesso atti la consigliera, alla quale si era rivolto il Gruppo Angeli e Demoni, aveva chiesto la 'documentazione relativa ai progetti, incarichi e relativi costi sostenuti dal Comune di Reggio Emilia o dalle partecipate incluse sponsorizzazioni , patrocini alla Onlus 'Centro studi Hansel e Gretel' o società e persone a loro collegate nel periodo 2016-2019.
La risposta del Comune non si è fatta attendere ed è stata protocollata ieri.  La riportiamo integralmente.





Dagli atti risultano dunque solo due collaborazioni con l'associazione 'Rompere il silenzio'.

Il comunicato del Comune

Ma la vicenda è tutt'altro che lineare sia per una questione di metodo che di merito. Dal primo punto di vista va notato come ieri il Comune di Reggio Emilia abbia diffuso una nota in base alla quale risulterebbe che la verifica sui rapporti con Hansel e Gretel sia frutto di un 'controllo interno' motu proprio del Comune. Cosa assolutamente non vera, come risulta dall'accesso atti di cui sopra. Nel merito poi il Comune nella nota riporta di fatto la riposta già data alla Rubertelli chiudendo con un fosco avvertimento: 'Si evidenzia che riguardo alla diffusione di notizie false nei confronti dei servizi sociali il Comune procede a tutelarsi nelle sedi opportune. Ed ecco la nota integrale del Comune reggiano: