Omicidio Gozzoli a Formigine, giunto in Italia il 20enne rumeno indagato
GIFFI NOLEGGI
Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
GIFFI NOLEGGI
notiziarioLa Nera

Omicidio Gozzoli a Formigine, giunto in Italia il 20enne rumeno indagato

La Pressa
Logo LaPressa.it

E' stato portato in carcere da Modena in attesa dell'interrogatorio di garanzia. Proseguono le indagini nei confronti del complice


Omicidio Gozzoli a Formigine, giunto in Italia il 20enne rumeno indagato
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

E' giunto in Italia oggi all'aeroporto di Roma Fiumicino, scortato dal personale del Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia, il 20enne cittadino rumeno, arrestato in Romania il 24 aprile 2023, in esecuzione di Mandato d'Arresto Europeo emesso il 14 aprile dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Modena su richiesta di questa Procura della Repubblica.

Il rumeno è gravemente indiziato, con altro connazionale, dell'omicidio volontario, rapina aggravata ed indebito utilizzo di strumenti di pagamento del 41enne Alessandro Gozzoli il cui corpo venne rinvenuto il pomeriggio del 10 marzo, ail'interno della camera da letto della sua abitazione di Formigine, svestito e con le mani ed i piedi legati. Dall'appartamento, trovato a soqquadro, mancavano alcuni effetti personali, tra i quali anche alcune carte di pagamento.

L'autovettura Lancia Y della vittima era stata sottratta dagli autori del reato e rinvenuta dopo quaiche
ora dalla scoperta del cadavere, abbandonata in un quartiere di Bologna. Le immediate attività investigative condotte dai carabinieri di Sassuolo e Modena, hanno accertato il ripetuto indebito utilizzo delle carte di pagamento successivamente al decesso del Gozzoli, di individuare gli utilizzatori, di ricostruire il percorso effettuato dalla vettura, analizzando i filmati di diverse telecamere sul territorio modenese e bolognese. Le immagini dei due indagati successivamente sono state riconosciute da alcuni testimoni.

L'ipotizzato delitto di omicidio volontario trova conferma nella relazione dell'esame autoptico avendo il consulente tecnico incaricato riscontrato la rottura di tre anelli tracheali della vittima compatibili con un quadro asfittico. Nel corso delle indagini, come detto, è emerso anche che il 10 marzo i due indagati, avevano utilizzato le carte di pagamento del Gozzoli per ripetuti piccoli pagamenti, evitando cosi l'inserimento del codice PIN, arrivando persino ad installare, sul telefono cellulare loro in uso, un accessorio per effettuare transazioni contactless ed accreditarsi fino a 115 euro. Il successivo 11 marzo i due indagati erano fuggiti dall'Italia rendendosi irreperibili.
L'indagato è stato identificato e bloccato dalla Polizia rumena alla frontiera di Timisoara al momento dell'ingresso nel di lui paese d'origine. A conclusione delle formalità previste l'indagato è stato portato in carcere da Modena in attesa dell'interrogatorio di garanzia da parte del Giudice per le indagini preliminari.
Proseguono le ricerche nei confronti del complice.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Onoranze funebri Simoni

Whatsapp
La Nera - Articoli Recenti
Anzola Emilia, vigilessa uccisa da un colpo di pistola
Lo sparo è partito dalla pistola di ordinanza di un collega, Giampiero Gualandi, ex ..
17 Maggio 2024 - 01:03
Correggio, bus Seta in fiamme: 80 passeggeri a bordo. Tutti illesi
'Il mezzo si trova ora nel deposito Seta di via del Chionso a Reggio Emilia, dove verrà ..
15 Maggio 2024 - 12:52
Sequestro da 550mila euro per la banda pakistana AK-47 Carpi
Tre cittadini pachistani residenti a Carpi, indagati per reati fiscali e autoriciclaggio
15 Maggio 2024 - 10:59
San Cesario: esplode caldaia, tre feriti, uno grave
E' successo in un appartamento in un complesso residenziale, in via Modenese. Una violenta ..
15 Maggio 2024 - 01:24
La Nera - Articoli più letti
L'orrore di Reggio: bambini affidati a persone malate e stupratori
Dall'inchiesta condotta dai Carabinieri emerge una realtà inquietante, da film horror. Due ..
28 Giugno 2019 - 09:33
Orrore Bibbiano, la Bolognini e gli elettrodi a mani e piedi dei bimbi
Ed ecco il video integrale del convegno, patrocinato dalla Regione, 'Quando la notte abita ..
29 Luglio 2019 - 07:00
Bibbiano, minore usata come 'cavia' da Foti per dimostrare sue teorie
La lettura della ordinanza del Gip. Il caso della ragazza che mai risulta essere stata ..
04 Agosto 2019 - 15:14
Da Pavullo a Sassuolo, partorisce in ambulanza
E' successo nella notte, protagonista una donna residente nell'alto Frignano. Dopo il ..
18 Febbraio 2018 - 22:39