I nostri lettori sono i tuoi futuri clienti
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
I nostri lettori sono i tuoi futuri clienti
articoliChe Cultura

Modena, al Comunale i 150 anni dell’Aida. Muzzarelli snobba l’evento

La Pressa
Logo LaPressa.it

Sul palcoscenico, una poderosa orchestra sinfonica costituita da 60 studenti dell’Istituto Musicale Vecchi Tonelli


Modena, al Comunale i 150 anni dell’Aida. Muzzarelli snobba l’evento

Magnifica serata ieri, 5 novembre, al teatro Comunale Pavarotti-Freni, con la celebrazione dell’Aida nei suoi 150 anni dalla prima esecuzione, avvenuta al Teatro dell’Opera del Cairo il 24 dicembre del 1871. Sul palcoscenico, una poderosa orchestra sinfonica costituita da 60 studenti dell’Istituto Musicale “Vecchi Tonelli” e diretta dal Maestro Fabio Sperandio; ad interpretare i ruoli principali dell’opera, con vocalità squisita e profondità psicologica, i cantanti seguiti da Raina Kabaivanska nel Master di Perfezionamento lirico: Marily Santoro, Aida, Riccardo Della Sciucca, Radames, Chiara Mogini, Amneris e Cesare Kwon, Amonasro. Tutti e quattro i solisti meriterebbero di cimentarsi nuovamente nell’Aida con scene, costumi e regia e, considerato quanto hanno saputo offrire ieri sera, è facile prevedere che ciò avverrà presto.



L’omaggio al capolavoro, che inaugurò il Canale di Suez, è iniziato alle 17 presso il Ridotto del Teatro con una conferenza dal titolo “Aida, celebrazione del genio italiano; dal Canale di Suez all’opera di Giuseppe Verdi”.


Relatori il Maestro Massimo Carpegna, ideatore del progetto nella sua completezza, e la Professoressa Carlida Steffan, musicologa di fama internazionale e docente dell’Istituto.
Alle 21 è iniziato lo spettacolo “Il racconto di Aida”, che ha proposto una formula interessante, molto gradita dal pubblico e che potrebbe essere replicata per altri titoli in forma di concerto: attraverso una vera e proprio sceneggiatura, le diverse arie e duetti sono stati inseriti nel racconto della vicenda creata dall’archeologo Auguste Mariette, che ha visto ancora il Maestro Carpegna nelle vesti di attore. Con questo artificio, anche i meno esperti di musica operistica hanno avuto la possibilità di comprendere e apprezzare l’intreccio della storia.

Un lunghissimo applauso ha salutato tutti i protagonisti ai quali la serata ha ancora riservato una sorpresa: la prima esecuzione assoluta dello schizzo sinfonico “Hymn to the fallen for Freedom”, Inno ai caduti per la libertà di sapore cinematografico e ancora di Massimo Carpegna, vero mattatore della serata. Il direttore d’orchestra ha poi svelato il mistero di tanta affettuosa attenzione verso il musicista torinese che, dopo quarant’anni d’insegnamento, passa il testimone ad altro docente.

Ancora applausi per tutti, tanto che il Maestro Sperandio ha concesso un bis, eseguendo uno dei ballabili dell’opera.
Unica nota “stonata” è che per uno sforzo così importante per l’Istituto Musicale e con una rappresentanza così folta di giovani musicisti sul palcoscenico, sarebbe stato opportuno un saluto del Sindaco Muzzarelli o dell’Assessore alla Cultura Bortolomasi, in rappresentanza della cittadinanza. Assenti ingiustificati.


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:189129
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda ..
La Provincia
09 Settembre 2021 - 20:11- Visite:183076
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:109570
Ex primario Pronto soccorso Modena: 'Alle persone sane sconsiglio il ..
Politica
19 Giugno 2021 - 16:44- Visite:78346
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare mia moglie a fare la spesa?
Societa'
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:71075
No al green pass, lavoratori uniti: 'Diciamo no al lasciapassare'
Pressa Tube
01 Ottobre 2021 - 21:13- Visite:66578

Che Cultura - Articoli Recenti
Pesca al cantautore in Emilia... ..
Per certi versi non è un libro, è un disco che suona. E la sua colonna sonora è quella ..
26 Novembre 2021 - 21:18- Visite:147
Bottura ancora al top: confermate le ..
Nella classifica della stelle per regioni la Lombardia mantiene la leadership grazie ai 56 ..
23 Novembre 2021 - 20:35- Visite:632
A Modena con Guicciardi i segreti non..
La prima presentazione si terrà a Modena sabato 4 dicembre presso l'associazione-libreria ..
20 Novembre 2021 - 17:42- Visite:802
Manovra finanziaria, 150 milioni per ..
L’opera lirica è l’unica ambasciatrice rimasta della nostra lingua, della nostra ..
19 Novembre 2021 - 07:55- Visite:438
Che Cultura - Articoli più letti
Gli italiani scoprirono che Muccioli ..
Intervista a Paolo Severi, uno dei protagonisti di SanPa, il documentario di Netflix. ..
17 Gennaio 2021 - 18:17- Visite:29844
Se la locomotiva di Guccini si ..
Guccini si scaglia contro l'opposizione brandendo l'arma più subdola, la bandiera di ..
27 Aprile 2020 - 10:59- Visite:21950
18 settembre 1977: al parco Ferrari ..
Il precedente al quale si aggrappa Muzzarelli per sperare che il primo luglio vada tutto ..
19 Giugno 2017 - 17:10- Visite:17565
La massoneria in Emilia e a Modena
Anche a Modena esiste una presenza Massonica organizzata tramite la Loggia 106 intitolata a ..
25 Giugno 2017 - 22:08- Visite:15584