La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
articoliEconomia

Cna Servizi Modena in pre-fallimento, tutti i numeri della crisi

La Pressa
Logo LaPressa.it

Nel 2016 i debiti con le banche (Bper su tutte) sono di 17milioni e 730mila euro, contro i 20 milioni e 928mila del 2015. I debiti per il Tfr da saldare sono 6 milioni e 287, praticamente invariati rispetto al 2015 (6.650). I debiti tributari ammontano invece a 6 milioni e 327mila euro, nel 2015 erano 3 milioni e 600mila euro e coi fornitori i debiti si attestano a 2 milioni e 985mila euro. Di qui, come detto, un risultato di esercizio in perdita per 3 milioni e 318mila euro


Cna Servizi Modena in pre-fallimento, tutti i numeri della crisi

Come pubblicato dalla Pressa due settimane fa, a fine giugno l'assemblea dei soci ha approvato il bilancio di esercizio della Cna servizi, la cassaforte dell'associazione modenese. Un bilancio con numeri talmente allarmanti da confermare non solo la situazione di pre fallimento della Cna modenese (con la neccessaria applicazione dell'Art.67 della legge fallimentare), ma da obbligare anche l'associazione al conferimento attraverso la cessione del ramo d'azienda della Cna servizi alla Cna finanziaria. Una operazione inevitabile (in base all'art.2446 del codice civile) a causa della erosione di oltre un terzo del capitale sociale, con il bilancio della Cna servizi, presieduta dal neo confermato Cesare Galavotti, chiuso con una perdita di esercizio pari a 3 milioni e 318mila euro. E per il conferimento, fissato per settembre, è stato dato mandato allo studio Trombone (il commercialista modenese professionista in liquidazioni).

E oggi siamo in grado di fotografare nei dettagli il bilancio drammatico della Cna servizi, numeri frutto ovviamente della decennale era caratterizzata dalla presidenza di Maurizio Torreggiani:

  • Cominciamo dai debiti. Nel 2016 i debiti con le banche (Bper su tutte) sono di 17milioni e 730mila euro, contro i 20 milioni e 928mila del 2015. I debiti per il Tfr da saldare sono 6 milioni e 287, praticamente invariati rispetto al 2015. I debiti tributari ammontano invece a 6 milioni e 327mila euro, nel 2015 erano 3 milioni e 600mila euro e coi fornitori i debiti si attestano a 2 milioni e 985mila euro. Di qui, come detto, un risultato di esercizio in perdita per 3 milioni e 318mila euro. Ogni associato ha una quota sociale di 400 euro: si stanno effettuando perizie per salvaguardare almeno questa quota sociale.
  • Il 2016 è stato chiuso con un fatturato di 30 milioni e 990mila euro (solo una decina di anni fa si attestatava a 45 milioni) e per il 2017 si prevede un ulteriore calo dell'1,7%. Un fatturato costruito per il 40 per cento sul servizio paghe, per il 20 per cento sul servizio contabilità, per il 24% sulle dichiarazioni dei redditi. Un fatturato che è in calo - per stessa ammissione dei tecnici Cna - per la semplificazione sul 730 che ha tolto l'esigenza di burocrazia. Gli introiti per i servizi sono infatti calati del 3,1% sul 2015 (meno 990mila euro), un calo che si somma a quello del 5,9% del 2015 sul 2014 e così sul 2016 i ricavi per i servzi si attestano a 24 milioni e 300mila euro.
  • Ad oggi Cna servizi ha saldato Iva e Irpef 2015 e saldato Inps 2014-2015, mentre mancano 4,5 milioni di euro di Iva da versare per il 2016.
  •  Sono state vendute tutte le quote Assicoop (Unipol) per un 1 milione e 200 mila euro e svalutati crediti per 2,9 milioni. Gli insoluti restano il problema principale. Ad oggi Cna servizi ha crediti per complessivamente circa 19 milioni e 175 mila euro di cui 12 milioni verso clienti e per Cna associazione di 5,3 milioni. 

  • Le aziende che acquistano servizi di contabilità sono calate del 5% e del 3,8% quelle che utilizzano il servizio paghe Cna. Nel 2016 i nuovi soci sono stati 69 e 2364 quelli che hanno lasciato.

  • Il costo del lavoro è  pari a 20 milioni e 800mila euro e rappresenta oltre il 60% dei costi complessivi. Sebbene dipendenti siano calati di 21 unità (oggi sono 451 di cui 444 a tempo indeterminato) i costi restano invariati rispetto al 2015 perchè la mancata fusione con Bologna (che pareva già realizzata ma che sfumò per giochi di poltrone) ha comportato il riassorbimento di tutti i dipendenti (27) già confluiti nella nuova società. Va ricordato in questo contesto l'accordo sindacale che ha bloccato gli stipendi fino al 2018.
  • I passaggi in vista del conferimento di settembre: ora saranno conferiti nella Cna finanziaria srl tutti gli immobili, i crediti, i debiti con le banche e il tfr. Le previsioni per il prossimo triennio vedono ricavi in ulteriore calo e nessuna ipotesi di cessioni immobili (su molti dei quali gravano ipoteche) tranne quello di Sestola. Verranno rinegoziati tutti i debiti con le banche alle quali è già stata avanzata richiesta di ulteriori 24 mesi di proroga per il rientro dei finanziamenti in essere. 

Con l'approvazione di questo bilancio e il conferimento del ramo d'azienda alla Cna Finanziaria srl si chiude di fatto la storia di Cna Servizi e con essa parte di parte dell'associazione. Il passaggio dalla 'coop' alla 'srl' determinerà una totale differenziazione rispetto al passato nella gestione della società. I servizi verranno poi venduti non solo alle aziende associate ma a chiunque ne faccia richiesta. 

Leo



Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.
Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazion..   Continua >>


Profilo Facebook di Redazione La Pressa Profilo Twitter di Redazione La Pressa Profilo Linkedin di Redazione La Pressa Profilo Instagram di Redazione La Pressa Indirizzo Email di Redazione La Pressa 




Articoli Correlati


'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:128538
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:90117
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
Il Punto
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:43480
'Lo Ius Soli sarà per noi il primo punto nella nuova legislatura'
Pressa Tube
01 Febbraio 2018 - 01:00- Visite:39952
'Festa Unità: è il vuoto totale, a Modena non esiste centrosinistra'
Parola d'Autore
31 Agosto 2018 - 11:38- Visite:39895
Grandinata devastante su Modena: danni alle auto e alberi abbattuti
La Nera
22 Giugno 2019 - 15:59- Visite:34567
Economia - Articoli Recenti
Giocate e sarete assunti. Business game ..
Si chiama Apply, Play, Move' ed è un modo innovativo, attraverso un ..
20 Settembre 2019 - 14:31- Visite:122
Roadhouse Restaurant: apre nuovo locale ..
Nei primi otto mesi dell’anno sono stati 14 i nuovi ristoranti aperti ..
18 Settembre 2019 - 17:09- Visite:7508
Confagricoltura in piazza: 'Da 200 ..
Reddito di impresa ridotto all'osso per 20.000 imprese dell'Emilia Romagna...
18 Settembre 2019 - 13:05- Visite:126
Inflazione, nel paniere modenese ..
Con l'incremento del 3%, quella relativa al trasporto passeggeri aereo, ..
16 Settembre 2019 - 18:42- Visite:119


Economia - Articoli più letti


Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l’intero patrimonio dei soci più una parte del debito ..
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:57212
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, ..
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:43480
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0: ..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei ..
01 Maggio 2019 - 08:38- Visite:27480
Coop Alleanza 3.0, bilancio drammatico: ..
Una perdita drammtica sulla quale pesano svalutazioni di poste immobiliari,..
01 Maggio 2019 - 00:27- Visite:24471


Feed RSS La Pressa

Contattaci

Feed RSS La Pressa