Cosa faremo quando sarà chiara la sconfitta dell'Ucraina?
Acof onoranze funebri
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
App
articoliParola d'Autore

Cosa faremo quando sarà chiara la sconfitta dell'Ucraina?

La Pressa
Logo LaPressa.it

Mosca tenterà il tutto per tutto nei prossimi due mesi, prima che Kiev riceva i nuovi armamenti e altri soldati nella Legione Internazionale


Cosa faremo quando sarà chiara la sconfitta dell'Ucraina?
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

L'unità della politica estera dell'Europa (ma non solo quella...) si è resa evidente nuovamente oggi e senza equivoci con il viaggio di Zelensky, che incontra i rappresentanti massimi dell'Inghilterra (non più nella Comunità ma sempre tra gli attori principali), della Francia e della Germania. L'Italia attende di sapere...

Unità anche nelle valutazioni e nelle ragioni dalle quali derivano le singole decisioni degli Stati: per l'Inghilterra e la Francia si sostiene l'Ucraina perché la pace arriverà solo con la sconfitta della Russia; per l'Italia, secondo quanto dichiarato dalla Meloni al suo arrivo a Bruxelles, aiutiamo l'Ucraina affinché le forze in campo siano sempre equilibrate e la Russia decida di ritirarsi non sconfitta per i costi troppo elevati di questa guerra; per la Germania... le parole di Scholz sembrano quelle di chi, spronato dalla moglie, va a teatro quando avrebbe preferito essere allo stadio.

E la Russia cosa farà? Finché l'Ucraina sarà sotto lo zero (in questo momento Kiev è a meno 1 e arriverà a meno 8 al tramonto) e con soldati che stanno arrivando a numeri minimi (il parlamento ucraino ha abbassato l'età di arruolamento a 16 anni, sta discutendo per i 15 e ha tolto il visto d'ingresso agli stranieri che vogliano combattere nella Legione Internazionale) spingerà il piede sull'acceleratore e, a questo punto, non si fermerà finché non avrà Kiev e cancellato quello che considera un pericolo per lei.

La vera domanda, quindi, non è quella di quale armi dare oggi a Zelensky, ma di cosa faremo quando sarà chiaro che l'Ucraina si troverà a un passo dalla sconfitta.

Ubbidiremo agli Stati Uniti, all'Inghilterra che sicuramente vorranno entrare ufficialmente contro la Russia e scatenare la Terza Guerra Mondiale? Cinquanta Stati contro uno accetteranno d’aver perso soldi, armi e la faccia? Quello con “l’esercito più potente al mondo” e quello con “l’agente segreto indistruttibile” saranno disposti alla sconfitta da parte di un tizio, Putin, dipinto come un macellaio (Biden) un bulletto da paese che bisognava rimettere in riga (come l’ha definito il giornalista Edward Luttwak), a capo di una nazione retrograda e con un Pil inferiore al solo Texas? Assolutamente no ed è per questo che la questione non è se scoppierà la guerra, ma quando.

Mosca sa benissimo di non poter sostenere economicamente e militarmente un conflitto che si protragga nel tempo, come spera l'Occidente, e quindi è presumibile che tenterà il tutto per tutto nei prossimi due mesi, prima che Kiev riceva i nuovi armamenti e altri soldati nella Legione Internazionale.

Massimo Carpegna

Massimo Carpegna
Massimo Carpegna

Visiting Professor London Performing Academy of Music di Londra. Docente di Formazione Corale e del master in Musica e Cinema presso Istituto Superiore di Studi Musicali Vecchi Tonelli..   Continua >>


Società Dolce: fare insieme

Contattaci
Parola d'Autore - Articoli Recenti
Regionali, Fdi: così Barcaiuolo punta ai ‘doppioni’ per spingere l'elezione della moglie
L’ultima parola sulle candidature sarà comunque di Galeazzo Bignami, vero leader ..
17 Luglio 2024 - 20:35
Regionali, se in casa Fdi è già partito il toto-scommesse...
Capolista, secondo diversi bene informati e già disposti a puntate sicure, almeno a vedere ..
02 Luglio 2024 - 13:55
San Possidonio, da Fdi inutile polemica su timbri e matite davanti a una epocale sconfitta
Il loro candidato Donato Bergamini ha preso 300 voti in meno alle comunali rispetto alle ..
21 Giugno 2024 - 21:00
Siulp: 'Aggressioni e violenze alle Forze dell'Ordine, cresce il disagio'
L'intervento del Segretario provinciale Siulp Roberto Butelli. Dal caso di Ascoli Piceno una..
12 Giugno 2024 - 18:28
Parola d'Autore - Articoli più letti
Obbligo vaccinale per insegnanti, agenti e medici? Bene, ma allora non si chieda il consenso
'A questo punto consiglio a tutti i bravi cittadini di offrire senza esitazione il braccio ..
25 Novembre 2021 - 19:40
Follia Green pass, i bambini prime vittime di una società disumana
A questo punto davanti a questi adulti privi di cuore e di anima, non ci resta che sperare ..
08 Febbraio 2022 - 12:52
'Il vaccino non rende immuni: questo fa decadere ogni obbligo'
Giovanardi: 'Stupisce e sconforta che gli Ordini Professionali si accaniscano contro ..
29 Dicembre 2021 - 21:23
'Festa Unità: è il vuoto totale, a Modena non esiste centrosinistra'
Il Psi: 'Da Muzzarelli lettera piena di dignità e di passione ma anche di un inascoltato ..
31 Agosto 2018 - 11:38