La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
articoliParola d'Autore

Nidi Modena, Cresciamo pesa sul bilancio comunale per 2,9 milioni

La Pressa
Logo LaPressa.it

Le risorse risparmiate con l’affidamento progressivo delle scuole di Cresciamo allo Stato, servirebbero poi per finanziare Nidi pubblici comunali


Nidi Modena, Cresciamo pesa sul bilancio comunale per 2,9 milioni

La ventilata privatizzazione di Nidi nel Comune di Modena è paradossale e produce effetti politici in tutta la Provincia. Ci sono sentenze della Consulta Costituzionale che affermano che il Nido è un diritto universale e non è un servizio a domanda individuale. Si continua, però, ad agire come se così non fosse. Diritto universale significa, come accade per le scuole dell’infanzia statali, non pagare la retta ma solo i pasti che si consumano e disporre una rete di nidi tale da poter accogliere tutte le richieste.

Altre sentenze affermano che la competenza dei Nidi è Regionale e dei Comuni.
Tutti in campagna elettorale promettono la gratuità e la generalizzazione del Nido, ma poi? Per effetto del calo della popolazione italiana si stima una riduzione delle leve scolastiche attorno al 25%. La gratuità del Nido diventa strategica per incentivare la scelta di fare figli. Ma l’amministrazione agisce come se ciò non fosse, eppure il Nido per tutti si può fare, vedi San Lazzaro di Savena.

Parallelamente le scuole comunali dell’infanzia (3/6 anni) a livello nazionale vengono progressivamente sostituite da scuole statali. In Parlamento giace una bella proposta della compagine governativa che propone di rendere obbligatorio il percorso scolastico dai tre ai diciotto anni. Questo per dire che l'ipotesi 0/6 (Nido più Infanzia) è stata nei fatti accantonata.

A Modena, resta inspiegabile invece la decisione di non avere, in contrasto con il resto del Paese, statalizzato in occasione della progressiva dismissione delle scuole dell’infanzia comunale, quando c’era e c’è ancora, l’opportunità di farlo.

Si è affidato il servizio alla Fondazione Cresci@mo, ma questa scelta costa! Nel 2019 la Fondazione, che applica il contratto Aninsei (Scuole Private), ha avuto costi pari a 4.389.020 euro, cui si è fatto fronte con 2.903.208 euro di trasferimenti dal Comune di Modena, 430.919 euro di trasferimenti dallo Stato, 999.542 euro da rette ed altre minori entrate. Va tenuto conto che il Comune, oltre al trasferimento finanziario di cui sopra, assicura anche diversi servizi (coordinamento pedagogico, manutenzione agli immobili, responsabile della sicurezza, fornitura degli arredi, assegnazione degli utenti, collocazione nelle fasce di reddito, ecc.). La Fondazione Cresci@mo, che gestisce 10 scuole, ha pesato perciò (e si poteva evitare) con oltre 2.903.208 euro all’anno sui bilanci del Comune di Modena.

A Modena l’infanzia statale viene descritta come poco qualificata ma, se così fosse, come si spiegherebbe che le maestre della Fondazione ma anche le Comunali, appena possono, si fiondano nelle scuole Statali? Le condizioni di lavoro delle dipendenti statali sono equivalenti a quelle dei dipendenti delle scuole comunali. Il modello pubblico è superiore a quello delle Private, le quali fanno più ore di insegnamento, ma le ore in più, spesso, le utilizzano per organizzare il servizio con tre insegnanti su due classi, anziché quattro maestre su due classi come avviene sotto lo Stato, il Comune ed in questo caso Cresci@mo per scelta della proprietà. La compresenza c’è nella stragrande maggioranza delle Comunali e Statali e lo stato utilizza gli artt. 4 e 5 del DPR 275/99 per garantirla. Resta la domanda: le maestre sono davvero brave solo quando sono sotto il Comune/Cresci@mo e le stesse non lo sono più, quando passano allo Stato?

Le risorse risparmiate con l’affidamento progressivo delle scuole di Cresci@mo allo Stato, servirebbero poi per finanziare Nidi Pubblici Comunali e progetti di qualificazione per tutto il sistema della scuola dell’infanzia modenese. Rimarrebbero persino risorse per altre necessità comunali! Questa decisione è obbligata soprattutto ora che, per il COVID-19, il Comune ha un buco attorno a 35 milioni di euro.

Omer Bonezzi, ex Dirigente scolastico 



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:164908
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:107577
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare mia moglie a fare la spesa?
Societa'
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:69330
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
Il Punto
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:62730
Primario di Baggiovara: 'Esiste un dramma dei pazienti No Covid'
Societa'
23 Novembre 2020 - 17:35- Visite:54956
Modena, l'allarme Ausl: 'Circolazione virale alta: proteggetevi'
Societa'
15 Novembre 2020 - 18:12- Visite:51501

Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
Parola d'Autore - Articoli Recenti
Modena, un Comune cloroformizzato
Dalla telenovela Sant'Agostino, passando per lo smacco rappresentato dalla scelta reggiana ..
31 Maggio 2021 - 17:55- Visite:2714
Un Pd sempre più senza valori
Sul tema delle misure restrittive anti-Covid è stato durissimo anche l'ex sindaco comunista..
25 Maggio 2021 - 12:32- Visite:1431
Diritto allo studio negato da un ..
Inatteso scontro tra il presidente della Provincia Tomei (Pd) e l'assessore regionale ..
20 Maggio 2021 - 10:25- Visite:918
Altro che Ddl Zan, è la politica che..
In un Paese Liberale non esiste una legge che possa evitare, sempre e comunque, che qualcuno..
03 Maggio 2021 - 20:00- Visite:2361
Parola d'Autore - Articoli più letti
'Altro che Tachipirina, ecco come ..
L'ex primario del Pronto soccorso di Modena: 'Antinfiammatori ai primi sintomi e poi, se il ..
31 Gennaio 2021 - 14:37- Visite:221006
'Festa Unità: è il vuoto totale, a ..
Il Psi: 'Da Muzzarelli lettera piena di dignità e di passione ma anche di un inascoltato ..
31 Agosto 2018 - 11:38- Visite:46335
E dopo il Modena calcio toccherà al ..
In difesa di Stoytchev. Ngapeth non è un bell’esempio per i giovani della pallavolo che ..
18 Aprile 2018 - 14:41- Visite:27109
Crisi Coop Alleanza 3.0, ex leader ..
Vezzelli: 'Ricordiamo che Alleanza 3.0 ha la proprietà della più grande rete televisiva ..
13 Gennaio 2019 - 18:31- Visite:24295