La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
progettiQuelli di Prima

Di Maio avverte: 'Sindacati si autoriformino o ci pensiamo noi. Serve più ricambio nelle organizzazioni sindacali'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il candidato premier M5s alla Festa del Lavoro a Torino tra manovra e nuove tecnologie. Camusso: 'Linguaggio autoritario e insopportabile'. Si: 'E' diversamente renziano'


Di Maio avverte: 'Sindacati si autoriformino o ci pensiamo noi. Serve più ricambio nelle organizzazioni sindacali'

Altolà di Luigi di Maio ai sindacati. Che provoca le reazioni delle oreganizzazioni sindacali ma anche del ministro del Lavoro Giuliano Poletti. Ma sul quale il candidato premier M5s trova l'appoggio di Roberto Fico. 'Se il Paese vuole essere competitivo le organizzazioni sindacali devono cambiare radicalmente. Dobbiamo dare possibilità alle associazioni giovanili di contare nei tavoli contrattazione, serve più ricambio nelle organizzazioni sindacali. O i sindacati si autoriformano o con quando saremo al governo faremo noi la riforma'. Lo ha detto Luigi Di Maio, candidato premier del Movimento 5 Stelle, al Festival del Lavoro a Torino. 'Un sindacalista che prende la pensione d'oro o finanziamenti da tutte le parti ha poca credibilità per rappresentare un giovane di trent'anni', ha aggiunto Di Maio. 

'Serve una manovra choc sul costo del lavoro', ha detto ancora il vice presidente della Camera in un altro passaggio del suo intervento. 'Dobbiamo dare possibilità alle imprese e agli studi professionali di assumere per fare riprendere l'economia e dare gettito allo Stato. Così potremo pagare il debito e fare ulteriori investimenti per abbassare il costo del lavoro. Facciamo un po' di deficit produttivo, investiamo nell' abbassamento del costo del lavoro, investiamo nei settori ad alto moltiplicatore è così rimetteremo in moto l'economia', ha aggiunto.

'Aldilà di quello che vogliamo sta arrivando la Smart nation, un nuovo modello di Paese - ha detto ancora - in cui i lavori si trasformano e non dobbiamo avere paura che si perdano posti di lavoro'. Di Maio ha ricordato i dati di una ricerca secondo la quale 'il 50% dei posti di lavoro nel 2025 sarà legato al settore creativo, turismo, cultura e nuove tecnologie, mentre il 60% delle professioni attuali si trasformerà o sparirà'. 'Cominciamo a investire in innovazione tecnologica - ha concluso - Internet è la più grande fabbrica di posti di lavoro per fare in modo che i giovani non se ne vadano all'estero'.

'I sindacati hanno la loro autonomia e la loro responsabilità, credo vada rispettata, perché sicuramente sanno, per la storia che hanno alle spalle, qual è la situazione che vivono. Quindi valutano ogni giorno, ne sono certo, il dato di adeguatezza che è presente', dice il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, commentando le parole sui sindacati del candidato premier M5s, Luigi Di Maio.'Una delle regole del funzionamento della democrazia è il rispetto delle sfere di competenze e responsabilità di ognuno', dice il ministro dal G7 di Venaria.

'Un linguaggio autoritario e insopportabile', così il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, ha definito l'attacco rivolto ai sindacati dal candidato premier Cinque Stelle Luigi Di Maio. ' Non è il primo che lo dice (di riformare i sindacati, ndr). Ce n'è stato un altro che poi ha fatto il jobs act'. Di Maio 'dimostra tutta la sua ignoranza ma insieme l'arroganza di chi crede che il pensiero sia solo di chi governa e non riconosce la rappresentanza'.

'Non abbiamo bisogno di slogan o di aprire nuovi scontri ideologici tra la politica ed il sindacato. Occorre invece affrontare con il dialogo i problemi del lavoro, a cominciare dal tema dei giovani, con grande senso di responsabilità, come sta facendo la Cisl da tempo'. Così replica la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan, alle dichiarazioni del candidato premier M5s Luigi Di Maio. 'Lasci perdere queste inutili polemiche e si concentri semmai sui veri problemi del Paese, come il lavoro stabile ai giovani'.

'Il messaggio della Repubblica democratica fondata sul lavoro, su cui si segnò una sintesi tra l'esperienza cattolica e quella socialista, non è da mettere in un tabernacolo e citare solo il 2 giugno. Perché è un principio messo in discussione da chi dice che vuole fare il sussidio, il reddito di cittadinanza, l'assistenzialismo. Il lavoro non è solo salario ma dignità'. Lo dice il segretario del Pd Matteo Renzi intervenendo a Orvieto a un convegno organizzato dal Centro studi Aldo Moro sui cattolici e la politica.

'I sindacati hanno avuto una storia importante in Italia ma a volte si è interrotta perché sono stati più vicini ai governi che ai lavoratori'. Così il presidente della Commissione di Vigilanza Rai Roberto Fico (M5S) si è detto d'accordo con Luigi Di Maio sulla necessità di riformare i sindacati. 'Abbiamo visto segretari di Cgil, Cisl e Uil candidati con i partiti con i quali c'era molta contiguità'. E' in questo senso che vanno riformati. La cultura sindacale non deve essere fatta di blocchi di potere ma di tutele e diritti dei lavoratori'.

SI, è diversamente renziano. 'Una minaccia ai sindacati, una spolverata di 'nuove tecnologie' e poi il solito 'taglio del costo del lavoro', già sperimentato più volte, anche da Renzi. Luigi Di Maio è diversamente renziano, come Renzi è stato ed è diversamente berlusconiano'. Lo afferma Nicola Fratoianni segretario nazionale di Sinistra Italiana. 'Sono le solite vecchie ricette economiche fallimentari che l'unico grande partito del neoliberismo propone da 30 anni, con risultati che conosciamo molto bene. Devo ammettere che mi aspettavo qualcosa di più da una forza che si proponevala 'rivoluzione', e invece si è già adeguata alle cavolate mainstream della politica politicante. Il coraggio di dire che sono 30 anni che la politica consente ad alcuni di arricchirsi sulla pelle della maggioranza delle persone e che lì bisogna agire, mi pare proprio che ce lo abbiamo solo noi. Servono più investimenti pubblici per aumentare il lavoro, progressività fiscale vera, lotta a mafie, corruzione e evasione. Per questo l'unica vera alternativa in questo Paese è la Sinistra'.


Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:103188
'Commissione Bibbiano, M5S inizia opera di insabbiamento'
Politica
07 Agosto 2019 - 14:23- Visite:76532
Autostrade, la concessione resta: la De Micheli 'passa sul cadavere' ..
Trasporti e dintorni
08 Settembre 2019 - 11:50- Visite:71269
Inchiesta sui minori 'Angeli e Demoni': indagati altri due sindaci
Politica
02 Luglio 2019 - 16:02- Visite:62535
Così il M5S appena un mese fa donava soldi alla onlus Hansel e Gretel
Politica
28 Giugno 2019 - 22:51- Visite:53696
Sanità, svolta in Emilia-Romagna: la regione apre ai privati
Politica
10 Luglio 2018 - 14:14- Visite:51677
Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi così tanto tempo ..
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39- Visite:11787
Libera, le consulenze di Enza Rando
L’avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36- Visite:14983
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25- Visite:13073
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi «perfettamente integrati» E la Camorra ora «è più presente»
02 Gennaio 2014 - 13:54- Visite:12338


Quelli di Prima - Articoli più letti


AeC, la moglie di Muzzarelli nel ..
L’azienda, coinvolta nell’inchiesta ‘Cubetto’, finanziò la campagna elettorale del ..
01 Gennaio 2014 - 20:45- Visite:19418
Libera, le consulenze di Enza Rando
L’avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36- Visite:14983
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25- Visite:13073
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06- Visite:12467