Caf Italia
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Caf Italia
articoliSocieta'

'Io corrotto? Accuse false e lo dimostrer?'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il Prof. Massimo Federico, storico presidente dell'Associazione Angela Serra, rinviato a giudizio per corruzione e peculato, smonta le accuse. In attesa dell'udienza di gennaio


'Io corrotto? Accuse false e lo dimostrer?'

Si difende carte alla mano dalle accuse di corruzione e peculato, chiamando i giornalisti presso la sede del COM (Centro Oncologico Modenese), dove ha sede l'associazione Angela Serra per la ricerca sul cancro della quale è stato fondatore e Presidente. Associazione che ha dato vita alla realizzazione dello stesso COM. In attesa della prima udienza di gennaio dopo il rinvio a giudizio presenta alla stampa quella che costituirà sua difesa.

Il Professore Massimo Federico, medico medico del dipartimento di Oncologia del Policlinico si dovrà difendere da una accusa pesante, infamante e dannosa per l’immagine non solo di un oncologo di fama internazionale quale lui è,  ma soprattutto per  chi come lui ha guidato la onlus Angela Serra fondata per la raccolta di fondi destinata allo scopo di fare nascere il centro oncologico modenese, oggi realtà di riferimento nella cura e nella ricerca sui tumori



Al centro del’inchiesta che lo ha travolto e sfociata in un rinvio a giudizio con l’accusa di corruzione e peculato ci sarebbero le sperimentazione presentate al comitato etico del Policlinico, e fatte approvare dalla direzione generale come no profit, quando in realtà, secondo l’accusa, non lo erano in quanto finanziate da case farmaceutiche attraverso fondi diretti ai conti dell’Angela Serra e di Fil (fondazione italian linfomi) presiedute dal professor Massimo Federico.



Cinque i casi di presunta corruzione contestati nel rapporto con altrettante farmaceutiche per sperimentazioni che vanno dal 2012 al 2015 attraverso cui le onlus gestite da Federico avrebbero incassato oltre un milione di euro. Sono 11 gli studi finiti nel mirino degli inquirenti e sui quali si sarebbe consumato il reato di corruzione e rispetto ai quali Federico dichiara l'assoluta estraneità, pronto a dimostrare l'infondatezza delle accuse.

 

Oltre la corruzione, la procura contesta a Federico reati di peculato e abuso d'ufficio per l'utilizzo dei locali e delle strumentazioni del COM da parte dell'associazione Angela Serra e per il 'possesso' del registro tumori

Accuse che Federico rigetta nelle conferenza organizzata proprio presso il COM. A partire da quella di peculato e abuso d’uffico contestate a Federico come Presidente dellall’associzione Angela Serra per avere 'occupato', senza pagare l’affitto, il quarto piano della palazzina del COM e per avere utilizzato le attrezzature interne.

'Solo un marziano - replica Federico - può pensare che l’Angela Serra abbia occupato il Com quando il COM stesso è stato realizzato dall’Angela Serra. Detti locali di proprietà dell'Università - spiega e sottolinea Federico - erano stati affidati dal consiglio di amministrazione dell'Università nel 2001 al Dipartimento universitario di cui faccio parte e successivamente affidati dal Dipartimento stesso a me per attività di ricerca che facevano capo al mio gruppo'

Poi respinge anche la seconda accusa di peculato, legata al contestato possesso del registro tumori,  che Federico ricorda di avere fondato nel 1989 e rimasto nella sua disponibilità in quanto Responsabile. Il nodo della questione sarebbe legato per l'accusa alla mancata cessione da parte di Federico, all'Ausl. del registro stesso, nel momento in cui era stato chiesto di consegnarlo. Il punto è che l'Ausl lo avrebbe chiesto all'Angela Serra che non è titolata a tenere il registro dei tumori e non al titolare Massimo Federico. 'Per chiarire la situazione mandai una mail anche al legale dell'Ausl mettendomi a disposizione, ma non ricevetti risposta. Fino a quando la risposta arrivò con i Carabinieri mandati a casa mia per cercare il rgistro tumori che è invece custodito a chiave all'interno del COM'



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Articoli Correlati
San Teofilo e il mistero della Trinità
Il Santo del giorno
13 Ottobre 2022 - 06:03

Societa' - Articoli Recenti
Tragedia a Ischia, frana a ..
Ci sono 20-30 nuclei familiari isolati e una decina di immobili crollati
26 Novembre 2022 - 11:36
L'insicurezza dei fiumi modenesi ..
I dirigenti Aipo hanno illustrato i nodi critici. Il bacino del Secchia, in sicurezza solo ..
26 Novembre 2022 - 08:17
Al centro antiviolenza di Modena ..
La maggioranza sono straniere. Il punto sull'attività della Casa delle donne di Modena: ..
26 Novembre 2022 - 00:36
Covid, 66 decessi in una settimana in..
I pazienti ricoverati nei reparti Covid, sono 1.374 (+209 rispetto alla settimana ..
25 Novembre 2022 - 16:05
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto ..
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40
'Altro che Tachipirina, ecco come ..
L'ex primario del Pronto soccorso di Modena: 'Antinfiammatori ai primi sintomi e poi, se il ..
31 Gennaio 2021 - 14:37
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Il sindacato dei carabinieri: 'Green ..
'Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39