Modena ospiterà la 74esima settimana liturgica
App
Udicon
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Udicon
articoliSocieta'

Modena ospiterà la 74esima settimana liturgica

La Pressa
Logo LaPressa.it

L’evento nazionale è stato presentato questa mattina dall’arcivescovo Erio Castellucci, monsignor Claudio Maniago e il diacono Carlo Cantini


Modena ospiterà la 74esima settimana liturgica
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Modena sarà teatro della 74esima Settimana liturgica nazionale, che si svolgerà da lunedì 26 a giovedì 26 agosto in Arcidiocesi sotto il titolo «Popolo di Dio e Ars celebrandi. Nella liturgia la vera preghiera del popolo di Dio». La Settimana è stata presentata oggi, in tarda mattinata, in una conferenza stampa tenuta nel Salone arcivescovile. Sono intervenuti monsignor Erio Castellucci, arcivescovo di Modena-Nonantola, vescovo di Carpi e vicepresidente della Cei, monsignor Claudio Maniago, presidente del Centro di azione liturgica e arcivescovo di Catanzaro-Squillace, e Carlo Cantini, diacono e direttore dell'Ufficio liturgico diocesano.
«La settimana liturgica – commenta – l’arcivescovo Erio Castellucci – evento sempre atteso e apprezzato per la qualità della proposta e dei relatori, quest'anno si vive nell’arciodiocesi di Modena-Nonantola, dentro e attorno alla Cattedrale medievale e alla Chiesa abbaziale, due gioielli dell'arte cristiana medievale e due luoghi celebrativi di particolare bellezza».


«I luoghi – spiega l’arcivescovo – non costituiscono solo la cornice delle liturgie, ma ne sono parte integrante: l'architettura e l'arte dell'edificio sacro traduce la cultura di un popolo, i suoi ideali, le forme del credere e le rappresentazioni della realtà».

«Sarà quindi – sottolinea – una Settimana che ci aiuterà a riscoprire la gioia di celebrare il Signore dentro la storia, la nostra storia, che ha tanto bisogno di invocarlo, come Dio della pace, della concordia e della giustizia».
Nel suo intervento, monsignor Claudio Maniago ha sottolineato che «ogni battezzato ha il diritto e dovere di partecipare a quest'azione comune».
Dal Concilio Vaticano II – ha spiegato – «è venuto meno il divario che separava i fedeli dai celebranti: da allora tutti quanti celebrano e vivono questa liturgia che, in continuità con quanto praticato dalle prime comunità cristiane, è incontro con il Signore».



«Si tratta – ha commentato – di un dialogo il cui linguaggio si nutre dalle scritture e mantiene degli elementi costanti, nonostante i tempi cambino».
La Settimana infatti «non è un convegno per specialisti bensì una Settimana popolare rivolta a tutti i battezzati: a tal fine, sono state preparare delle relazioni ad alta divulgazione con un linguaggio accessibile al popolo di Dio al fine di aumentarne la consapevolezza».

«La parola liturgia – sottolinea il diacono Carlo Cantini – è composta da due termini greci che significano rispettivamente 'popolo' e 'azione'. La liturgia è azione di salvezza che Dio compie per il suo popolo e azione del popolo, che a sua volta risponde all'incontro di grazia col suo Signore». «Sulla scia del Concilio – osserva – sono stati diversi i documenti del Magistero e le iniziative di formazione volte a questo: promuovere nel popolo di Dio una partecipazione consapevole, attiva e fruttuosa. Così la 74ª Settimana Liturgica Nazionale si iscrive in questo filone formativo, con azioni liturgiche, relazioni interessanti e momenti culturali».

Le Settimane liturgiche nascono a Parma, nel 1949, e sono promosse dal Centro di azione liturgica (Cal) costituitosi nel 1947. Un organismo che opera in collegamento con la Santa Sede e divenuto associazione pubblica nell’ordinamento della Chiesa dal 1988.
L’appuntamento, che quest’anno si realizza in vista del Giubileo 2025, vedrà la presenza di relatori come monsignor Giammarco Busca, vescovo di Mantova e presidente della Commissione episcopale per la Liturgia; padre Ermes Ronchi, biblista e scrittore; monsignor Vittorio Viola, segretario del dicastero per il culto divino; monsignor Rino Fisichella, pro-prefetto del dicastero per l'evangelizzazione. L’elenco completo dei relatori è disponibile nel pieghevole in allegato.
Le relazioni si svolgeranno nella chiesa San Carlo (in via San Carlo 7) mentre le celebrazioni si terranno in Cattedrale, per la maggior parte, e nella Basilica abbaziale di Nonantola la sera del 27 agosto.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Udicon

Whatsapp
Societa' - Articoli Recenti
Omicidio Modena, il cordoglio dell'Azienda Ospedaliera e Unimore
Anna, la 40enne uccisa dal marito e padre dei suoi due figli, lavorava presso l'azienda ..
11 Giugno 2024 - 19:08
Al via gli esami di Terza Media anche nel modenese
Si comincia oggi con la prova di italiano. Tre le tipologie di tracce, precedentemente ..
10 Giugno 2024 - 08:38
Modena, gita in barca a vela per sei ragazzi guariti dal cancro al Policlinico
Nell’ambito del progetto di Sea Therapy è stato possibile far partecipare un gruppo di ex..
09 Giugno 2024 - 12:58
Modena, sindacato in lutto: è morto Adelmo Bastoni
Storico dirigente sindacale, 94 anni, originario di Castelfranco Emilia, dove ha continuato ..
09 Giugno 2024 - 12:46
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto Astrazeneca, Pfizer, J&J e Moderna
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Il sindacato dei carabinieri: 'Green pass legge inaccettabile'
'Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39
'Trombosi cerebrale dopo la seconda dose. E ora sono anche positiva'
La storia di una ragazza 24enne residente nel milanese. Si chiama Valentina Affinito e vive ..
11 Febbraio 2022 - 14:24