Aiutaci a mantenere gratuita La Pressa
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Aiutaci a mantenere gratuita La Pressa
articoliSocieta'

'Trasporto scolastico: i problemi ci sono ma li risolveremo'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Impegno di Seta e Amo oggi a confronto in videoconferenza con Provincia di Modena, consulta degli studenti, dirigenti scolastico e dirigente dell'USP


'Trasporto scolastico: i problemi ci sono ma li risolveremo'

I dati scaturiti nei giorni scorsi, in occasione dell'avvio della didattica in presenza, dal monitoraggio di 456 corse in tutta la provincia, non sono emerse particolari criticità, ma è emersa la necessità di migliorare alcune situazioni puntuali in fermate dove sono presenti più mezzi, per garantire un corretta distribuzione sui bus. E' l'analisi di Amo, l'Agenzia della Mobilità modenese, che senza entrare nel merito delle situazione più problematica, ha illustrato nel corso dell'incontro con i dirigenti scolastici ed i rappresentanti della Consulta degli studenti in collegamento, in videoconferenza, con il Presidente della Provincia Giandomenico Tomei e la dirigente dell'Ufficio Scolastico Provinciale Silvia Menabue.

Il Presidente Amo Andrea Burzacchini, ha illustrato i numeri del servizio allestito in vista della riapertura delle scuole, che con finanziamenti regionale può contare su 290 mezzi di cui 225 di Seta e 65 aggiuntivi di privati, oltre all'impiego di 35 addetti al controllo per sorvegliare i punti più critici.

'Sui trasporti ci sono ancora alcune situazioni da migliorare che Amo e Seta si sono impegnate a risolvere già dai prossimi giorni' - ha affermato il Presidente della Provincia introducendo l'incontro aperto da Silvia Menabue, dirigente dell'ufficio scolastico provinciale di Modena: 'La recente conferma, su tutto il territorio regionale, delle lezioni in presenza al 50 per cento fino al 6 febbraio fornisce certezze ai dirigenti scolastici che stanno producendo un impegno straordinario per coniugare al meglio didattica in presenza e sicurezza'.

Quando la presenza a scuola potrà salire al 75 per cento, scatterà il piano concordato nel tavolo della Prefettura, con orari scolastici scaglionati alle 8 e alle 10 in entrata e alle 13 e alle 15 in uscita, proprio per evitare assembramenti. Soluzione unica prospettata dal Prefetto di fronte all'indisponibilità di mezzi sufficienti per potere continuare a garantire una capienza ridotta pur a fronte di un numero di studenti maggiore da trasportare. Nei giorni scorsi, su questo punto, il Presidente di AMO aveva sottolineato che in quello scenario, senza turni scaglionati sarebbero 2000 gli studenti che rischierebbero di non trovare posto sui bus

Su questi temi Giampiero Piccirilli, in rappresentanza della Consulta degli studenti modenesi ha sollecitato «una maggiore collaborazione tra tutti i soggetti per risolvere i problemi emersi sui trasporti e per fornire una risposta alle incertezze e alle preoccupazioni presenti tra gli studenti, come emerso da un sondaggio effettuato di recente».

Per Alberto Rebecchi, presidente del consiglio di istituto dell'istituto Selmi di Modena e in rappresentanza del coordinamento genitori, «le scuole modenesi sono un luogo sicuro» si è augurato la conferma anche in futuro della didattica in presenza al 50 per cento, perché gli orari scaglionati «sono troppo penalizzanti per ragazzi e famiglie, mentre sui trasporti - ha concluso - sono stati segnalati assembramenti su alcune corse del servizio urbano a Modena».

Durante la discussione tutti i dirigenti scolastici hanno apprezzato la decisione di proseguire con la presenza al 50 per cento fino al 6 febbraio che, come ha precisato Giovanna Morini, dirigente del liceo Muratori San Carlo di Modena, «assicura una continuità alla didattica in presenza di cui tutti avevamo bisogno. Ora tutte le componenti della scuola devono collaborare per superare questo momento difficile».

Alcuni dirigenti, infine, hanno chiesto chiarimenti sugli orari, altri come Anna Maria Silvetris dell'istituto Calvi e Roberta Vincini del liceo Morandi di Finale Emilia, hanno sollecitato un maggiore coordinamento con il servizio del trasporto pubblico di Ferrara sulle coincidenze delle corse maggiormente utilizzate dagli studenti, mentre Maura Spallanzani, dirigente dell'istituto Spallanzani di Castelfranco Emilia, dopo aver segnalato alcune corse affollate nei giorni scorsi, ha chiesto il potenziamento del servizio soprattutto nei collegamenti con l'area nord, da dove provengono molti studenti che trovano difficoltà nel raggiungere l'istituto.



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Articoli Correlati
Piena del Panaro: cede un pilone a Ponte Samone di Pavullo
La Provincia
06 Dicembre 2020 - 10:50- Visite:24071
'Qui il Pd controlla tutto: molti non si espongono temendo ritorsioni'
Politica
23 Novembre 2017 - 22:50- Visite:16107
Assoluzioni Cpl: 'Ora sapete che sono innocente, ma non sono felice'
Politica
28 Ottobre 2017 - 09:58- Visite:15846
'Modena: Euro 4 vietati, ma inceneritore a tutto gas. E' assurdo'
Politica
05 Settembre 2018 - 22:21- Visite:15085
Si sgancia cavo della rete filoviaria e colpisce ragazzo al volto
La Nera
12 Giugno 2017 - 23:43- Visite:13732
Maxi sequestro per un imprenditore edile modenese «contiguo alla ..
La Provincia
15 Giugno 2017 - 18:54- Visite:13346

Societa' - Articoli Recenti
Covid: a Modena e provincia ricoveri ..
Il dato settimanale registra 44 pazienti ricoverati e positivi al Covid. In calo anche i ..
05 Ottobre 2021 - 17:46- Visite:39
Covid Modena, dodici le classi ..
Una nei servizi educativi 0-3, 7 nella scuola dell’infanzia, 3 nella scuola primaria, 1 ..
05 Ottobre 2021 - 16:52- Visite:339
Covid, 20 contagi a Modena e un ..
I sintomatici sono 14, gli asintomatici sono 6. Una persona è stata ricoverata in Reparto
05 Ottobre 2021 - 16:48- Visite:452
Covid in Emilia Romagna, 169 contagi ..
I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 50 come ieri, 361 quelli negli altri ..
05 Ottobre 2021 - 16:15- Visite:416
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto ..
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40- Visite:356944
'Altro che Tachipirina, ecco come ..
L'ex primario del Pronto soccorso di Modena: 'Antinfiammatori ai primi sintomi e poi, se il ..
31 Gennaio 2021 - 14:37- Visite:275023
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11- Visite:174083
Il sindacato dei carabinieri: ..
‘Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39- Visite:160404