La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
notiziarioLa Provincia

‘Maranello, gattini falciati vivi nell’area Fondazione Manni’. La Fondazione smentisce

La Pressa
Logo LaPressa.it

‘La colonia, regolarmente censita in Comune a Maranello, era seguita da un tutore, che si occupava di alimentare gli animali'. Il presidente Canalini: 'I gatti stanno bene'


‘Maranello, gattini falciati vivi nell’area Fondazione Manni’. La Fondazione smentisce
Falciati vivi. Mercoledì si è consumata una tragedia per i gatti che vivevano nell’area di pertinenza della Fondazione Manni adiacente a Via Toano. I felini, di cui tutti sapevano la presenza, sono rimasti vittime dei lavori per il nuovo parcheggio, uccisi dalle lame delle falciatrici.
 
‘La colonia, regolarmente censita in Comune a Maranello, era seguita da un tutore, che si occupava di alimentare e controllare regolarmente gli animali, e poteva contare anche sull’aiuto dell’associazione  4 Zampe per l’Emilia che stava predisponendo tutte le procedure per le sterilizzazioni come previsto dalla legge. Nelle ultime settimane erano anche arrivati anche nuovi cuccioli. Una micia infatti aveva partorito ed aveva nascosto i gattini proprio nella parte in disuso dell’area della Fondazione. Seguendo tutte le procedure previste in questi casi, Caterina Chillon, Presidente dell’Associazione 4 Zampe per l’Emilia, aveva contattato il Comune di Maranello, i Vigili urbani e il responsabile della Fondazione Manni per assicurarsi che i gatti fossero in sicurezza almeno per alcune settimane per dare modo ai volontari di recuperare i gattini e sterilizzare la mamma. Sembrava non ci fosse alcun problema. Se ci fossero stati lavori sarebbero iniziati non prima di settembre 2020. C’era tutto il tempo di fare quello che serviva. Era stato fatto anche un sopralluogo con un rappresentante della Fondazione dieci giorni fa. Tutti erano a conoscenza della situazione - in quell’area c’erano sia gatti adulti che una cucciolata nascosta tra le sterpaglie. Giovedì scorso, senza avvisare nessuno, la fondazione Manni - a quanto sostiene,  su sollecitazione del Comune di Maranello - decide di iniziare dei lavori per realizzare un parcheggio nell’area suddetta e, nonostante fosse a conoscenza della presenza dei gatti, fa falciare la zona con falciatrici industriali uccidendo presumibilmente tutti i felini, certamente tutti i cuccioli’ - afferma in una nota il Movimento animalista.
‘Nonostante le colonie feline siano ufficialmente riconosciute dalla Legge n. 281 del 14/8/91 e dalla Legge Regionale 27 del 7/4/2000, nonostante siano stati fatti tutti i passaggi previsti dalle regole per tutelare questi gatti, e benché 4 Zampe X l’Emilia si sia presa carico  della situazione di questa colonia anche in assenza di qualsiasi convenzione con il Comune di Maranello (ricordiamo a questo proposito che è l’unico Comune del distretto ceramico a non averla fatta e che quindi il nostro operato è sempre stato del tutto gratuito) – dice Caterina Chillon - i gatti hanno fatto una terribile fine. A questo si aggiunge l’insensibilità del rappresentante della Fondazione Manni alle nostre rimostranze per l’accaduto, quasi non fosse accaduto nulla’.
 
Sulla questione interviene anche Silvia Pacher, coordinatore provinciale del Movimento Animalista: ‘Ci aspettiamo chiarimenti – chiede - sia dall’amministrazione comunale,  che come sappiamo non si è mai resa attiva sulle tematiche relative al benessere animale, sia dalla Fondazione Manni. I vigili urbani, anche loro parte in causa, hanno risposto con un laconico  “Speriamo che mamma gatta abbia spostato i suoi cuccioli”. Ovviamente non ci basta. Ciò che è accaduto è gravissimo. E ricordo a tutte le parti in causa l’art. 544-bis  (Uccisione di animali) e l’ art. 544-ter (Maltrattamento di animali) del codice penale’.

La risposta

Immediata la risposta in mattinata del presidente della Fondazione Manni, William Canalini, il quale smentisce la versione degli Animalisti.
'E' stato effettuato un lavoro di ripulitura di un area da adibire a parcheggio. Un'area dove abitualmente dimora una colonia di felini - afferma Canalini -. I lavori sono stati effettuati in presenza della persona che si occupa dei gatti che ci ha anche indicato le zone dove si rifugiano, mettendoci così in condizioni di effettuare i lavori in totale sicurezza anche per gli animali. L'associazione animalista che protesta non è stata avvisata perchè non ci risulta avesse ancora iniziato l'attività concordata, cioè la allocazione di trappole per catturare i gatti e sterilizzarli. Già questa mattina i gatti sono stati alimentati come al solito e non si registrano morti o feriti'.

Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
Restituiti a Gatti e Montanari i pc, i documenti e il lavoro di una ..
Politica
22 Marzo 2018 - 08:51- Visite:45959
La mappa dei nuovi contagi: 6 casi a Carpi, 2 a Castelvetro e Fiorano
Societa'
17 Marzo 2020 - 18:19- Visite:19886
La mappa de nuovi contagi: 17 casi a Carpi, 15 a Modena, 7 a Fiorano
La Provincia
19 Marzo 2020 - 18:09- Visite:18352
Coronavirus, la mappa dei contagi: 21 casi a Modena e 9 a Maranello
La Provincia
16 Marzo 2020 - 18:11- Visite:17027
La mappa dei nuovi contagi: 33 a Modena città, 10 a Carpi
Societa'
18 Marzo 2020 - 18:47- Visite:16548
Covid, 11 casi a Castelfranco. Positivo un minore a Carpi
Societa'
17 Settembre 2020 - 18:49- Visite:16437
La Provincia - Articoli Recenti
Cra Ravarino, ora è strage: 27 ..
Gli operatori positivi sono attualmente 16 (erano tre dieci giorni fa), uno è in attesa di ..
19 Gennaio 2021 - 22:05- Visite:114
Covid, a Modena oggi 150 contagiati e..
Due le persone ricoverate in Reparto. I sintomatici sono 86, gli asintomatici 64. Si ..
19 Gennaio 2021 - 18:27- Visite:1972
Positivi al Covid durante i funerali,..
'Gli addetti delle agenzie delle onoranze funebri dovranno tenere un elenco dei presenti per..
19 Gennaio 2021 - 14:45- Visite:985
Pavullo, importante donazione anonima..
Si tratta di una seggetta montascale motorizzata, per il trasporto di disabili o di persone ..
19 Gennaio 2021 - 13:30- Visite:1547


La Provincia - Articoli più letti


Nonantola, sfrattata e con una gamba ..
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43- Visite:158216
Vignola, il coronavirus ha ucciso ..
Vignola piange anche Nerino Vezzelli, storico titolare del Bar Italia di via Garibaldi a ..
23 Marzo 2020 - 21:48- Visite:40649
Rintracciata la mamma scomparsa col ..
Ora i carabinieri procederanno come previsto dalla legge per sottrazione di minore, sempre ..
29 Settembre 2019 - 10:57- Visite:36439
Orrore di Bibbiano, onlus coinvolta ..
Trincia: 'Arrestato Claudio Foti, responsabile del Centro Hansel e Gretel, lo stesso da cui ..
27 Giugno 2019 - 15:22- Visite:34156