Teatro Michelangelo Modena
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Teatro Michelangelo Modena
notiziarioLa Provincia

'Nuove scuole a Serra, il campo sportivo Pio Roccaforti va salvato'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Cinque Stelle e centrodestra: 'Abbiamo avanzato 9 possibili alternative, che il sindaco ha bocciato a nostro avviso incomprensibilmente'


'Nuove scuole a Serra, il campo sportivo Pio Roccaforti va salvato'



I Cittadini di Serramazzoni negli anni hanno speso cifre ingenti sia per il campo sportivo che per ottenere l’omologazione a luogo di atterraggio e convergenza dei mezzi della Protezione Civile. Lo stesso Sindaco Bartolacelli, in campagna elettorale, annoverava fra i punti del suo programma, la “Riqualificazione Stadio della Bastiglia”. Ora, dopo un anno dal suo insediamento, lo definisce un “campo di patate”, parlando con i giornalisti e giustificando la scelta di distruggere un luogo di grande importanza per la storia e la tradizione sportiva di Serramazzoni. Dell’incontro fra i cittadini del 23 c’è una registrazione video per dovere di trasparenza e di divulgazione (al contrario del Sindaco che ha vietato le riprese all’ultimo Consiglio Comunale, noi crediamo in questo strumento) e lo stesso Sindaco, che non ha partecipato personalmente alla serata, ha potuto usufruirne. Le sue dichiarazioni ai giornali indicano però chiaramente che l’accusa di superficialità andrebbe, se non altro, contraccambiata, perché il Sindaco Bartolacelli non ha compreso bene, prima di tutto, il senso della serata. Noi riteniamo, infatti, che i Cittadini avessero il diritto di confrontarsi e di esprimere le loro opinioni, nonché di avere un quadro delle reali possibilità. E i Cittadini presenti hanno detto un unanime NO alla distruzione del campo sportivo. Se il Sindaco li avesse interpellati come sostiene, lo saprebbe. Abbiamo inoltre dato 9 possibili alternative, che lui ha dichiarato siano da bocciare. Certo includere il sito accanto alla scuola alberghiera è stato un atto provocatorio, dato che quell’area nel Piano Regolatore dell’allora Assessore Fornari (oggi Vice sindaco), è indicata come possibile sede di scuola materna ed elementare. Gli altri siti individuati, invece, sono, a nostro parere, tutti sostanzialmente idonei: sono di proprietà pubblica o possibilmente acquisibili, urbanisticamente compatibili e sono più spaziosi del campo di calcio prescelto. Inoltre nessuno ha spiegato e dimostrato a chi realmente pagherà le scuole, cioè gli abitanti di Serramazzoni, e perché l'>'Il 23 maggio scorso a Serramazzoni è accaduto un fatto che riteniamo straordinario. Le opposizioni, Movimento 5 Stelle e “Insieme per Serramazzoni” (FI, Lega, FDI e Idea) hanno trovato un tema in comune così forte e importante da farle decidere di unire le rispettive forze e competenze e hanno organizzato in collaborazione una serata dedicata alle scuole di Serramazzoni e alle conseguenti sorti del paese'. Così in una nota congiunta il centrodestra e i 5 Stelle insieme.

'L’amministrazione ha deciso di costruire scuole elementari e medie a Ligorzano, una frazione decentrata di Serramazzoni, eliminando lo storico campo sportivo dove è cresciuto il calciatore nazionale Luca Toni e fulcro di attività calcistiche che hanno dato lustro al paese in passato; lo stadio è anche stato omologato come unico punto possibile di atterraggio dell’elisoccorso notturno. I cittadini di Serramazzoni negli anni hanno speso cifre ingenti sia per il campo sportivo che per ottenere l’omologazione a luogo di atterraggio e convergenza dei mezzi della Protezione Civile. Lo stesso sindaco Bartolacelli, in campagna elettorale, annoverava fra i punti del suo programma, la “Riqualificazione Stadio della Bastiglia”. Ora, dopo un anno dal suo insediamento, lo definisce un “campo di patate”, parlando con i giornalisti e giustificando la scelta di distruggere un luogo di grande importanza per la storia e la tradizione sportiva di Serramazzoni - continua la nota -. Dell’incontro fra i cittadini del 23 c’è una registrazione video per dovere di trasparenza e di divulgazione (al contrario del sindaco che ha vietato le riprese all’ultimo Consiglio Comunale, noi crediamo in questo strumento) e lo stesso sindaco, che non ha partecipato personalmente alla serata, ha potuto usufruirne. Le sue dichiarazioni ai giornali indicano però chiaramente che l’accusa di superficialità andrebbe, se non altro, contraccambiata, perché il sindaco Bartolacelli non ha compreso bene, prima di tutto, il senso della serata. Noi riteniamo, infatti, che i cittadini avessero il diritto di confrontarsi e di esprimere le loro opinioni, nonché di avere un quadro delle reali possibilità. E i cittadini presenti hanno detto un unanime No alla distruzione del campo sportivo. Se il sindaco li avesse interpellati come sostiene, lo saprebbe. Abbiamo inoltre dato 9 possibili alternative, che lui ha dichiarato siano da bocciare. Certo includere il sito accanto alla scuola alberghiera è stato un atto provocatorio, dato che quell’area nel Piano Regolatore dell’allora assessore Fornari (oggi vicesindaco), è indicata come possibile sede di scuola materna ed elementare. Gli altri siti individuati, invece, sono, a nostro parere, tutti sostanzialmente idonei: sono di proprietà pubblica o possibilmente acquisibili, urbanisticamente compatibili e sono più spaziosi del campo di calcio prescelto. Inoltre nessuno ha spiegato e dimostrato a chi realmente pagherà le scuole, cioè gli abitanti di Serramazzoni, e perché l'amministrazione vuole con tanta fermezza di fare costruire le scuole nel glorioso campo sportivo che, peraltro, ha già tanto sofferto causa le recenti vicende giudiziarie. A onor del vero, della registrazione dell’assemblea popolare qualche buon utilizzo è stato fatto: il progetto del polo scolastico si è arricchito, almeno a parole, di una palestra, di una mensa, di laboratori, di una biblioteca. Certo è difficile pensare che davvero tutto questo possa entrare in un campo di calcio (basta farci un giro intorno per capire quanto è piccolo) e ci domandiamo anche di quanto queste pregevoli aggiunte faranno crescere il già esorbitante costo di quasi 5 milioni prospettato per il ben più misero progetto presentato dall’amministrazione alla cittadinanza. In ogni caso noi vogliamo continuare il nostro percorso di coinvolgimento dei cittadini, vogliamo interpellare esperti, dare e ricevere risposte sui siti possibili, i contributi possibili, i progetti possibili. E vogliamo salvare il campo sportivo della Bastiglia 'Pio Roccaforti', che non deve essere distrutto bensì riqualificato ed ammodernato per tornare ad essere un'eccellenza per Serramazzoni e costituire la base per un moderno polo sportivo e creare nuove opportunità per il paese. Il 23 abbiamo invitato i presenti, che ringraziamo ancora una volta per aver scelto di far sentire la loro voce, e ora allarghiamo l’invito a tutti quelli che hanno la volontà di unirsi per la rinascita di Serramazzoni, il giorno 6 giugno, alla Sala della Cultura, alle 20.30. Noi abbiamo ancora molto da dire e non ci arrendiamo alle scelte sbagliate'.


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Articoli Correlati
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:109582
Così il M5S appena un mese fa donava soldi alla onlus Hansel e Gretel
Politica
28 Giugno 2019 - 22:51- Visite:55881
Sanità, svolta in Emilia-Romagna: la regione apre ai privati
Politica
10 Luglio 2018 - 14:14- Visite:53646
Lgbt, la legge è stata approvata dopo 51 ore di dibattito: asse ..
Politica
27 Luglio 2019 - 06:19- Visite:50614
Coronavirus, scuole tutte chiuse in Emilia Romagna per altri 8 giorni
Societa'
29 Febbraio 2020 - 08:00- Visite:50406
Covid, scuole chiuse: Donini anticipa restrizioni in arrivo a Modena
Societa'
01 Marzo 2021 - 12:59- Visite:37039

La Provincia - Articoli Recenti
Luminarie e pcaria: Mirandola entra ..
Domenica alle 17 in piazza Costituente l'accensione delle luci natalizie e dell'albero si ..
28 Novembre 2021 - 11:07- Visite:60
Vignola: dai cittadini idee di ..
All’Auditorium dell’Istituto Paradisi di Vignola incontro pubblico di presentazione ..
28 Novembre 2021 - 02:44- Visite:198
Piano espansione posti covid in ..
Predisposti per l’attivazione al bisogno 10 posti letto. La raccomandazione Ausl ritorna ..
27 Novembre 2021 - 19:23- Visite:229
Covid a Modena, 136 contagi e due ..
I sintomatici sono 58, gli asintomatici 78. Due le persone ricoverate in Reparto
27 Novembre 2021 - 17:10- Visite:2153
Leggi tutti gli Articoli
La Provincia - Articoli più letti
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11- Visite:183270
Nonantola, sfrattata e con una gamba ..
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43- Visite:161467
Vignola, il coronavirus ha ucciso ..
Vignola piange anche Nerino Vezzelli, storico titolare del Bar Italia di via Garibaldi a ..
23 Marzo 2020 - 21:48- Visite:44118
Rintracciata la mamma scomparsa col ..
Ora i carabinieri procederanno come previsto dalla legge per sottrazione di minore, sempre ..
29 Settembre 2019 - 10:57- Visite:39698
Leggi tutti gli Articoli