Nessun debito
Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Nessun debito
articoliEconomia

Crisi Coop Alleanza 3.0: 'Vendono Farmacie comunali a multinazionale'

La Pressa
Logo LaPressa.it

A comunicarlo, in una nota congiunta sono Cgil e Cisl di Modena


Crisi Coop Alleanza 3.0: 'Vendono Farmacie comunali a multinazionale'


'I lavoratori e le lavoratrici delle Farmacie Comunali di Modena Spa-FCM e delle Farmacie di Sassuolo Spa sono a conoscenza che Coop Alleanza 3.0 abbia ormai trovato l’acquirente per la vendita delle proprie quote azionarie di gestione delle farmacie'. A comunicarlo, in una nota congiunta sono Cgil e Cisl di Modena.

Ricordiamo, oochi giorni fa il clamoroso annuncio di 752 esuberi di dipendenti di Coop Alleanza 3.0. Un annuncio che ha gettato nel panico il mondo sindacale, improvvisamente svegliatosi di fronte a una crisi aziendale le cui proporzioni macroscopiche quasi un anno fa, proprio La Pressa, aveva descritto nei dettagli fotografando un buco reale sul 2017 non di 37 milioni come ufficializzato, ma di circa 120 milioni.

Una crisi che ha obbligato in questi mesi la cooperativa guidata da Adriano Turrini (foto sopra) e il cui collegio sindacale è presieduto dall'onnipresente Domenico Livio Trombone ad azioni estreme per tentare di ripianare i conti: oltre alla decisione di Farmacie comunali (con una buona fetta di azioni comprate pochi anni fa dal Comune di Modena), la vendita di Carburanti 3.0 (società con 100 dipendenti e fiore all'occhiello della cooperativa) a Vega Carburanti e l'ipotesi (che circola con insistenza nei corridoi di palazzo) addirittura di cedere Trc, storica emittente televisiva modenese di proprietà Coop Estense, passata insieme a Trc Bologna e TeleReggio in TrMedia di proprietà Alleanza 3.0 e che nel 2017 ha fatto registrare una perdita di esercizio di 650mila euro.


'Se sarà confermato il nome della multinazionale subentrante, non poche sono le preoccupazioni che nascono tra i lavoratori e le lavoratrici, a cominciare dalle scarse relazioni sindacali dove questa multinazionale è presente, e dal mancato rispetto dei diritti contrattuali in più di un punto vendita, dalla scarsa attenzione alla formazione del personale e dai diversi casi di stress lavoro correlato fra il personale. 
 I lavoratori e le lavoratrici delle farmacie – 17 punti vendita (di cui 14 a Modena) e 78 dipendenti (di cui 70 a Modena) - restano fermamente convinti che chiunque sia l’acquirente i diritti dei lavoratori vadano preservati garantendo continuità di trattamento contrattuale e di rapporti sindacali. E chiedono sin d’ora garanzie sul mantenimento del contratto in essere delle farmacie speciali, ben diverso da  quello delle farmacie private applicato per le piccole realtà con pochi dipendenti. Invece questa multinazionale sembra propensa ad applicarlo anche a grandi strutture come quelle di Modena e Sassuolo'. 

'I sindacati Filcams/Cgil e Fisascat/Cisl, insieme alle lavoratrici e ai lavoratori, fanno un appello diretto ai Comuni di Modena e Sassuolo, che rimangono co-proprietari delle farmacie (rispettivamente detentori del 33% e del 20% delle quote delle due Spa), affinché si facciano parte attiva nella richiesta, da avanzare unitariamente alla nuova proprietà, per garantire il mantenimento degli accordi in essere, dei trattamenti contrattuali e dei livelli occupazionali. I sindaci di Modena e Sassuolo devono continuare a garantire la distintitività e la specificità delle farmacie comunali che hanno rappresentato in decine di anni un presidio sanitario fondamentale per le comunità modenese e sassolese, garantendo, grazie alle competenze e professionalità dei dipendenti, sia un aumento costante degli utili ai propri soci, che un servizio pubblico di alta qualità. I lavoratori e le lavoratrici delle farmacie comunali di Modena e Sassuolo sono pronti a qualunque azione da mettere in campo se non ci saranno garanzie in merito da parte dell’acquirente e dei Comuni interessati, chiedendo fin d’ora a questi ultimi di non accarezzare l’idea di dismissioni delle quote pubbliche'.



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Onoranze funebri Simoni

Economia - Articoli Recenti
A Modena nord il primo distributore a..
Firmato un protocollo di intesa tra enti per la creazione di un polo per la produzione e la ..
24 Settembre 2022 - 12:00
Allarme Cna: 'Costi energia, dal ..
'Servono ulteriori strumenti ed uno di questi è la moratoria sui mutui, che ha già dato ..
22 Settembre 2022 - 12:41
'Imprenditori schiacciati da cartelle..
Franchini (Ruote Libere): 'Non basta sventolare le cosiddette norme salva suicidi a ..
21 Settembre 2022 - 18:35
Fondazione Carpi, cda al completo: ..
L'ente presieduto dell'ingegnere Mario Arturo Ascari ora pienamente operativo
21 Settembre 2022 - 07:59
Economia - Articoli più letti
Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l'intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41
Bper, correntisti ex dipendenti ..
'Se Bper non manifestasse un reale interesse a mantenere le migliaia di correntisti tra ..
03 Dicembre 2019 - 17:52
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38