Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Mivebo
articoliPolitica

Armi all'Ucraina: Modena volta pagina guida il fronte del no

La Pressa
Logo LaPressa.it

Un raggruppamento formato, tra gli altri, da Potere al Popolo, Rifondazione Comunista, SI-COBAS, Sinistra Italiana, USB Modena


Armi all'Ucraina: Modena volta pagina guida il fronte del no

Si è formato, nei giorni scorsi, sull’esempio di quanto già avvenuto a Carpi, il Comitato Modena contro la guerra. Ne fanno parte Modena Volta Pagina, Potere al Popolo, Rifondazione Comunista, SI-COBAS, Sinistra Italiana, USB Modena. Hanno aderito anche l’Associazione orgoglio bisessuale, il Coordinamento per la Democrazia Costituzionale e una serie di delegati sindacali di fabbriche modenesi. Siamo in contatto con altre associazioni e con i gruppi del pacifismo storico della città.

'Siamo angosciati di fronte alla carneficina attualmente in corso in Ucraina, alle immani distruzioni e alla crisi umanitaria causate da questa guerra. Una guerra che è parte di un confronto più ampio fra NATO e Russia, per conquistare o mantenere zone d'influenza geopolitica ed economica a livello globale, ed è cinicamente combattuta sulla pelle del popolo ucraino e a spese dei suoi diritti e libertà fondamentali'.
Così una nota firmata da Coordinamento Democrazia Costituzionale, Modena Volta Pagina, Potere al Popolo, Rifondazione Comunista, SI-COBAS, Sinistra Italiana, USB Modena, Giuseppe Di Bernardo Stilma Direttivo Fiom, Giovanni Iozzoli delegato RSU Modena, Lello Signoriello OTIS Bologna Direttivo Fiom, Giuseppe Faillace Rsu Motovario, Paolo Ventrella Rsa Ferrari, Francesca Corcione Rsu Wam, Serdal Bazancir Rsu Bosh Nonantola e Gennaro Fedele Rsa CNH.

'Pensiamo che la decisione del governo italiano – e degli altri governi europei e della stessa UE - di mandare armi al governo e all'esercito ucraino (nei quali sono peraltro presenti anche componenti dichiaratamente neonaziste) sia una scelta sbagliata, che allontana la possibilità dell'Italia e dell'Europa di essere parte attiva di un processo di pace e rischia di portare il nostro paese a un passo dal conflitto armato, in spregio all’Art. 11 della Costituzione. Riteniamo perciò che sia fondamentale promuovere una mobilitazione dal basso dei popoli europei a sostegno di una forte azione diplomatica, per giungere quanto prima a un cessate il fuoco e a un accordo in grado di tutelare il diritto degli abitanti dell’Ucraina, del Donbass e della Crimea a vivere in pace. Non è più tempo di usare la forza, ma di ricorrere alla ragione - chiude la nota -. Vogliamo dare visibilità a quella parte consistente, forse maggioritaria, di cittadini e cittadine che non si sente rappresentata da questo governo, né si riconosce nel discorso pubblico bellicista, ma fa i conti ogni giorno con l’aumento delle bollette di luce e gas, dell’inflazione e del costo dei beni essenziali, a fronte di continui tagli a sanità e istruzione, a un lavoro sempre più precarizzato e mal retribuito, a un’età pensionabile sempre più posticipata. Di fronte a questa drammatica situazione sociale, l’aumento delle spese militari ci sembra veramente fuori luogo. Attività in programma: allargamento adesioni; volantinaggi davanti a fabbriche, mense aziendali, mercati; iniziative di approfondimento e mobilitazione, flash-mob'.



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 


Politica - Articoli Recenti
'Il Pd è il partito della borghesia ..
A parlare è l'ex presidente di Legacoop Modena Roberto Vezzelli
31 Luglio 2022 - 14:17
Ucraina, il Papa ora fa il Papa: ..
Parole che suonano come un monito profondo da parte del Pontefice alla posizione dell'Europa..
31 Luglio 2022 - 12:50
Alla fine Puzzer si candida, sarà ..
Stefano Puzzer ha cambiato idea. Il leader del movimento 'La gente come noi non molla mai' ..
31 Luglio 2022 - 12:17
Di Maio in seggio emiliano blindato ..
Il video di allora: 'Io col partito che in Emilia Romagna toglieva i bambini alle famiglie ..
30 Luglio 2022 - 20:24
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in ..
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i ..
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non ..
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super ..
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58