Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
Onoranze funebri Gibellini
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Iscriviti al Canale YouTube de La Pressa
articoliPolitica

Falsa notizia stupro, Muzzarelli: 'La 13enne è vittima di se stessa'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Che sia vittima di se stessa non lo sappiamo, certamente quella giovane, così come i suoi amici, è stata anche vittima di una informazione completamente falsa


Falsa notizia stupro, Muzzarelli: 'La 13enne è vittima di se stessa'

Il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli interviene sulla vicenda della tredicenne soccorsa sabato sera al Novi Sad e per la quale, prima della smentita delle Procure di Modena e dei Minori, un giornale locale ha per due giorni insistito su uno stupro mai avvenuto. Notizia falsa che non può che avere provocato sofferenza nella minorenne. 'Vittima più volte: dell’abuso di alcol, forse di amicizie sbagliate e, sicuramente, di se stessa' - scrive il sindaco.
Che sia vittima di se stessa non lo sappiamo, certamente quella giovane, così come i suoi amici, è stata anche vittima di una informazione completamente falsa ribadita ancor oggi, indugendo in dettagli del tutto irrilevanti, nonostante la minore età e le evidenze emerse ieri. Al Novi Sad sabato non vi è stato alcun branco e nessun mostro. Questo va detto in modo chiaro.



Ecco in ogni caso l'intervento integrale del sindaco.

Modena non si gira dall’altra parte.
Non ci basta sapere che non si tratta di uno stupro, come purtroppo è stato qualificato in un primo momento facendo pensare a un’aggressione. La decisa smentita delle Procure di Modena e dei Minori fa chiarezza su questo aspetto che ha tenuto in ansia la città.
Però, appunto, non ci basta sapere che non si tratta di uno stupro, perché ciò che è avvenuto l’altra sera non ci può lasciare indifferenti.
Non possiamo pensare che, non essendosi compiuto il grave e violento reato, ciò che è successo sia comunque da accettare come normalità.
Hanno fatto bene, quindi, coloro che si sono preoccupati di ciò che avveniva sulle gradinate e hanno segnalato una situazione che li ha sconcertati.
È così che agisce una comunità: ci si preoccupa degli altri, soprattutto di chi pare essere più debole.
E quella ragazzina aveva bisogno di aiuto.
Vittima più volte: dell’abuso di alcol, forse di amicizie sbagliate e, sicuramente, di se stessa.
È vero, non è solo un problema di ordine pubblico e sicurezza urbana che si può risolvere con più forze dell’ordine, con più telecamere, con più controlli. Tutto ciò sicuramente è utile alla città e stiamo lavorando per migliorare ancora, intensificando, per esempio, i controlli su chi vende alcolici ai minori.
Ma non è solo questo lo sforzo che dobbiamo fare per tendere la mano a lei e a quei tanti ragazzi ancora impreparati alla vita, anche a coloro che pare abbiano cercato di “difenderla” da chi la stava davvero aiutando.
Perché anche loro evidentemente sono vittime di un disagio in cui rischiano di bruciare la propria giovinezza: una sbagliata concezione di amicizia, dove non ci si fa carico di chi ha bisogno; la mancanza di educazione all’affettività, senza rispetto per il proprio corpo e per quello altrui; un abuso di alcol e di sostanze, forse per colmare un vuoto che ha bisogno di maggiore attenzione dal mondo degli adulti.
Le istituzioni, la scuola, l’associazionismo, le famiglie forse non colgono sempre la richiesta di aiuto che arriva dai ragazzi, soprattutto dopo questi quasi due anni sconvolti dalla pandemia.
Abbiamo di fronte una sfida educativa da affrontare moltiplicando gli sforzi, cercando di riconoscere i segnali del disagio e proponendo opportunità per accompagnare il percorso di crescita delle nostre ragazze e dei nostri ragazzi. Anche rafforzando la rete dei servizi sociali e sperimentando forme innovative di coinvolgimento con tutte le agenzie educative del territorio.

Alle parole di Muzzarelli si aggiungono quelle del Pd che, dal canto suo, attacca il centrodestra, ma parallelamente sottolinea come sia grave 'sbattere mostri minorenni in prima pagina che questa volta nemmeno ci sono'.

'È vergognosa e inaccettabile la speculazione politica che parte della destra modenese ha effettuato nelle ultime 48 ore, in merito alla vicenda della minorenne ubriaca soccorsa al Novi Sad sabato sera dalla polizia municipale e dalle guardie zoofile - scrive il Pd in una nota -. Come hanno chiarito oggi, in modo puntuale, le Procure di Modena e dei Minori di Bologna, non ci sono state né violenza sessuale né riprese video. I Pm aggiungono poi che la notizia circolata ieri, con violenza inaudita, sui social e sui canali mediatici tradizionali, ‘non rispecchia la realtà dei fatti ed è ben lungi dal costituire l'allarmante atto criminale rappresentato pubblicamente’, in quanto la 13enne coinvolta era ‘intenta a uno scambio di effusioni’ con il proprio fidanzato. È irresponsabile quindi da parte degli esponenti di Lega e Forza Italia parlare prima ancora di conoscere con esattezza i fatti e le circostanze, ancora di più in una situazione dove sono coinvolti minori che, per il loro status, sono molto tutelati dal nostro sistema giudiziario. Ci si aspetterebbe da chi ha usato certi toni una marcia indietro se non addirittura delle scuse alle famiglie coinvolte e a tutta la comunità modenese, ma sappiamo che questo difficilmente avverrà. Quello che è successo, comunque, non può lasciare nessuno indifferente, soprattutto in una città con i valori e la storia di Modena. Non è accettabile che, a causa dell'alcol, dei ragazzini perdano la coscienza e il controllo delle proprie azioni mettendo a repentaglio la propria salute e sicurezza, per di più in luogo pubblico. Questo episodio, come sottolinea sempre la nota delle Procure, mette in luce un problema che più volte abbiamo evidenziato come Partito democratico. Esiste un preoccupante e diffuso utilizzo da parte dei giovani e giovanissimi di alcolici e superalcolici, al fine di ‘sballare’ e legittimarsi socialmente nei gruppi sociali di riferimento. È il cosiddetto 'binge drinking' su cui l'amministrazione comunale è al lavoro da tempo con progetti ed iniziative di prevenzione e controllo che dovranno proseguire anche in futuro. È un problema serio e delicatissimo che non si risolve sbattendo mostri minorenni in prima pagina, che questa volta nemmeno ci sono, ma unendo le forze tra istituzioni, forze dell'ordine, famiglie e tutte le cosiddette agenzie educative che hanno a che fare con il percorso di crescita e formazione dei nostri figli e nipoti. Vanno infine ringraziate sia le guardie zoofile che la polizia locale in quanto il pronto intervento sul campo ha evitato guai peggiori per tutti i giovani coinvolti. Abbiamo poi piena fiducia nel lavoro della magistratura su una vicenda così sensibile e dolorosa'.


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Onoranze funebri Gibellini
Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:189124
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda ..
La Provincia
09 Settembre 2021 - 20:11- Visite:183069
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:109560
Ex primario Pronto soccorso Modena: 'Alle persone sane sconsiglio il ..
Politica
19 Giugno 2021 - 16:44- Visite:78345
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare mia moglie a fare la spesa?
Societa'
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:71075
No al green pass, lavoratori uniti: 'Diciamo no al lasciapassare'
Pressa Tube
01 Ottobre 2021 - 21:13- Visite:66577

Politica - Articoli Recenti
'Variazione Bilancio Modena, così il..
Rossini e Baldini: 'Altri 30mila euro dal Fondo Covid oltre ai 100mila finanziati da ..
26 Novembre 2021 - 12:49- Visite:504
Variante sudafricana, stop ingresso ..
Speranza: 'I nostri scienziati sono al lavoro per studiare la nuova variante B.1.1.529'
26 Novembre 2021 - 12:16- Visite:534
Malato di cuore e senza lavoro: ..
'Sono stanco, vorrei solo poter aver la possibilità di ricominciare, e sono certo sarò in ..
26 Novembre 2021 - 10:55- Visite:747
Contrordine: la Cunial non potrà ..
Il Consiglio, composto anche dalla modenese M5S Stefania Ascari, ritiene che non vi siano ..
25 Novembre 2021 - 19:12- Visite:665
Politica - Articoli più letti
'Vaccini, ecco il rapporto tra la ..
Esposto del Codacons all'Autorità nazionale anticorruzione
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:189124
Il sindacato dei carabinieri: ..
‘Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39- Visite:180721
Green Pass, nelle grandi aziende ..
Al di là della deroga per le piccole imprese, il lavoratore che non esibisce il Green Pass ..
09 Ottobre 2021 - 15:08- Visite:122613
Miracolo di Ferragosto: anche ..
'Col Green Pass ogni giorno aumenta il rischio di incontrare contagiati-contagiosi muniti di..
15 Agosto 2021 - 07:58- Visite:116895