Aiutaci a mantenere gratuita La Pressa
Onoranze funebri Gibellini
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiQuelli di Prima

'Inaccettabile stop allo sci: eccolo qua il vostro governo Draghi'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Barcaiuolo (Fdi): 'Il Governo Draghi, prima ancora del voto di fiducia, parte già col piede sbagliato. Il ministro Speranza non si smentisce'


'Inaccettabile stop allo sci: eccolo qua il vostro governo Draghi'

La decisione di ieri del Ministro Speranza, di non riaprire gli impianti sciistici nemmeno in zona gialla, a sole 12 ore dalla data precedentemente prevista, è approdata in Assemblea Legislativa dell’Emilia-Romagna. “Il Governo Draghi, prima ancora del voto di fiducia, parte già col piede sbagliato. Il ministro Speranza non si smentisce: perpetua nella totale incapacità di programmazione e in scelte e tempistiche comunicative vergognose. Siamo cittadini o sudditi?” così il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Barcaiuolo.

Solo pochi giorni fa, il 4 febbraio, il Governo Conte-Speranza e il CTS avevano autorizzato la riapertura delle piste da sci dal 15 febbraio nelle Regioni in zona gialla, tra cui la nostra. A 12 ore dalla ripartenza, lo stesso CTS dice che non ci sono più le condizioni e il Governo Draghi-Speranza decide un altro rinvio. È la mazzata finale per tantissimi operatori: “Non hanno lavorato per mesi, subendo perdite enormi e per organizzare la riapertura hanno sostenuto spese, solo al Cimone circa 200mila euro, hanno assunto personale, venduto skipass, accettato prenotazioni alberghiere. Senza contare i rifugi che hanno giustamente riempito le dispense di viveri. Quando verranno ristorate queste imprese? Quanti soldi verranno stanziati per pagare i danni di questa scelta? Chi dirà ai lavoratori appena assunti che da oggi dovranno rimanere a casa? - continua Barcaiuolo - la scelta del Ministro, che può essere accettata nel merito, è vergognosa nel metodo. Ma nonostante tutto non ci stupisce, è il medesimo a cui ci aveva abituati nel Conte 2. E per fortuna che dovrebbe essere “tra i migliori” dell’Esecutivo”.

“L’Appennino modenese vive di turismo. E ad oggi, non solo non ha chiesto nulla, ma si è sempre fatto trovare pronto per iniziare a lavorare. Merita il rispetto che si deve a cittadini che pagano le tasse, la dignità che va garantita ad intere famiglie che non lavorano dalla scorsa primavera. Chiederemo al Governo che oltre ai ristori, promessi e non ancora ottenuti, vengano risarciti per i danni di un Esecutivo scellerato”, conclude il Coordinatore regionale di Fratelli d’Italia.

Tante perplessità che sono diventate oggetto di un’interrogazione assembleare: “Apprendiamo come il Presidente Bonaccini si dica “stupito” dalla scelta del Governo. Ci aspettiamo quindi che in qualità di Presidente della Conferenza Stato-Regioni, intenda sollecitare il nascente Governo Draghi affinchè l’intera filiera della montagna venga al più presto ristorata con quanto promesso, così come la categoria dei maestri di sci che a dicembre hanno ricevuto la promessa di un milione di euro di ristori. Quando verrà liquidato? Alla luce delle motivazioni addotte dal Ministro Speranza, quali sono i dati che giustificano la scelta di chiudere a 12 ore dalla ripartenza? Quando sono emersi? Quanto tempo è passato dalla emersione degli eventuali dati scientifici alla comunicazione del prolungamento delle chiusure?” tutte domande a cui il Coordinatore Regionale di FdI pretende risposta.




Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Articoli Correlati
Da Pavullo a Sassuolo, partorisce in ambulanza
La Nera
18 Febbraio 2018 - 22:39- Visite:42116
Fauci smentisce Draghi: 'Con variante Delta vaccinati sono contagiosi'
Politica
29 Luglio 2021 - 09:01- Visite:35403
Coronavirus, da domani tutte le scuole chiuse in Emilia Romagna
Societa'
23 Febbraio 2020 - 16:53- Visite:33557
Da asili nido gratis a punti nascita riaperti: le 16 clamorose ..
Politica
28 Gennaio 2020 - 16:35- Visite:20099
'Neonato morto: col punto nascite di Pavullo aperto, rischio ridotto'
La Provincia
02 Novembre 2017 - 20:41- Visite:18746
Da Pavullo a Sassuolo per distacco di placenta, muore il neonato
La Nera
29 Ottobre 2017 - 19:11- Visite:17293

Feed RSS La Pressa
Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi così tanto tempo ..
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39- Visite:12251
Libera, le consulenze di Enza Rando
L’avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36- Visite:16447
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25- Visite:13859
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi «perfettamente integrati» E la Camorra ora «è più presente»
02 Gennaio 2014 - 13:54- Visite:12979
Quelli di Prima - Articoli più letti
AeC, la moglie di Muzzarelli nel ..
L’azienda, coinvolta nell’inchiesta ‘Cubetto’, finanziò la campagna elettorale del ..
01 Gennaio 2014 - 20:45- Visite:21534
Libera, le consulenze di Enza Rando
L’avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36- Visite:16447
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25- Visite:13859
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06- Visite:13105