La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
articoliPolitica

Le promesse 2014 di Muzzarelli: 'Rigenerazione urbana e saldo zero'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Terza puntata del viaggio negli impegni di mandato del sindaco Muzzarelli assunti nel 2014. Dopo rifiuti ed infrastrutture, lo sviluppo urbanistico


Le promesse 2014 di Muzzarelli: 'Rigenerazione urbana e saldo zero'

Con l'avvicinarsi delle elezioni, le prossime settimane saranno sempre pià accompagnate da annunci, inaugurazioni, presentazioni di cantieri, nuove promesse. Un'arma a doppio taglio per chi ha governato. Perché le nuove promesse si scontrano con quelle 'vecchie', quelle fissate nero su bianco nella precedente campagna elettorale, trasformandosi poi, una volta vinte le elezioni, in impegni di mandato.

Quelle dell'ex candidato e poi eletto sindaco PD Giancarlo Muzzarelli, comprendevano, come è di prassi, tutti i campi della politica cittadina. Dal welfare all'economia, dalla mobilità sostenibile, alla sicurezza, dall'urbanistica alla gestione dei rifiuti. Dopo avere riportato alla luce gli impegni del programma di mandato relativi alla gestione dei rifiuti e all'ambiente e delle infrastrutture, riportiamo di seguito le promesse relative alla rigenerazione urbana e al saldo zero.  Impegni con cui dopo essere stato eletto il sindaco Muzzarelli si presentò alla città nel 2014 e che si impegnò a realizzare in cinque anni. Di fatto fino ad oggiLa riproniamo testualmente:


'La città non dovrà più espandersi oltre i confini del piano regolatore verificando e dirigendo le dinamiche insediative in ambito di area vasta e privilegiando la rigenerazione, la riqualificazione e la densificazione urbana.
Ciò significa costruire con i comuni vicini una pianificazione integrata e condivisa, per lo sviluppo equilibrato dell’intera area metropolitana modenese, base per un a più ampia rete di  relazioni con le città della regione e del paese.

L’uso del suolo sarà ispirato al criterio del consumo zero di territorio, in modo tale da preservare e migliorare la condizione di permeabilità dei suoli (ad esempio applicando la delibera del Consiglio Comunale 40441 del 7 aprile 2014 sulla  edificazione delle aree di via Aristotele e via Cannizzaro), difendere il territorio rurale dalla rendita speculativa e orientare la filiera edilizia e delle costruzioni al recupero e alla riqualificazione edilizia e urbanistica.
Entro tale contesto generale sono da segnalare, per dimensione e valenza strategica:

- la valorizzazione delle  aree militari dismesse (ad es. la caserma Pisacane, con un concorso internazionale di idee),
- la riqualificazione delle strutture di  servizio dell’Accademia militare,
- la valorizzazione dell’area ex AMCM,
- la rigenerazione funzionale dell’area del Villaggio artigiano Madonnina, 
- il progetto della città dell’auto intorno alla Maserati e al MEF,
- la revisione del progetto di Cittanova verso una più compiuta specializzazione commerciale;

La politica di saldo zero nel consumo di territorio sarà perseguita con politiche urbanistiche innovative, che consentano di governare trasformazioni dinamiche e complesse (ad esempio nel caso di nuovi insediamenti  produttivi di interesse regionale e cioè  investimenti con forte impatto occupazionale o di valenza strategica per la specializzazione e la competitività del sistema) con politiche di compensazione e perequazione, attraverso il recupero e la rigenerazione ambientale di aree compromesse e con la gestione flessibile degli oneri urbanistici, secondo le indicazioni della proposta di legge della Giunta regionale sulla promozione e attrazione degli investimenti.



Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
'Lo Ius Soli sarà per noi il primo punto nella nuova legislatura'
Pressa Tube
01 Febbraio 2018 - 01:00- Visite:40713
I nuovi rottamati
Le Vignette di Paride
30 Maggio 2017 - 10:02- Visite:11125
Il futuro delle liste civiche, una collocazione serve
Parola d'Autore
21 Maggio 2017 - 14:46- Visite:11016
Il futuro delle liste civiche: il bluff dell'ascolto
Parola d'Autore
17 Maggio 2017 - 21:56- Visite:10925
Elezioni Novi, Vignola e Castelnuovo, le istituzioni (e le tv) che ..
La Provincia
09 Giugno 2017 - 16:01- Visite:10653
Elezioni Vignola, la Covili presenta già i suoi assessori
La Provincia
22 Giugno 2017 - 21:21- Visite:10482
Politica - Articoli Recenti
In cortile e in casa piantagione ed ..
La scoperta della Squadra Mobile: a essicare gli agenti hanno trovato 117 rami di cannabis, ..
18 Ottobre 2019 - 23:10- Visite:119
Da Rocky a rocker: ecco il Bonaccini ..
Dal grido 'Adriana' che risuona nella palestra brandizzata del novello Rocky Bonaccini ..
18 Ottobre 2019 - 20:43- Visite:248
Nomine, Borgonzoni a Bonaccini: ..
La candidata del centro destra vuole dire l'ultima sul botta e risposta sulle nomine in ..
18 Ottobre 2019 - 19:14- Visite:159
Ex sindaco di Mirandola: 'Non ..
'La differenza tra il caso della bassa modenese e quello di Bibbiano è che nel primo caso ..
18 Ottobre 2019 - 19:00- Visite:487


Politica - Articoli più letti


'Vaccini, ecco il rapporto tra la ..
Esposto del Codacons all'Autorità nazionale anticorruzione
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:129173
Segretario Pd: ‘Votare Lega ..
Gianluca Fanti, segretario Pd Madonnina si lancia in ardite affermazioni
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:90627
'Commissione Bibbiano, M5S inizia ..
Il capogruppo di Forza Italia in Regione Andrea Galli critica la richiesta di soggetti da ..
07 Agosto 2019 - 14:23- Visite:64933
Inchiesta sui minori 'Angeli e ..
Si tratta dell'ex sindaco di Montecchio Paolo Colli e l’ex sindaco di Cavriago ed ex ..
02 Luglio 2019 - 16:02- Visite:55567