Vaccino covid terza dose
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiQuelli di Prima

Punti nascita: scadenze proroghe in vista, rischia anche Mirandola?

La Pressa
Logo LaPressa.it

Lo chiede alla Regione il M5S in vista della scadenza della proroga che nel 2017 aveva evitato la chiusura del Punto presso il Santa Maria Bianca


Punti nascita: scadenze proroghe in vista, rischia anche Mirandola?

Viste le discussioni su Scandiano, dove il punto nascita e' stato sospeso momentaneamente, il Movimento 5 stelle chiede alla Regione di togliere ogni dubbio e 'blindare' le altre sale parto 'a rischio'. Tra queste, oltre a Scandiano, anche quelle di Cento di Ferrara e Mirandola

Lo chiede all'amministrazione regionale la consigliera regionale M5s Silvia Piccinini. In effetti il tema c'è tutto ed è chiaro rifacendo un salto al 2017 quando il Ministero della salute allora guidato dal Ministro Lorenzin dispose, sulla base degli elementi forniti dalla Regione, la richiesta di deroga all'apertura per l'ospedale di Pavullo e salvando, concedendogli una proroga di tre anni, l'ospedale di Mirandola che pur al di sotto dei 500 parti annui necessari per ottenere la proroga, ebbe un ulteriore tutela legata al rinoscimento che la riduzione dei parti avvenne anche a causa degli effetti del terremoto del 2012.
La proproga venne concessa a patto che l'Ausl investisse per potenziare il punto nascita dell'ospedale adeguandolo agli standard di sicurezza necessari, in attesa di riaggiornare la situazione dopo 3 anni, valutando se confermare o revocare la proroga. Nella stessa situazione di Mirandola si trovò, nel 2017, il punto di Cento e di Scandiano. Oggi,di fronte alla chiusura temporanea annuciata ieri del secondo e in vista dell'avvicinarsi della scadenza della proroga all'apertura si riaccendono i riflettori sulla sorte sia di Cento e di Mirandola. 

'Crediamo che sia arrivato il momento da parte della Regione di prendere una posizione chiara e netta riguardo al futuro dei punti nascita che nel 2017 ottennero la proroga del ministero della Salute, ormai prossima alla scadenza'

Sui tre punti nascita per i quali nell'ottobre di tre anni fa la Regione chiese e ottenne una proroga nonostante gli standard di sicurezza non raggiungessero la soglia dei 500 parti l'anno Piccinini ha depositato una interrogazione in Regione. 'Mentre in queste settimane abbiamo sentito il presidente Bonaccini prendere impegni sulla riapertura dei punti nascita che quella proroga non la ottennero- aggiunge Piccinini- sul futuro delle altre strutture c'e' ancora poca chiarezza. Di certo il fatto che quello di Scandiano sia stato temporaneamente chiuso non e' un bel segnale. Ecco perche' crediamo che la Regione debba dire al piu' presto quale sara' il loro futuro visto che ormai la proroga ottenuta nel 2017 si avvia a conclusione. Il nostro obiettivo deve essere quello, ovviamente, di riaprire tutti i punti nascita chiusi in questi anni ma anche di salvaguardare quelli che sono rimasti aperti. Su questo punto non tollereremo nessun passo indietro'.


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Articoli Correlati
Obbligo vaccinale over 50, Travaglio: 'Decreto uscito da un manicomio'
Politica
07 Gennaio 2022 - 08:41- Visite:134574
'Commissione Bibbiano, M5S inizia opera di insabbiamento'
Politica
07 Agosto 2019 - 14:23- Visite:79981
Autostrade, la concessione resta: la De Micheli 'passa sul cadavere' ..
Politica
08 Settembre 2019 - 11:50- Visite:74756
Sanità, svolta in Emilia-Romagna: la regione apre ai privati
Politica
10 Luglio 2018 - 14:14- Visite:53975
'Crisi Coop Alleanza 3.0: il modello degli ipermercati ha fallito'
Politica
01 Febbraio 2019 - 13:33- Visite:45205
M5S: 'Lavoro festivo, ridare diritti ai lavoratori del commercio'
Politica
27 Marzo 2018 - 15:08- Visite:35174

Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi così tanto tempo ..
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39- Visite:12576
Libera, le consulenze di Enza Rando
L’avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36- Visite:17108
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25- Visite:14358
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi «perfettamente integrati» E la Camorra ora «è più presente»
02 Gennaio 2014 - 13:54- Visite:13478
Quelli di Prima - Articoli più letti
AeC, la moglie di Muzzarelli nel ..
L’azienda, coinvolta nell’inchiesta ‘Cubetto’, finanziò la campagna elettorale del ..
01 Gennaio 2014 - 20:45- Visite:22471
Libera, le consulenze di Enza Rando
L’avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36- Visite:17108
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25- Visite:14358
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi «perfettamente integrati» E la Camorra ora «è più presente»
02 Gennaio 2014 - 13:54- Visite:13478