Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
articoliSocieta'

Aseop Modena, alla Casa di Fausta inaugura nuova palestra

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il presidente Bagni: 'Ci è sembrata la soluzione ottimale per rispondere nel modo più efficace possibile alle esigenze dei bambini'


Aseop Modena, alla Casa di Fausta inaugura nuova palestra

Verrà inaugurata sabato 30 aprile alle 11 presso la Casa di Fausta, sede di Aseop Odv Modena una nuova palestra destinata alla Terapia della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva e rivolta ai pazienti dei reparti di Oncoematologia e Neurologia Pediatrica dell’AOU Policlinico di Modena.
L’avvio del progetto, che per le sue caratteristiche organizzative e funzionali rappresenta un esempio unico per la città di Modena, è stato reso possibile grazie alla collaborazione della Fondazione Lions Clubs International e dei Lions Clubs e Leo Club della 9° Zona del Distretto 108 Tb.
La terapia neuropsicomotoria è una terapia globale in cui è il bambino l’elemento attivo del processo, motivo per cui si utilizza l'azione motoria e il corpo che agisce nel gioco come strumenti privilegiati di intervento: il movimento rappresenta infatti una potente forma di espressione e di comunicazione presente fin dalla nascita.

Attraverso il gioco e l'interazione, il Terapista favorisce la ricomposizione di azioni disorganizzate o poco funzionali aiutando il bambino a dar loro un significato condiviso. Lo spazio, gli oggetti, il linguaggio verbale e non verbale sono scelti con cura: definiscono, sottolineano, amplificano, enfatizzano azioni ed emozioni e creano le condizioni per l'emersione di intenzioni e azioni pensate, di atti motori spontanei e mossi dal desiderio, di un gioco funzionale e simbolico.

Il progetto di Terapia Neuropsicomotoria dell'età evolutiva è stato pensato da ASEOP sulla base delle esperienze vissute e delle richieste pervenute da diverse famiglie ed è rivolto in particolare a bambini con esiti di patologie oncoematologiche che dopo lunghi ricoveri in ospedale e cure anche invasive, necessitano di uno spazio accogliente dove poter rimettere in gioco il proprio corpo in relazione a desiderio, pensiero, spazio, tempo e oggetti, integrando obiettivi specifici legati alle diverse funzioni e tenendo conto dei bisogni emotivi e relazionali di chi ha subito un trauma, genitori compresi.
Per questo la presa in carico Neuropsicomotoria del bambino è stata pensata in collaborazione con la figura dello Psicoterapeuta che, all'interno del percorso Neuropsicomotorio avrà la funzione di riferimento, supervisione e di consulenza genitoriale laddove i genitori ne sentissero la necessità.

Come in ogni percorso Neuropsicomotorio, il professionista è a disposizione per interfacciarsi e poter integrare il proprio lavoro con tutte le figure che ruotano attorno al bambino (scuola, equipe multidisciplinare), con l'obiettivo di co-costruire un progressivo adattamento funzionale e relazionale del soggetto alla vita di tutti i giorni.

Il servizio attuato presso la Casa di Fausta è proposto alle famiglie a titolo completamente gratuito e verrà svolto dalla Dottoressa Monica Manni, Terapista della Neuro e Psicomotricità della Età Evolutiva, operatrice sanitaria formata sull'età evolutiva e abilitata dal titolo di laurea triennale, iscritta all'albo delle professioni sanitarie TSRM-PSTRP (Ordini dei Tecnici sanitari di radiologia medica, delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione).

'Questo progetto è per noi particolarmente rilevante, anche perché fin dall’inizio è stato condiviso con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che ha sostenuto l’attività con un finanziamento. La collocazione della palestra di neuropsicomotricità presso la Casa di Fausta, ci è sembrata la soluzione ottimale per rispondere nel modo più efficace possibile alle esigenze dei bambini, che qui troveranno un luogo ideale per avviare un percorso in grado di migliorare la loro qualità di vita' - afferma Erio Bagni, presidente di Aseop.
Secondo il professor Lorenzo Iughetti, Direttore Dipartimento Materno Infantile AOU Policlinico di Modena 'questa nuova iniziativa viene ad integrare gli interventi della Sanità pubblica e si pone come utile strumento per perfezionare le cure rivolte ai bambini con specifiche necessità correlate alla patologia di cui sono o sono stati affetti. Lo sforzo progettuale di ASEOP si inserisce in una collaborazione sempre più necessaria tra istituzioni e volontariato, foriera di risultati promettenti'.



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 


Societa' - Articoli Recenti
Covid, 1595 casi in Emilia Romagna e ..
I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 18 ..
25 Settembre 2022 - 16:02
Covid, calano i ricoveri in Emilia ..
Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 16,3%
24 Settembre 2022 - 15:31
Blitz in 5 bar e negozi etnici: ..
Attività della Polizia di Stato e Locale concentrata in aree specifiche di Crocetta e ..
24 Settembre 2022 - 11:18
Non basta la vita sana: di tumore si ..
Studio dell'Università di Bologna, dell'Università di Bari e del Cnr pubblicato sulla ..
23 Settembre 2022 - 16:22
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto ..
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40
'Altro che Tachipirina, ecco come ..
L'ex primario del Pronto soccorso di Modena: 'Antinfiammatori ai primi sintomi e poi, se il ..
31 Gennaio 2021 - 14:37
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Il sindacato dei carabinieri: 'Green ..
'Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39