Aiutaci a mantenere gratuita La Pressa
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Aiutaci a mantenere gratuita La Pressa
articoliSocieta'

Maranello ricorda Demos Malavasi, primo Caduto Resistenza modenese

La Pressa
Logo LaPressa.it

Sabato 12 settembre corteo e deposizione di una corona nel 77esimo anniversario dell’uccisione. Una lapide all’Ufficio tecnico lo ricorda


Maranello ricorda Demos Malavasi, primo Caduto Resistenza modenese

Anpi Maranello e l’amministrazione comunale ricordano Demos Malavasi, primo caduto della Resistenza modenese, il più giovane partigiano modenese insignito del massimo riconoscimento della Medaglia d'oro al valore militare. Malavasi fu ucciso a Maranello da un commando nazista nella notte tra l'8 e il 9 settembre 1943: il suo sacrificio sarà ricordato sabato 12 settembre con un corteo che parte dal municipio per dirigersi verso la lapide di Via Vittorio Veneto a lui dedicata, presso l’ex scuola elementare che attualmente ospita la sede degli Uffici Tecnici del Comune e che durante la Seconda Guerra Mondiale aveva accolto alcuni militari, tra cui appunto Malavasi.

La partenza del corteo è prevista alle 10: sarà deposta una corona di fiori davanti alla lapide alla presenza del sindaco Luigi Zironi e dell’assessore Elisabetta Marsigliante, delle sezioni ANPI di Maranello, Novi, Rovereto e Pavullo, dell’ANPI provinciale, della famiglia di Malavasi. La celebrazione avverrà nel rispetto delle normative anti-Covid19. Demos Malavasi, nato a Novi di Modena, operaio, fu attivo durante il regime fascista nell'organizzazione comunista clandestina. Non aveva ancora vent'anni quando fu arrestato per la prima volta. Deferito al Tribunale speciale, fu condannato ad un anno e mezzo di reclusione. Uscito dal carcere, il giovane operaio riprese l'attività antifascista sino a che non fu di nuovo arrestato. La seconda condanna fu ancora più pesante: quattordici anni di reclusione. Malavasi, scontata una parte della pena, uscì dalla prigione per amnistia. Ma non poté tornare a casa. Invece di essere liberato, infatti, fu confinato a Ventotene, dove restò sino alla caduta del fascismo. Il 29 agosto 1943, dopo sei soli giorni dal ritorno dal confino, il giovane operaio dovette di nuovo lasciare la sua casa perché richiamato alle armi.

L'armistizio dell'8 settembre sorprese così Malavasi in una caserma di Maranello, dove si trovava un altro antifascista modenese, Mario Ricci, che sarebbe poi stato conosciuto come il leggendario 'comandante Armando'. Intorno alle tre del mattino del 9 settembre, un reparto di soldati nazisti (sicuramente lì indirizzato dai fascisti locali), si presentò al portone della caserma, chiedendo soltanto dei militari Malavasi e Ricci. I due presero la fuga, ma mentre Ricci riuscì ad eclissarsi, Demos fu abbattuto con una raffica. La salma del giovane fu trasportata da amici a Novi: l'11 settembre una grande folla partecipò ai funerali del primo Caduto della Resistenza modenese.


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:182287
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda ..
La Provincia
09 Settembre 2021 - 20:11- Visite:174260
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:109050
Ex primario Pronto soccorso Modena: 'Alle persone sane sconsiglio il ..
Politica
19 Giugno 2021 - 16:44- Visite:76092
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare mia moglie a fare la spesa?
Societa'
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:70519
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
Il Punto
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:64281

Societa' - Articoli Recenti
Memoria Festival: partecipazione ..
Il green pass non obbligatorio a scuola ma per manifestazioni culturali ha indotto i ..
06 Ottobre 2021 - 04:05- Visite:24
L'italiano Giorgio Parisi è Nobel ..
E' il sesto italiano a ottenere l’ambito riconoscimento nel campo della Fisica, dopo ..
05 Ottobre 2021 - 19:07- Visite:225
Covid: a Modena e provincia ricoveri ..
Il dato settimanale registra 44 pazienti ricoverati e positivi al Covid. In calo anche i ..
05 Ottobre 2021 - 17:46- Visite:583
Covid Modena, dodici le classi ..
Una nei servizi educativi 0-3, 7 nella scuola dell’infanzia, 3 nella scuola primaria, 1 ..
05 Ottobre 2021 - 16:52- Visite:1014
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto ..
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40- Visite:357035
'Altro che Tachipirina, ecco come ..
L'ex primario del Pronto soccorso di Modena: 'Antinfiammatori ai primi sintomi e poi, se il ..
31 Gennaio 2021 - 14:37- Visite:275152
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11- Visite:174260
Il sindacato dei carabinieri: ..
‘Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39- Visite:164058