Sfruttamento e lavoro in Italia: domani convegno a Modena
Udicon
Udicon
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Udicon
articoliSocieta'

Sfruttamento e lavoro in Italia: domani convegno a Modena

La Pressa
Logo LaPressa.it

Sul ruolo di professionisti ed enti locali nel contrasto al fenomeno


Sfruttamento e lavoro in Italia: domani convegno a Modena
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Secondo i dati disponibili, i settori in cui, in Italia, si registrano più spesso casi di grave sfruttamento lavorativo sono l’edilizia, la logistica delle merci, il lavoro di cura e l’agroalimentare. Inoltre, dietro i casi di grave sfruttamento lavorativo si cela, spesso, la presenza delle reti criminali, che approfittano dei deficit delle reti istituzionali nel sostenere le persone vulnerabili per dare vita a un’economia predatoria e parassitaria.
La legge contro lo sfruttamento lavorativo e il caporalato è la 199 del 2016, e da allora sono stati fatti passi avanti nel contrasto al fenomeno e nell’innalzamento della consapevolezza sociale del tema, ma restano poco più del 10% i procedimenti che si basano su denunce dirette dei lavoratori stessi.

Il diritto al lavoro, sancito costituzionalmente, deve essere esercitato anche attraverso un’azione costante al contrasto alle mafie e all’illegalità, una battaglia che coinvolge forze dell’ordine, istituzioni, società civile e, non ultimi, enti locali e professionisti: a tal proposito, la Commissione Contrasto alle mafie e alla corruzione del Comitato Unitario dei Professionisti di Modena insieme a Open Group, impresa sociale di Bologna e alla sua testata giornalistica Libera Radio, promuove, domani, mercoledì 29 maggio dalle 14.30, un convegno sul tema, dal titolo Sfruttamento e lavoro in Italia. Il ruolo dei professionisti e degli enti Locali nella prevenzione e nel contrasto.
Obiettivo dell’iniziativa è quello di sensibilizzare alla condanna sociale di quanti trasformano l’illecito arricchimento in strumento di corruzione, concorrenza sleale, aggressione e oppressione del sistema economico e, al contempo, alla condanna della complicità di chi lo permette.

A rivolgersi alla platea dei professionisti modenesi saranno il magistrato di Cassazione Bruno Giordano, che interverrà presentando il quadro normativo e interpretativo della normativa che ha contribuito a redigere, la docente di Unimore Maria Barberio, che parlerà della relazione tra sfruttamento del lavoro e digitalizzazione (un esempio su tutti, i rider) e il possibile ruolo di intervento degli enti locali, il sindacalista Marco Benati, di Fillea-Cgil, che tratterà la questione nel comparto edile, il consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Modena Katia Piubello, che calerà la normativa nella prassi legale, presentando alcuni casi concreti, il presidente della Coop. sciale Pietra di Scarto Pietro Fragasso, con il quale saranno posti in luce alcuni esempi di buone pratiche per incentivare il lavoro ‘sano’, e il sociologo Eurispes e saggista Marco Omizzolo, che trarrà le conclusioni del convegno con un focus su sfruttamento e caporalato nell’agricoltura.

A introdurre i lavori, moderati dal giornalista e direttore di Libera Radio – Voci contro le mafie Federico Lacche, saranno il presidente del CUP Giuliano Fusco, la coordinatrice della Commissione Anna Allesina e il vicepresidente di Avviso Pubblico Andrea Bosi.

'Come da anni non ci stanchiamo di ripetere, – commentano Giuliano Fusco e Anna Allesina – il ruolo di noi professionisti nell’essere sentinelle di legalità è centrale, soprattutto nel contrasto a fenomeni di infiltrazione di mafie e crimine organizzato che, per riciclare le risorse provenienti da attività illecite e aggredire le floride economie dei nostri territori, vanno sempre più dismettendo un atteggiamento minaccioso per assumere quello, all’apparenza presentabile, degli uomini e delle donne d’affari ‘in giacca e cravatta e tailleur’. Per questo dobbiamo essere sempre più vigili e consapevoli, perché la battaglia per la legalità e la giustizia sociale si combatte anche nei nostri studi. Continuiamo e continueremo a fornire il nostro contributo in questo senso: ne sentiamo il dovere, come professionisti e come cittadini'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Udicon

Whatsapp
Societa' - Articoli Recenti
Al via gli esami di Terza Media anche nel modenese
Si comincia oggi con la prova di italiano. Tre le tipologie di tracce, precedentemente ..
10 Giugno 2024 - 08:38
Modena, gita in barca a vela per sei ragazzi guariti dal cancro al Policlinico
Nell’ambito del progetto di Sea Therapy è stato possibile far partecipare un gruppo di ex..
09 Giugno 2024 - 12:58
Modena, sindacato in lutto: è morto Adelmo Bastoni
Storico dirigente sindacale, 94 anni, originario di Castelfranco Emilia, dove ha continuato ..
09 Giugno 2024 - 12:46
Tanta acqua e ancora tanta neve: risorsa idrica garantita in tutto il bacino del Po
Grandi Laghi e corsi d'acqua sopra il 100% di disponibilità: Il Po ha registrato a marzo la..
09 Giugno 2024 - 00:28
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto Astrazeneca, Pfizer, J&J e Moderna
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Il sindacato dei carabinieri: 'Green pass legge inaccettabile'
'Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39
'Trombosi cerebrale dopo la seconda dose. E ora sono anche positiva'
La storia di una ragazza 24enne residente nel milanese. Si chiama Valentina Affinito e vive ..
11 Febbraio 2022 - 14:24