La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliSocieta'

Unimore identifica le alterazioni immunitarie indotte dal virus

La Pressa
Logo LaPressa.it

I primi dati scientifici sulle alterazioni immunitarie causate dal SARS-CoV-2. La pubblicazione sulla prestigiosa rivista scientifica internazionale Cytometry


Unimore identifica le alterazioni immunitarie indotte dal virus

Primi dati scientifici sulle alterazioni immunitarie causate dal SARS-CoV-2 dai ricercatori di Unimore ed i medici dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Modena. La pubblicazione sulla prestigiosa rivista scientifica internazionale Cytometry, firmata dal professor Andrea Cossarizza (nella foto), dipinge la diversa distribuzione dei principali tipi di linfociti presenti nel sangue dei pazienti ricoverati per polmonite da Covid-19 al Policlinico di Modena.

I dati scientifici, tutti prodotti nella nostra città, sono stati ottenuti dal gruppo del professor Andrea Cossarizza di Unimore, docente di Patologia Generale, e della ricercatrice Sara De Biasi, in collaborazione con la professoressa Cristina Mussini e il professor Giovanni Guaraldi della Clinica della Malattie Infettive e il professor Massimo Girardis, direttore della Terapia Intensiva e Post-Operatoria.

Il lavoro riporta che, come accade in altre infezioni acute virali, la frequenza di cellule che esercitano funzioni differenti e producono molecole diverse all'interno delle famiglie dei linfociti helper o citotossici è molto diversa. Entrambi questi tipi cellulari mostrano alcune anomalie qui descritte per la prima volta, in primo luogo un'alta percentuale di cellule c.d. naive, cioè di linfociti che non hanno ancora riconosciuto il loro antigene, cosa alquanto anomala, data l'età relativamente avanzata dei pazienti, ma che sono funzionalmente 'spente'.

Inoltre, le cellule di memoria presenti all'interno dei linfociti citotossici - che sono principalmente deputati alle difese antivirali - esprimono sulla superficie molecole caratteristiche di cellule che hanno esaurito la loro funzione, ovvero, che sono anch'esse spente. Queste osservazioni potrebbero avere implicazioni sia teoriche, per comprendere meglio come il sistema immunitario venga modificato dal virus, sia pratiche. Infatti, qualora confermate dagli ulteriori studi in corso, potrebbero essere utili per i pazienti che stanno facendo le nuovissime terapie con farmaci biologici, che il Policlinico di Modena è stato uno dei primi centri ad iniziare il 12 febbraio scorso.

Raccogliere il numero maggiore di informazioni possibili è quindi oggi cruciale per capire bene l'immunopatogenesi della infezione da SARS-CoV-2 e per identificare il ruolo delle diverse componenti del sistema immunitario durante l'infezione. Inoltre, identificare le cellule nei loro minimi dettagli potrà non solo fornire informazioni di tipo prognostico o predittivo, ma anche aiutare il disegno di strategie vaccinali.

'E' il primo lavoro di un eccezionale e affiatatissimo team formato da oltre 50 ricercatori e medici che da settimane si dedicano interamente alla cura dei pazienti con enormi sforzi personali e totale dedizione, e che collaborano con entusiasmo al progetto scientifico - spiega il prof. Andrea Cossarizza - che ci ha permesso di ottenere questi risultati con una tempistica che definire da record è riduttivo'.

Gli studi sono stati compiuti con l'ausilio di nuovi, potenti strumenti presenti nel nostro Ateneo e nuovissime tecniche di analisi bioinformatica applicate all'immunologia, che permettono di riconoscere oltre 65mila diversi tipi cellulari in una goccia di sangue e avere un quadro immunologico di incredibile precisione.

 



Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:141701
Morti nelle Rsa per Covid, in Emilia Romagna dati peggiori d'Italia
Societa'
19 Aprile 2020 - 18:05- Visite:117256
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:101801
Modena in zona rossa: cosa prevede la bozza del decreto
Societa'
07 Marzo 2020 - 21:45- Visite:66047
La pandemia globale di Coronavirus? Simulata nel 2019
Oltre Modena
03 Marzo 2020 - 09:43- Visite:62154
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
Il Punto
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:53328
Societa' - Articoli Recenti
Piacenza 3° provincia italiana per ..
Il Presidente della regione, contestato per non avere decretato lì la zona rossa, ha reso ..
28 Giugno 2020 - 21:59- Visite:229
Forese Nord: il calcio, e non solo, a..
Con il responsabile del settore calcio Andrea Cuter scopriamo una piccola grande realtà che..
28 Giugno 2020 - 17:41- Visite:126
Coronavirus, nessun nuovo caso e ..
In Emilia Romagna vi sono stati 21 nuovi casi di contagio e un morto a Bologna
28 Giugno 2020 - 17:23- Visite:1167
Coronavirus, dopo Bartolini si alza ..
Presidio per misurare la temperatura e sensibilizzazione delle aziende
27 Giugno 2020 - 21:57- Visite:1187


Societa' - Articoli più letti


Morti nelle Rsa per Covid, in Emilia ..
Lo riporta l'Istituto superiore di sanità nell'ultimo report del 14 aprile sul contagio da ..
19 Aprile 2020 - 18:05- Visite:117256
Modena in zona rossa: cosa prevede la..
Spostamenti bloccati, permessi solo per emergenza. Chiuse palestre, piscine e centri ..
07 Marzo 2020 - 21:45- Visite:66047
La pandemia globale di Coronavirus? ..
E' tutto ancora on line. Il John Hopkins Center for Health Security con il World Economic ..
03 Marzo 2020 - 09:43- Visite:62154
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare..
In questo periodo solo il marito si recherà a fare al spesa, avendo al seguito ..
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:50172