La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
articoliChe Cultura

Profilo Donna, Bonaccini: 'Società ancora troppo maschilista'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Musica, solidarietà e dieci donne che con il loro percorso di vita sono un modello di successo, impegno ed esempio di imprenditorialità, intraprendenza ed emancipazione femminile. Tra le premiate anche il Procuratore Capo della Repubblica Lucia Musti, la campionessa paralimpica Giusy Versace e la giornalista Rosanna Lambertucci


Foto di Claudio Vincenzi

FORMIGINE – Donne protagoniste assolute, per una serata tutta al femminile, con lo sfondo di un castello illuminato, naturalmente, di rosa. Per la serata di gala della XVIII edizione del Premio Profilo Donna, la quarta a Formigine, piazza Calcagnini si è trasformata in un grande parterre, con tanto di immancabile red carpet, sul quale sono sfilati i nomi dell’imprenditoria, della finanza, della politica e della cultura. Tra i volti noti, il Presidente della regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini, il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, ancora gongolante per il successo di Modena Park, il sindaco di Sassuolo Claudio Pistoni, e poi Riccardo Benini, la stilista Anna Marchetti con la figlia Jessica Giuliani, la campionessa paralimpica Cecilia Cammellini, e poi artisti, sportivi, giornalisti e personalità premiate nelle edizioni precedenti che hanno contribuito a fare di Profilo Donna un evento riconosciuto e apprezzato a livello internazionale. Nato da un’idea di Cristina Bicciocchi, ha lo scopo di valorizzare il ruolo della donna nella società e promuovere le pari opportunità.

L’ouverture della serata è stata affidata alla banda “A.Ferri” di Modena che ha eseguito l’”Inno alle donne” di Cinzia Gizzi, jazzista di fama internazionale e docente di piano jazz presso l’Accademia di Santa Cecilia di Roma, tra le dieci premiate.

Condotta da Cristina Bicciocchi e Marco Senise, la serata si è aperta con i consueti saluti dell’autorità, tra cui il Presidente della Regione Stefano Bonaccini che si è detto “orgoglioso di essere il primo presidente di questa regione che ha un numero di donne in giunta in numero pari a quello degli uomini”. “L’Emilia Romagna”, ha sottolineato Bonaccini, “è la regione che ha il più alto tasso di occupazione femminile in Italia. Con un abbassamento della disoccupazione generale di oltre due punti e mezzo, siamo la regione che è cresciuta di più negli ultimi due anni. Ma se abbiamo il più alto tasso di occupazione femminile è perché abbiamo un sistema di welfare, per le famiglie e per le donne che vogliono lavorare. “Abbiamo il più alto numero di asili nido in Italia e continuiamo a investire in quella direzione per dare un sostegno reale alla vita di tutti i giorni”.

È toccato poi a Maria Costi, sindaco di Formigine, fare gli onori di casa. La serata è poi entrata nel vivo. La prima a ricevere il Premio Profilo Donna 2017, uno splendido gioiello artistico, realizzato da Susanna Martini e ispirato al terzo chakra, Manipura, è stata Gabriella Gibertini, titolare delle Terme della Salvarola, nota anche come “la signora dei motori”, perché da diciotto anni organizza il Concours d'Elégance Trofeo Salvarola Terme per auto d’epoca con l’intento di mettere in rete e promuovere i brand e le eccellenze del territorio e incentivare il turismo. È poi stata la volta di Cinzia Gizzi, pianista, compositrice e arrangiatrice jazz, prima donna a ricoprire una cattedra di jazz al Conservatorio Cilea di Reggio Calabria. Terza premiata, l’imprenditrice toscana Emanuela Biffoli, titolare di Beauty Market brand del settore dei cosmetici e accessori moda che nel 1982 ha avuto l’intuizione di partire per la Cina per sondare la possibilità di ampliare il business nei mercati asiatici.

Dopo un break musicale a ritmo di swing eseguito dai Jumpin’Shoes e dalla voce di Lara Luppi, la serata è proseguita con la premiazione di Iva Pavic, Console Generale della Repubblica di Croazia, impegnata non solo nella promozione turistica e negli scambi culturali con il suo paese, ma anche in progetti umanitari. Momenti di emozione, quando sul palco è salita Giusy Versace, campionessa paralimpica, scrittrice, conduttrice televisiva che ha perso entrambe le gambe in seguito a un incidente stradale nel 2005. “Io non volevo sopravvivere, volevo vivere”, ha detto Giusy in tutta la sua forza di carattere e volontà di ferro, unita a una simpatia e vitalità uniche. Insieme a lei è salita sul palco la “nostra” Cecilia Cammellini, argento ai giochi paralimpici di Rio nei 400 stile libero, e con l’ambizione di bissare nei prossimi Mondiali di nuoto, che si terranno in Messico il prossimo settembre. Le due campionesse paralimpiche sono poi scese dal palco tenendosi per mano, accompagnate da un caloroso applauso.

Un esempio di come conciliare famiglia è lavoro, con ottimi risultati, Maria Cristina Gribaudi, settima premiata della serata, Amministratrice Unica di Keyline, azienda con un fatturato di 6 milioni di euro e Presidente dei Musei Civici di Venezia. Gribaudi ha sottolineato come “pagare le donne come gli uomini sia una questione di giustizia” e che “il problema non sono le gravidanze, ma la meritocrazia e il saper fare rete”.  Un settore difficile, quello della finanza, in cui, fino al 2011, le donne “erano mosche bianche”, hanno valso il Premio Profilo Donna 2017 anche a Carla Rabitti Bedogni, Presidente dell’Organismo di Vigilanza e Tenuta dell’Albo Consulenti Finanziari. Nata a Modena, dove ha vissuto fino a trent’anni, ha sottolineato come le donne, che nel settore della Consulenza Finanziaria sono il 20%, grazie alla legge sulle Pari Opportunità, debbano comunque “stare sempre sul pezzo, con caparbietà, determinazione e capacità di lavorare in team. Perché nessuno ci regala niente”. Ottava premiata, Lucia Musti, Procuratore Capo della Repubblica a Modena, tra i più giovani magistrati d’Italia, titolare di inchieste delicate e salita alla ribalta nelle cronache in seguito alla vicenda del piccolo Tommaso Onofri, il bambino di tre anni rapito e ucciso a Parma. Atmosfera rilassata con Rosanna Lambertucci, scrittrice, giornalista e divulgatrice nell’ambito della salute e del benessere, ideatrice e conduttrice per 16 anni del programma “Più sani, più belli”, autrice del recente “La dieta per vivere 100 anni”.

Ultima a salire sul palco, ma solo in ordine di tempo, Cristina Falcone Sorrell, Senior Advisor del World Economic Forum che redige un rapporto annuale, tenuto in considerazione dai governi per monitorare le differenze di genere. “Nel 2016”, ha sottolineato Sorrell, l’Italia era al 111° posto su 145 paesi per quanto riguarda il gap sui salari tra uomini e donne. Ma alcuni paesi del nord Europa, ai quali spesso si guarda come a modelli, hanno risultati peggiori anche dei nostri”. E ricevendo il premio Profilo Donna 2017 dalle mani di Elisabetta Gualmini, Vicepresidente e Assessore alle politiche di welfare e politiche abitative della Regione Emilia Romagna, ha concluso con l’auspicio “per tutte le donne e uomini italiani che si riesca insieme a creare una cultura di rispetto e fiducia”.

 

MaFi

 

 



Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.
Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazion..   Continua >>


Profilo Facebook di Redazione La Pressa Profilo Twitter di Redazione La Pressa Profilo Linkedin di Redazione La Pressa Profilo Instagram di Redazione La Pressa Indirizzo Email di Redazione La Pressa 




Articoli Correlati


Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
Il Punto
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:43480
'Festa Unità: è il vuoto totale, a Modena non esiste centrosinistra'
Parola d'Autore
31 Agosto 2018 - 11:38- Visite:39895
Censura Lorenzin: 'Il Sindaco blocchi la proiezione del film Vaxxed'
Politica
14 Febbraio 2018 - 17:23- Visite:39432
'Crisi Coop Alleanza 3.0: il modello degli ipermercati ha fallito'
Politica
01 Febbraio 2019 - 13:33- Visite:36185
Grandinata devastante su Modena: danni alle auto e alberi abbattuti
La Nera
22 Giugno 2019 - 15:59- Visite:34567
AeC, la moglie di Muzzarelli nel collegio dei revisori
Quelli di Prima
01 Gennaio 2014 - 20:45- Visite:17078
Che Cultura - Articoli Recenti
Le poesie di Fabio Strinati: l'Emilia ..
Uscito da pochissimi giorni Lungo la strada un cammino, il nuovo libro del ..
21 Settembre 2019 - 10:56- Visite:88
Parco Amendola, fino a domenica ..
Domani alle 18.30 incontro col poeta Daniele Mencarelli, autore de 'La casa..
19 Settembre 2019 - 20:33- Visite:282
Dido and Aeneas: il capolavoro barocco ..
L’autore dell’opera è Henry Purcell (1659-1695), che contribuì in ..
18 Settembre 2019 - 21:15- Visite:185
Il sangue di Hermann Nitsch al Festival..
'La violenza, esaltata da Nitsch, è la più grande e plateale offesa alla..
14 Settembre 2019 - 12:39- Visite:908


Che Cultura - Articoli più letti


18 settembre 1977: al parco Ferrari in ..
Il precedente al quale si aggrappa Muzzarelli per sperare che il primo ..
19 Giugno 2017 - 17:10- Visite:13369
La massoneria in Emilia e a Modena
Anche a Modena esiste una presenza Massonica organizzata tramite la Loggia ..
25 Giugno 2017 - 22:08- Visite:12230
Diagnosi dell’ictus ischemico: nuovo ..
Baggiovara è il primo ospedale in Italia dove è stato installato questo ..
13 Luglio 2018 - 11:24- Visite:12119
Vasco, forse era giusto così...
Da sempre mi assilla il senso del tempo. Vasco in questo ha dato voce a ..
02 Luglio 2017 - 20:04- Visite:12085

Feed RSS La Pressa

Contattaci

Feed RSS La Pressa

Contattaci