Maserati Modena, smobilitazione continua: addio all'Innovation Lab
Acof onoranze funebri
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Acof onoranze funebri
articoliEconomia

Maserati Modena, smobilitazione continua: addio all'Innovation Lab

La Pressa
Logo LaPressa.it

I sindacati: 'La brutta piega che sta prendendo la discussione tra Stellantis e le Istituzioni di governo non può che generare grande preoccupazione'


Maserati Modena, smobilitazione continua: addio all'Innovation Lab
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Si è tenuta lunedì l’assemblea dei sindacati Fim Cisl, Uilm Uil, Aqcf e Fiom Cgil con i lavoratori di Innovation Lab Maserati Modena per riportare l’esito dell’incontro con l’azienda.
'Li chiamano efficientamenti, razionalizzazione degli spazi, ma Stellantis persegue anche a Modena la politica di riduzione dei costi riconsegnando alla città uno spazio vuoto, appena ristrutturato, la ex Officina Orlandi di via Emilia Ovest che Marchionne aveva fortemente voluto per ampliare l’offerta di progettazione e ricerca sul territorio italiano e in particolare nella terra dei motori. Un’attività prestigiosa di ricerca e sviluppo che aveva dato i natali a vetture capaci di rilanciare il marchio Maserati (Levante, Quattroporte, Ghibli, GT) seppure prodotte altrove e il marchio Alfa Romeo con Giulia e Stelvio'. Così, in una nota Fim Cisl, Uilm Uil, Aqcf-R e Fiom  Cgil Modena.

'Mentre lo stabilimento di via Ciro Menotti si barcamenava tra un ammortizzatore sociale ed un altro, in attesa di una autovettura che sarebbe arrivata solo nel 2021 con l’MC20, l’Innovation Lab Modena cresceva a dismisura arrivando a superare i 1.300 dipendenti, principalmente ingegneri e tecnici. La svolta che l’azienda ha comunicato nasce dalla volontà di ridurre fortemente i costi degli spazi, oltre che i costi del personale, attraverso il ridimensionamento del numero dei lavoratori e lo spostamento di quasi tutte le attività nello stabilimento storico di via Ciro Menotti. Il destino dello stabilimento di via Emilia Ovest è segnato. Gran parte dello stabile era dedicato agli uffici e con uno smart working al 50% l’azienda si dice certa di poter utilizzare tutte le aree della torre Maserati (lato cavalcavia Crocetta) creata a fine Anni ‘90 dall’allora presidente della Ferrari Luca Cordero di Montezemolo.

Perdiamo attività quali i simulatori statico-dinamico (trasferiti al Balocco), i banchi studio rifrazione solare sui cristalli (destinati a Pomigliano), alcuni banchi definiti HMI (interfaccia uomo macchina) nei quali si svolgevano attività di ricerca e in cui era collocato il progetto guida autonoma. Tutti i restanti banchi, in particolare dedicati al software e alla configurazione elettronica, rimangono su Modena insieme allo sviluppo dell’auto elettrica Folgore'.

'Il giudizio che diamo unitariamente come sindacato è che attraverso queste politiche aziendali, non guidate da una riorganizzazione equa dell’intero settore automotive, ci troveremo sempre più in una logica di perdita di appeal strategico per il nostro intero Paese, laddove è del tutto evidente che l’attuale indirizzo sia quello di sfavorire e ridimensionare le produzioni nel nostro paese. Se nemmeno su un prodotto di altissima gamma non si vedono investimenti adeguati e nuovi lanci di vetture (necessari per stare in questo mercato), la brutta piega che sta prendendo la discussione tra Stellantis e le Istituzioni di governo non può che generare grande preoccupazione sul futuro non solo di Maserati Auto, ma di tutti gli stabilimenti italiani. Continueremo ad informare la cittadinanza e i lavoratori della situazione. Il confronto fra Stellantis e i sindacati di lunedì scorso a Torino non ha prodotto rassicurazioni visto che anche in quell’occasione non si è parlato del futuro di Maserati. Se non giungeranno rassicurazioni a breve sarà inevitabile la mobilitazione dell’intero settore'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Mivebo

Economia - Articoli Recenti
Bce taglia i tassi di 25 punti base
Il tasso sui rifinanziamenti principali scende quindi da 4,50% a 4,25%, quello sui depositi ..
06 Giugno 2024 - 15:02
Cooperativa muratori Soliera in piena crisi: 'Cantieri bloccati'
'La crisi può avere effetti sulla continuità produttiva, sull’occupazione e sul ..
06 Giugno 2024 - 13:42
'A Modena e provincia atteso un aumento di presenze, trainano gli stranieri'
Le previsioni di Assoturismo-CST indicano un +1,5% sull'estate 2023 e un 2,5% in più di ..
05 Giugno 2024 - 13:34
Modena, Raimondi spa celebra 50 anni di attività
Si sono riuniti oltre 100 ospiti tra distributori ed agenti giunti da svariate parti del ..
03 Giugno 2024 - 16:45
Economia - Articoli più letti
Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla speranza che i soci non chiudano i libretti
La Coop utilizza l'intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0: soci prestatori esigono risposte
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38
Bper, correntisti ex dipendenti Unipol sul piede di guerra
'Se Bper non manifestasse un reale interesse a mantenere le migliaia di correntisti tra ..
03 Dicembre 2019 - 17:52