Mivebo
Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Mivebo
articoliIl Punto

Generale Mori, Vaccari si eleva a giudice e scorda le assoluzioni

La Pressa
Logo LaPressa.it

L’ex senatore Pd attacca i penalisti modenesi per la scelta di invitare l’uomo che guidò il reaparto che arrestò Riina


Generale Mori, Vaccari si eleva a giudice e scorda le assoluzioni


Il generale Mario Mori, l’uomo che guidò il Ros che il 15 gennaio del ‘93 arrestò Riina, l’uomo assolto nel processo per la presunta ritardata perquisizione del covo di Riina stesso, l’uomo assolto in via definitiva (insieme al colonnello Mauro Obinu riabilitato completamente dopo una gogna durata anni) nel processo sul favoreggiamento della latitanza di Provenzano, definito in modo spregiativo e irridente in questi termini: ‘Mi chiedo cosa possa insegnare sull’etica questo signore’.
Lo sprezzante giudizio arriva dall’ex senatore Pd Stefano Vaccari (per qualche giorno ancora componente della commissione Antimafia). Vaccari - il parlamentare definito ‘giovanotto che non si consulta con gli amici’ in una famosa intercettazione - in un impeto giustizialista attacca duramente la Camera Penale di Modena (l’associazione degli avvocati penalisti) colpevole di avere invitato domani lo stesso Mori e il colonnello Giuseppe De Donno per un incontro su criminalità e terrorismo.



Mori è imputato nel processo ancora in corso a Palermo sulla trattativa Stato-mafia, un processo per il quale Vaccari si eleva già a giudice. E la condanna è durissima: divieto di parola per Mori e De Donno. E chi se ne frega delle assoluzioni precedenti. L’importante è dar voce (finché ancora si ha la sedia) al proprio elettorato di riferimento. O presunto tale.

‘Mi chiedo cosa possano insegnare sull’etica questi due signori? Solo nel gennaio scorso, nel corso del processo sulla trattativa tra pezzi dello Stato e Cosa nostra, l’accusa ha chiesto condanne pesanti per Mori e De Donno - scrive un inflessibile Vaccari -. A queste condizioni, già sarebbe stato preoccupante chiamarli a parlare di criminalità organizzata tout court, ma che addirittura garantiscano l’acquisizione di crediti “etici” sembra stridente con il buon senso. Nessuno li condanna preventivamente sulla base delle richieste del PM nel processo, ma questo non giustifica nemmeno assolverli altrettanto in via preventiva con comparsate pubbliche nel Paese, prima a Palermo poi a Modena. La strategia è chiara ed è preoccupante. La scelta poteva cadere su ben altre figure anche modenesi in grado di garantire quanto previsto dal corso. Mi auguro almeno che, in un sussulto di orgoglio, non ci sia grande partecipazione tra i penalisti modenesi’. Parole che si commentano da sole.

Per Libera, per una fetta di mondo politico, per Vaccari ovviamente, Mori e De Donno sono già colpevoli. Non importa siano stati servitori di quello Stato che ha consentito anche a Vaccari di essere per 5 anni in Parlamento, non importa Mori non sia mai stato condannato per nulla sinora, non importa perché un processo a Palermo (processo che ad esempio ha visto la distruzione delle intercettazioni che riguardavano l’ex presidente Napolitano) ipotizza una tesi (sostenuta dal Pm guru antimafia Di Matteo) che vedrebbe coinvolto lo stesso Mori. In quel processo Libera si è costituita parte civile. Ovviamente. E allora la condanna pare essere già scritta. Poi come andrà il processo si vedrà. Funziona così. Funziona così in un paese dove i buoni, per essere considerati buoni, pare debbano avere la spilla che solo gli autonominati sacerdoti dell’antimafia possono piantare sul petto dei loro beniamini.

Giuseppe Leonelli


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Onoranze funebri Simoni
Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:189127
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda ..
La Provincia
09 Settembre 2021 - 20:11- Visite:183074
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:109561
Ex primario Pronto soccorso Modena: 'Alle persone sane sconsiglio il ..
Politica
19 Giugno 2021 - 16:44- Visite:78345
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare mia moglie a fare la spesa?
Societa'
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:71075
No al green pass, lavoratori uniti: 'Diciamo no al lasciapassare'
Pressa Tube
01 Ottobre 2021 - 21:13- Visite:66577

Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
Il Punto - Articoli Recenti
Violenza sulle donne, non basta una ..
Solo la scorsa settimana a Modena sono state uccise una madre, una moglie, una compagna e ..
25 Novembre 2021 - 20:37- Visite:644
Velox Modena, 130 multe al giorno. Ma..
In base alla sentenza depositata il 10 novembre 2021, vi sono prove che il velox in ..
16 Novembre 2021 - 22:51- Visite:20127
Da domani Rossi non corre più... E ..
Col ritiro del Dottore si spegne l'ultimo rito collettivo pre-social, l'ultima occasione per..
14 Novembre 2021 - 16:24- Visite:1791
Green Pass, le contraddizioni di una ..
Il centrosinistra, che ha sempre cercato nella adesione popolare la linfa vitale alle ..
14 Novembre 2021 - 08:26- Visite:1736
Il Punto - Articoli più letti
Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l’intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:65875
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:64707
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38- Visite:35419
Decreto antivirus demolito in 12 ore:..
Nessun limite agli spostamenti, treni regolari in ingresso e uscita, deroga dopo le 18 per i..
08 Marzo 2020 - 22:41- Visite:30271