La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
articoliIl Punto

Lega, Vernole comanda. Gli alleati? Palle al piede da cacciar via

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il partito di Giovanardi cacciato. I dirigenti di Forza Italia trattati come vecchi tromboni e mal sopportati anche di fronte alla piena sottomissione


Lega, Vernole comanda. Gli alleati? Palle al piede da cacciar via

Abbattere il Sistema Modena significherebbe, a livello locale, sconfiggere un Moloch potente e feroce con chi dissente. Un apparato mastodontico, ferito e per questo ancor più incattivito, che esclude le voci critiche e che fa da anni del potere politico, delle istituzioni e di una fetta di economia un tutt'uno impenetrabile.
Abbattere il Sistema Modena significherebbe tagliare i legacci che hanno impedito alla città di crescere in campo economico e cuturale, significherebbe dire addio agli incarichi dati agli amici del Pd, a tutti i Vanni Bulgarelli sedicenti non competenti di Modena. 
Vorrebbe dire costringere le aziende che da anni hanno beneficiato della vicinanza al governo locale, a fare i conti con la realtà economica. Con il libero mercato. Libero davvero. Significherebbe non sentire più beatificare da parte di un sindaco come Giancarlo Muzzarelli il mondo cooperativo (col quale egli dice di condividere principi e valori) e dire addio alla cappa informativa di una tv locale, Trc, che ha censurato per anni chi osò (ricordiamolo sempre) dare il via libera a un supermercato concorrente, Esselunga, a quello targato Coop Estense.
Abbattere con il voto il Sistema Modena porterebbe alla fine dei sorrisini arroganti di chi comanda da 70 anni e che, dietro al paravento nobile della giustizia sociale o del cristianesimo ad uso e consumo ex Dc, fa della parola 'pluralismo' una barzelletta. Cancellerebbe il potere incontrastato dei commercialisti delle Coop plurincaricati alla Domenico Trombone o degli uomini della curia, ma anche del partito, alla Massimo Giusti. Significherebbe costruire qualcosa di nuovo che, per qualche anno, prima di trasformasi anch'esso in Sistema arruginito e paralizzante, libererebbe energie e creatività.

Insomma, un compito impegnativo e nobile. Che comporta sacrifici, più oneri che onori. E chi oggi è chiamato a vestire i panni per tentare questa sfida? A Modena le opposizioni storiche hanno fatto un passo indietro. Hanno alzato le braccia. Davanti allo strapotere leghista (nei sondaggi) e alle continue lotte intestine di Forza Italia, tutto è in mano di fatto a una sola persona: il vero leader della Lega modenese, l'impiegato della Regione (a servizio del gruppo leghista) Stefano Vernole. Una responsabilità che questo 50enne funzionario con trascorsi nel Movimento sociale incarna in modo a dir poco personale. Gli alleati per la Lega di Vernole sono palle al piede.
Proprio oggi la Lega con un colpo di teatro degno del perfetto uomo forte (quello che tanto piace alla Terra dei Padri) ha chiamato il segretario del partito di Carlo Giovanardi (che prono e succube aveva accettato con entusiasmo degno di un giullare la candidatura dell'inconsapevole Stefano Prampolini) e gli ha detto con eleganza di togliersi dalle palle. Lui e la sua Idea. Che qui la Lega se corre da sola vince meglio.
Ma è solo la punta di un iceberg. I dirigenti di Forza Italia trattati come vecchi tromboni e mal sopportati anche di fronte alla piena sottomissione del segretario Piergiulio Giacobazzi al quale nemmeno Sassuolo viene concessa per soddisfare le ambizioni del candidato Lega Francesco Menani (quello che ha dato dei 'maiali' a Forza Italia). I dirigenti di Fratelli d'Italia tollerati (quantomeno per la loro comprovata fede di Destra) ma trattati come i fratellini di due anni ai quali nemmeno il candidato di Maranello si può concedere. I giornalisti che dissentono? Alcolizzati e con ambizioni da ufficio stampa servo e servile. Senza dubbi, senza scuse. Questa è la Lega oggi. Più chiusa del Pd, più arrogante del Pd: chi dissente è fuori. Chi pensa è fuori. Viva il Capitano e abbasso gli immigrati. Il resto è noia. E allora, di fronte a cotanta presunzione, il Sistema Modena quasi brinda. Forse, per Muzzarelli e compagni, non tutto è perduto.

Giuseppe Leonelli


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:132543
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:97920
'Commissione Bibbiano, M5S inizia opera di insabbiamento'
Politica
07 Agosto 2019 - 14:23- Visite:73856
Inchiesta sui minori 'Angeli e Demoni': indagati altri due sindaci
Politica
02 Luglio 2019 - 16:02- Visite:60847
Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla speranza che i soci non chiudano i ..
Economia
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:58896
Così il M5S appena un mese fa donava soldi alla onlus Hansel e Gretel
Politica
28 Giugno 2019 - 22:51- Visite:51897
Il Punto - Articoli Recenti
Carpi, caso Aimag: la lezione dei ..
Va bene dire di far crescere Aimag, ma allora basta con spartizioni politiche dei tempi che ..
19 Febbraio 2020 - 20:41- Visite:451
Pd, Sabattini grida il 're è nudo', ..
Parallelamente Sabattini è nel mirino per avere citato la bisessualità ostentata dalla ..
16 Febbraio 2020 - 09:10- Visite:1923
Giunta Bonaccini, nell'eterno derby ..
Tutto cominciò nella ormai lontanissima primavera 2012. Alla guida dei Dem in città vi era..
14 Febbraio 2020 - 09:57- Visite:908
Addio Sardine, ma l’obiettivo è ..
Una parabola durata pochi mesi quella di Mattia Santori e compagni, sopravvissuta un battito..
10 Febbraio 2020 - 11:23- Visite:6179

Onoranze funebri Gibellini

Il Punto - Articoli più letti


Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l’intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:58896
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:47075
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38- Visite:29197
Regionali, primo confronto: ..
A Cartabianca Lucia Borgonzoni e Stefano Bonaccini protagonisti del primo faccia a faccia. ..
19 Novembre 2019 - 22:58- Visite:26910