Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
Onoranze funebri Gibellini
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiQuelli di Prima

'Affidi, ispettori al lavoro al tribunale di Bologna'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il ministro Bonafede risponde in aula a quesito dell'ex ministro della famiglia leghista Locatelli: 'Il ministro ha perso la grinta iniziale'


'Affidi, ispettori al lavoro al tribunale di Bologna'

Gli ispettori inviati lo scorso novembre nel Tribunale dei minorenni di Bologna per accertamenti su quanto emerso dall'inchiesta sugli affidi Angeli e Demoni 'sono ancora al lavoro', ma 'quello non ha nulla a che fare con la task force che sta lavorando su quello che ho gia' detto'.

Lo spiega il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, rispondendo oggi alla Camera ad una interrogazione della deputata della Lega Alessandra Locatelli (ex ministro della Famiglia) sulle vicende giudiziarie di Bibbiano. Fatti su cui, dice l'esponente del Carroccio, 'da un'iniziale grinta ci sembra che nell'ultimo periodo, invece, tutto si sia risolto con freddezza e con sottotono'.

Il ministro replica sottolineando che la 'squadra speciale di giustizia per la protezione dei minori ha consentito di acquisire dati mai prima rilevati, e cio' costituisce uno straordinario passo avanti nella conoscenza del fenomeno collegato all'allontanamento del minore dal suo ambiente familiare'.


Proprio nella conferenza stampa del 20 novembre, sottolinea Bonafede, 'abbiamo dato per la prima volta un numero importante, e cioe' che i minori collocati in ambiente terzo in un anno e mezzo sono stati circa 12.338. Questi sono dati che abbiamo recuperato grazie alla collaborazione spontanea che abbiamo avuto da 217 uffici giudiziari su 224'. Il ministro chiosa che 'per poter valutare cosa c'e' dietro questo numero, dovremmo avere un numero di paragone, un numero di confronto degli anni precedenti. Purtroppo non ce l'abbiamo perche' mai prima di ora era stato fatto un monitoraggio di questo tipo, che arriva gia' a un risultato cosi' concreto dopo circa due mesi di lavoro, perche' parliamo di una Squadra speciale istituita praticamente nel mese di agosto'.

Adesso la squadra, continua Bonafede, 'continuera' la sua opera di monitoraggio, che sara' anche opera di input rispetto a possibili proposte che ci possono essere per proteggere il minore a trecentosessanta gradi in tutto il percorso difficile che affronta, per proteggerlo alla luce di quello che viene fuori dal monitoraggio, che e' un bagaglio di esperienza che metteremo in condivisione con tutti'. Nello specifico, 'ci sara' un'opera di informatizzazione, che consentira' questa trasmissione dei dati in maniera piu' urgente'.

Locatelli tuttavia insiste: 'La mia sensazione e' che il suo comportamento sia un po' cambiato nel corso di questi mesi, da un'iniziale presa di posizione forte nei confronti di quello che e' un tema che coinvolge bambini, famiglie, che ha messo veramente tutti a disposizione per cercare di capire che cosa stesse accadendo, adesso mi pare che la linea si sia ridimensionata su un mero provvedimento amministrativo'. Questo 'mi dispiace molto perche', alla luce di quello che sta accadendo anche nelle ultime settimane, perche' qualcuno ha detto che forse bisognava addirittura scusarsi perche' per il sindaco erano stati scelti provvedimenti diversi, non c'erano piu' gli obblighi di dimora e di arresto domiciliare, sembrava quasi che qualcuno dovesse scusarsi per avere preso una posizione di difesa e tutela dei minori. Cosi' non e', perche' in realta' c'e' ancora un processo che deve essere fatto'. Insomma, conclude l'esponente della Lega, 'le sue parole all'inizio di questa inchiesta riguardavano una riforma seria e strutturata, sembravano molto piu' grintose e piene di voglia di fare. Non vorrei che il cambio di Governo abbia influito anche sulle scelte di questo ministero'.


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Articoli Correlati
L'orrore di Reggio: bambini affidati a persone malate e stupratori
La Nera
28 Giugno 2019 - 09:33- Visite:167031
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:109608
'Commissione Bibbiano, M5S inizia opera di insabbiamento'
Politica
07 Agosto 2019 - 14:23- Visite:79692
Inchiesta sui minori 'Angeli e Demoni': indagati altri due sindaci
Politica
02 Luglio 2019 - 16:02- Visite:64682
Sanità, svolta in Emilia-Romagna: la regione apre ai privati
Politica
10 Luglio 2018 - 14:14- Visite:53655
Lgbt, la legge è stata approvata dopo 51 ore di dibattito: asse ..
Politica
27 Luglio 2019 - 06:19- Visite:50618

Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi così tanto tempo ..
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39- Visite:12418
Libera, le consulenze di Enza Rando
L’avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36- Visite:16826
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25- Visite:14187
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi «perfettamente integrati» E la Camorra ora «è più presente»
02 Gennaio 2014 - 13:54- Visite:13296
Quelli di Prima - Articoli più letti
AeC, la moglie di Muzzarelli nel ..
L’azienda, coinvolta nell’inchiesta ‘Cubetto’, finanziò la campagna elettorale del ..
01 Gennaio 2014 - 20:45- Visite:22111
Libera, le consulenze di Enza Rando
L’avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36- Visite:16826
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25- Visite:14187
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06- Visite:13395