'Blocco Euro 4, quanta arroganza da parte Pd nel difendere la Gazzolo'
La Personala
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiQuelli di Prima

'Blocco Euro 4, quanta arroganza da parte Pd nel difendere la Gazzolo'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il capogruppo di Forza Italia Andrea Galli commenta cosìil voto di oggi della mozione di censura nei confronti della Gazzolo che lo vedeva primo firmatario


'Blocco Euro 4, quanta arroganza da parte Pd nel difendere la Gazzolo'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

'Farsesca gestione del blocco Diesel Euro 4 da parte della Regione: opposizione compatta nella censura all'assessore Paola Gazzolo contro l'arroganza del Pd'. Il capogruppo di Forza Italia Andrea Galli commenta così il voto di oggi della mozione di censura nei confronti della Gazzolo che lo vedeva primo firmatario insieme a tutto il centrodestra. L’intera opposizione, 5 Stelle compresi, ha votato la censura.

'Sulla figuraccia della retromarcia allo stop agli Euro 4 prendiamo atto con soddisfazione della franca ammissione di responsabilità di Bonaccini, mentre censuriamo la difesa a corpo morto della sinistra a favore dell’assessore Gazzolo - afferma Galli -. Va stigmatizzata l’hybris, l’arroganza, dei consiglieri Pd che non hanno offeso una divinità greca ma i cittadini emiliani cercando di imporgli una spesa ingiustificata per sostituire le proprie auto e gli automezzi di lavoro.

Un atteggiamento che si è tradotto di recente in norme vendicative come quella adottata a Modena che stabilisce i decreti di stop al traffico tutte le domeniche, anche a dicembre quando pioggia, neve e nebbia faranno decadere le Pm10 sospese in aria. Ma, a parte le vendette, se non fosse stato un anno elettorale avremmo assistito alla stessa “retromarcia”? Chi paga dazio per l’errore commesso e per i gravi danni economici arrecati ai cittadini emiliano romagnoli che si sono affrettati a cambiare la vettura perdendo la propria vettura, ormai deprezzata? Di chi è la responsabilità di aver seminato dubbi sulla capacità dell'amministrazione regionale  di valutare, con azioni reali e concrete, gli obblighi da imporre ai propri cittadini?'.

'La scarsissima comunicazione, i decreti comunali scattati, come nel caso di Bologna, a tre giorni dal divieto, la volontà di essere i più bravi della classe ad ogni costo e a dispetto della realtà, la grottesca marcia indietro avrebbero consigliato qualsiasi amministratore dotato di buon senso a rassegnare le dimissioni, almeno simbolicamente - chiude Galli -. Così non è stato, ma la compattezza con la quale l’opposizione ha votato la censura resta un segnale politico del quale non si potrà non tener conto in futuro'.


Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Contattaci
Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi cosìtanto tempo che era diventata una famiglia
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima Pagina era informazione a pagamento dei poteri?
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Quelli di Prima - Articoli più letti
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima Pagina era informazione a pagamento dei poteri?
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06