Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Mivebo
articoliPolitica

Censura Lorenzin: 'Il Sindaco blocchi la proiezione del film Vaxxed'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il Ministro e candidato ha scritto a Giancarlo Muzzarelli chiedendo di bloccare la proiezione privata in programma all'Astra. Ma il Sindaco risponde: 'Non decido io'


Censura Lorenzin: 'Il Sindaco blocchi la proiezione del film Vaxxed'

'Poiche' apprezzo la sua sensibilita' verso questo tema, le chiedo una ferma e autorevole presa di posizione nei confronti dell'evento, allo scopo di evitare i possibili pericoli determinati dalla diffusione presso i cittadini di messaggi privi di alcun fondamento scientifico, a tutela del bene primario della salute pubblica'. Si rivolge cosi' Beatrice Lorenzin, ministro della Salute e candidato all'uninominale di Modena, in una Lettera era al sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli.

Il capitolo resta quello dei vaccini e delle vaccinazioni, dopo che la federazione dei pediatri di Modena, in una propria missiva del 10 febbraio, ha spronato Muzzarelli a bloccare un film a tema in citta'. Si tratta di Vaxxed, in programma il 28 febbraio alla sala privata Astra. Se non sara' automatico per il sindaco ordinare 'bavagli', al di la' della piena sintonia sui vaccini col ministro, la stessa Lorenzin ci prova.

'Egregio sindaco- si rivolge a Muzzarelli la candidata di Civica popolare alleata del Pd- faccio riferimento alla lettera dello scorso 10 febbraio, a me pervenuta per conoscenza, con cui la segretaria provinciale della Federazione italiana medici pediatri (Fimp) di Modena le chiede di ritirare il permesso con cui avrebbe autorizzato la proiezione del film 'Vaxxed' di Andrew Wakefield', dunque programmata per lunedi' 26 nella sala Astra. Va al punto Lorenzin: 'Condivido pienamente le preoccupazioni rappresentate dalla Fimp di Modena, in quanto si tratta dell'ennesimo tentativo di far ritornare alla ribalta della cronaca una pellicola che si prefigge il solo scopo di propagandare in tema di vaccini posizioni settarie e destituite da ogni fondamento scientifico'

Insiste il ministro nella missiva al sindaco: 'I contenuti ideologici che si intendono veicolare tra i cittadini attraverso detta pellicola sono contrari alle evidenze scientifiche, come hanno confermato diverse recenti sentenze della Corte di Cassazione che hanno smentito quella che sta diventando una delle maggiori e piu' pericolose fake news a livello mondiale: la correlazione tra vaccini e autismo'. Conclude Lorenzin riferendosi a Muzzarelli: 'Come le e' noto, il Governo italiano e' particolarmente impegnato sul tema della vaccinazione, avendo approvato il decreto legge 7 giugno 2017, n. 73, convertito dal Parlamento, con modificazioni, nella legge 31 luglio 2017, n. 119, la cui legittimita' e' stata di recente confermata dalla Corte Costituzionale, con la sentenza del 18 gennaio 2018, n. 5'. 

E il sindaco risponde: 'Caro Ministro, non sono io che decido'

'Cara ministra Lorenzin, desidero innanzitutto precisarti che non ho autorizzato alcuna proiezione del film che mi segnali, perche' non rientra tra le mie competenze autorizzare o censurare iniziative private. Nel merito, sono d'accordo con te'. Inizia cosi' la risposta del sindaco di Modena, Gian Carlo Muzzarelli, al ministro della salute Beatrice Lorenzin, a proposito del ritorno del film 'Vaxxed' in citta' e sulla richiesta scritta del ministro, inviata a Muzzarelli  di ritirare 'il permesso con cui avrebbe autorizzato la proiezione del film 'Vaxxed' di Andrew Wakefield' in programma lunedi' 26 nella sala Astra.§

Muzzarelli, rispondendo al ministro candidato a Modena alle elezioni politiche, pur ricordandole di fatto 'di avere sbagliato indirizzo' si dichiara d'accordo sul merito: 'I promotori della proiezione diffondono falsita' antiscientifiche e sollecitano comportamenti dannosi per la salute delle persone e in particolare dei piu' deboli. Chiedero' quindi all'Azienda sanitaria una presa di posizione autorevole contro i contenuti del film 'Vaxxed' ed auspico- precisa il sindaco- che gli Ordini professionali che si sono rivolti a noi con comprensibile e condivisibile sdegno prendano pubblicamente posizione'. In ogni caso, conclude il sindaco di Modena, 'chi diffonde false informazioni e vuole suscitare paure irrazionali, per ignoranza o per interessi personali, va smascherato con fermezza politica e con tutti i mezzi previsti dalla legge'.

Aimi (FI):  'Doppio scivolone del ministro Lorenzin. Censura inviata all'indirizzo sbagliato. Si consiglia una pausa'

'L'iperpresenzialismo ed interventismo elettorale del ministro e candidato Beatrice Lorenzin gioca brutti scherzi. Nella richiesta al sindaco di vietare la proiezione in una sala privata modenese di un film anti-vaccini è scivolata due volte su una buccia di banana. Al di la di come la si pensi sui vaccini, e non è questo il punto, l'intervento del candidato Lorenzin in veste di Ministro per fare pressione su un'amministrazione comunale al fine di vietare la proiezione di un film in una sala privata è una forzatura istituzionale che non fa onore né a lei come politico né alle istituzioni che rappresenta. E per lo più se l'istituzione sulla quale si fa pressione è quella sbagliata, come ha confermato il sindaco di Modena, dichiarando di non avere in materia alcuna competenza e potere istituzionale. Dritto e rovescio all'indirizzo della Lorenzin che chiude una frenetica giornata elettorale con una doppia non onorevole figura. La campagna elettorale e' dura e gioca brutti scherzi. Forse dovrebbe concedersi una pausa' di riflessione.'
 
 A dichiararlo Enrico Aimi, consigliere regionale dell'Emilia Romagna e candidato al Senato per FI

 




Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 


Politica - Articoli Recenti
Di Maio in seggio emiliano blindato ..
Il video di allora: 'Io col partito che in Emilia Romagna toglieva i bambini alle famiglie ..
30 Luglio 2022 - 20:24
Pd regala collegio sicuro in Emilia a..
'Credo che Luigi Di Maio sia stata la persona che più ha compreso potenzialità e gli ..
30 Luglio 2022 - 19:51
Voto, Pd Modena fa la rosa dei ..
Fanno parte della lista l’ex direttrice sanitaria Ausl, appena andata in pensione, Silvana..
30 Luglio 2022 - 16:23
Dai 5 Stelle ad Articolo 1: la nuova ..
Porte aperte in Articolo 1 per Max Bugani e Marco Piazza, i due storici esponenti del ..
30 Luglio 2022 - 14:40
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in ..
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i ..
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non ..
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super ..
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58