Acof onoranze funebri
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiQuelli di Prima

Comune Modena, girandola di dirigenti: Stancari e Casari in pensione

La Pressa
Logo LaPressa.it

I 33 dirigenti costano 2,4 milioni. Promozione per Fabrizio Lugli e Stefania Storti. Confermata anche Maria Sergio


Comune Modena, girandola di dirigenti: Stancari e Casari in pensione

L’esigenza di rinnovare gli incarichi dirigenziali attribuiti nel 2014 (la validità è triennale) e alcuni pensionamenti sono alla base di un adeguamento dell’assetto direzionale del Comune di Modena che sarà completamente operativo da gennaio 2018. Le novità sono state illustrate oggi alla conferenza dei dirigenti e alle posizioni organizzative dal sindaco Giancarlo Muzzarelli e dal direttore generale Giuseppe Dieci.

Dopo aver ricordato i vincoli che non permettono al Comune di assumere nuovi dirigenti per sostituire i pensionamenti, il sindaco ha sottolineato la necessità di proseguire la strategia di una rotazione delle responsabilità, così come di consolidare la scelta fatta nel 2014 di riorganizzare l’ente in dieci settori, rispetto ai 12 precedenti.

Con il pensionamento nei prossimi giorni dell’architetto Marco Stancari, che il sindaco ha ringraziato per il servizio reso alla città in questi anni, la responsabilità del settore Ambiente e protezione civile verrà affidata all’architetto Fabrizio Lugli (ad interim già dal mese di novembre) che lascia il settore Economia, lavoro, promozione della città e servizi al cittadino (tra le competenze anche Anagrafe e cimiteri) alla cui guida sarà nominata Patrizia Guerra, oggi dirigente del settore Politiche sociali, sanitarie e per l’integrazione. Il prossimo responsabile del settore Politiche sociali sarà il dottor Massimo Terenziani, oggi dirigente di servizio nel settore Economia e precedentemente all'Istruzione.

Nelle scorse settimane, inoltre, con il pensionamento del ragioniere capo Carlo Casari, la responsabilità del settore Risorse finanziarie e affari istituzionali è stata affidata alla dottoressa Stefania Storti, già dirigente di servizio nella stessa area, mentre il servizio Finanze, economato e organismi partecipati è stato affidato al dottor Davide Manelli, già dirigente di unità specialistica presso la Direzione generale.

Da gennaio, infine, il servizio Mobilità e traffico farà parte del settore Lavori pubblici, la cui responsabilità rimane all’ingegner Nabil El Ahmadié, mentre il servizio Patrimonio diventerà parte del settore Ambiente, protezione civile, patrimonio e sicurezza del territorio.

Vengono confermati anche gli altri dirigenti di settore: Maria Grazia Roversi (Istruzione e rapporti con l’Università), Giulia Severi (Cultura, sport e politiche giovanili), Maria Sergio (Pianificazione urbana e rigenerazione territoriale), Lorena Leonardi (Risorse umane e strumentali), Franco Chiari (Polizia municipale e politiche per la legalità e le sicurezze).

COMPENSI

Il paperone dei dirigenti comunali è con grande distacco il direttore generale Pino Dieci il quale lo scorso anno ha dichiarato di avere percepito un compenso di 154.417 euro (130 mila euro di stipendio più un premio di risultato di oltre 24 mila euro) ai quali si sommano 425 euro di trasferte. Subito dietro l'ex bibliotecario di Camposanto si colloca il segretario generale Maria Di Matteo con 106.489 euro, a seguire il comandante della polizia municipale, l'architetto Franco Chiari, con 104.666 euro.

Complessivamente i 33 dirigenti in servizio in piazza Grande percepiscono ogni anno dal Comune di Modena la somma di due milioni e 479.246 euro. Premi di risultato, sempre assegnati a tutti, inclusi. 

Tra i magnifici 33 impossibile non citare la figura del responsabile del gabinetto del sindaco, figura assegnata due anni fa da Giancarlo Muzzarelli, all'indomani del suo insediamento, all'ex sindaco di Mirandola Luigi Costi, fratello dell'assessore regionale Palma Costi. Costi, sempre da Camposanto, al quale vanno 90 mila euro all'anno. 

Da sottolineare anche il profilo da 89.596 euro della dirigente all'edilizia Maria Sergio, la tanto contestata moglie del sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi della quale il M5s di Modena chiese le dimissioni per la vicenda della casa acquistata da un imputato del processo Aemilia.

SERVIZIO TVQUI




Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 


Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi cosìtanto tempo che..
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Quelli di Prima - Articoli più letti
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06