Il Pd pende dalle labbra di Calenda. E alla fine il corteggiato dice no
e-work Spa
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiQuelli di Prima

Il Pd pende dalle labbra di Calenda. E alla fine il corteggiato dice no

La Pressa
Logo LaPressa.it

'Ho comunicato al Pd che non intendo andare avanti con questa alleanza, perchè è contrario a tutto quello che ho promesso'. Il Pd si trova abbandonato e in compagnia solamente della sinistra radicale e degli ex 5 Stelle di Di Maio.


Il Pd pende dalle labbra di Calenda. E alla fine il corteggiato dice no
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Il tanto temuto strappo si è materializzato. Carlo Calenda ha deciso di sbattere la porta in faccia al Pd di Enrico Letta che pur aveva concesso all'ex ministro dello sviluppo economico il 30% dei candidati nei collegi uninominali (qui).
'Ho fatto un negoziato con Letta per costruire una alternativa di Governo insieme e per dare idea agli italiani che c'è una altra Italia possibile, ma mentre questo negoziato andava avanti vi erano alcuni pezzi che stonavano - ha detto Calenda -. Oggi mi trovo a fianco persone che hanno votato 54 volte la sfiducia a Draghi che hanno un terzo dei consensi dei 5 Stelle ai quali si dice giustamente no, e poi agli ex 5 Stelle... Allora mi sono perso. Allora ho detto a Letta facciamo una alleanza solo noi due, e voglio solo il 10% dei collegi.

Ma a fronte del no di Letta ho comunicato al Pd che non intendo andare avanti con questa alleanza, perchè è contrario a tutto quello che ho promesso'.

L'accordo di ieri portato a casa da Letta con Fratoianni, Bonelli e Di Maio non è dunque stato accettato da Calenda che oggi, dopo una giornata di inusuale silenzio social, ha annunciato su Rai3, ospite di Mezz'ora in più, lo strappo definitivo. Uno strappo deciso nonostante l'apprezzamento e la conferma dell'accordo arrivata da +Europa di Emma Bonino che un'ora fa si era detta soddisfatta per l'accordo siglato con Letta.

Il Pd dunque, dopo aver dimostrato una straordinaria deferenza verso il ben più piccolo partito Azione, si trova abbandonato e in compagnia solamente della sinistra radicale e degli ex 5 Stelle di Di Maio. 
Letta è stato appeso per ore alle parole di Calenda e ora ne esce ancora più indebolito e con una leadership compromessa. Dal canto suo il corteggiato Calenda rinuncia a un fronte unitario che possa contrastare il centrodestra e spera, con questa mossa, di incassare maggiori consensi per sè e il proprio partito, scommettendo sul futuro. I sondaggi sembrano dargli ragione e, del resto si sa, 'chi meno ama è più forte'...
Giuseppe Leonelli

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Feed RSS La Pressa
Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi cosìtanto tempo che era diventata una famiglia
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima Pagina era informazione a pagamento dei poteri?
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Quelli di Prima - Articoli più letti
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima Pagina era informazione a pagamento dei poteri?
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06