Onoranze funebri Gibellini
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
articoliPolitica

La proposta: Introdurre 12 chiusure festive e domenicali obbligatorie

La Pressa
Logo LaPressa.it

Parla Confesercenti. A Modena nel 2015 si era arrivati ad un accordo che poi è saltato


La proposta: Introdurre 12 chiusure festive e domenicali obbligatorie

“Passare dalla deregulation totale ad un minimo di regolamentazione, ragionevole e compatibile con i principi e le prassi prevalenti in Europa in materia di libertà di concorrenza”. Questa la proposta che avanza Confesercenti Modena rispetto all’importante tema delle aperture domenicali e festive più in generale, dei negozi. “Il governo Monti aveva promesso che con la liberalizzazione sarebbe aumentato il Pil, l’occupazione, e si sarebbe stimolata una maggior concorrenza. Ad oggi nessuna delle tre si è realizzata. Anzi: gli unici effetti certi rilevati sono stati la compressione dei diritti dei piccoli e piccolissimi imprenditori e lo spostamento di quote di mercato – il 3%, pari a 7 miliardi di fatturato – dai negozi tradizionali alla grande distribuzione. Noi non chiediamo di stare chiusi sempre, e questo lo ribadiamo ma di restare aperti solo quando e dove necessario. Così da predisporre un programma di aperture per il territorio attento, alle esigenze dei consumatori ma anche di chi lavora e soprattutto quel modello distributivo italiano e locale che fatto di piccole e medie imprese”.

La riflessione che Confesercenti Modena avanza ad amministrazione Comunale e alla Regione Emilia Romagna, arriva a margine di un sondaggio condotto da Confesercenti Nazionale unitamente ad SWG, relativamente al tema della deregulation del commercio, introdotta dal Governo Monti nel 2012, che prevede la possibilità di rimanere aperti sempre, principali festività comprese.

Una proposta che si innesta peraltro con quanto già proposto dal M5S Modena.

Dal sondaggio (campione di 1300  consumatori e 600 imprenditori della distribuzione) emerge che non risulta veritiero che gli italiani desiderano shopping e attività commerciali aperte 24 ore su 24, sette giorni su sette. Un ritmo insostenibile per i piccoli esercenti che, per non essere tagliati fuori dalla concorrenza della GDO, hanno rinunciato a qualsiasi giorno di riposo.

Il 62% degli intervistati – la maggioranza – si dice infatti favorevole a introdurre una limitazione delle aperture festive. Ad incidere la consapevolezza che la deregulation sta schiacciando i negozi. Il 71% degli intervistati, infatti, segnala che negli ultimi due anni, nel proprio quartiere o città, hanno chiuso piccoli esercizi di cui erano clienti abituali, mentre il 66% ha visto crescere il numero di locali sfitti o che hanno cambiato tipologia di attività. La posizione dei consumatori sulla deregulation poi trova evidenti assonanze con quella espressa dai commercianti. Che, però, vivono con ancora maggiore preoccupazione gli effetti della liberalizzazione, che ha portato le attività commerciali, in media, ad essere aperte 30 giorni di più all’anno. Il 61%, infatti, ritiene che il regime di apertura continua abbia danneggiato la propria attività, contro appena un 12% che dichiara effetti positivi.

“Alla luce di questi dati anche se nazionali, riteniamo importante l’introduzione di 12 chiusure festive e domenicali obbligatorie durante l’anno, con la possibilità da parte dei sindaci di raddoppiarle o annullarle a seconda delle esigenze del territorio”, fa notare Confesercenti Modena evidenziando il favore quasi unanime dei commercianti interpellati nel sondaggio, in cui i favorevoli sono l’87%. “Un esito – riprende l’Associazione - motivato dal desiderio degli imprenditori di limitare la distorsione della concorrenza a favore della GDO, ma che nasce anche dalla considerazione che la debolezza del mercato interno rende insostenibile l’eccesso di deregulation”.

Il quadro

Il caso che si è ripresentato in questi giorni in occasione delle festività pasquali  e del ponte del 25 aprile. Da una parte, stando ad alcune recenti sentenze, il datore di lavoro non può imporre al dipendente di lavorare in una giornata festiva e l'eventuale sanzione disciplinare è illegittima.  Dall'altra la liberalizzazione degli orari introdotta nel 2011 dal Governo ha eliminato vincoli in materia di orari commerciali.
E la sintesi tra queste due posizioni contrastanti qual è? A Modena nel 2015 si era arrivati ad un accordo: nove giorni di chiusura nelle festività condivisi da tutti i principali soggetti della grande distribuzione commerciale che aderirono alla proposta di piazza Grande di un codice comportamentale di autoregolamentazione. Quel patto, sottoscritto dai rappresentanti di Coop Estense, Conad, Di meglio ed Esselunga, e benedetto dalle associazioni di categoria (Confesercenti su tutte) è saltato quest'anno per l'indisponibilità proprio di Esselunga a procedere al rinnovo. A fine 2016 infatti con una lettera al sindaco Muzzarelli, Esselunga ricordò che la legge nazionale “consente ad ogni singolo operatore commerciale di poter determinare, in completa autonomia, gli orari di vendita più adeguati a soddisfare le necessità della propria clientela” e annunciò di avere programmato autonomamente le giornate di chiusura festive sul territorio nazionale per il 2017. Solo sei: 1 gennaio, 1 maggio, Ferragosto, Natale, Santo Stefano e, appunto Pasqua.
Ma quanto conviene a un dipendente lavorare in un giorno festivo? Il Contratto collettivo nazionale del Commercio prevede che le ore di lavoro prestate nei festivi siano retribuite come straordinario festivo: di conseguenza, il lavoratore ha diritto, oltre alla paga oraria ad una maggiorazione del 30% oltre al riposo compensativo.

 



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Onoranze funebri Gibellini
Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:182323
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda ..
La Provincia
09 Settembre 2021 - 20:11- Visite:174329
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:109052
Ex primario Pronto soccorso Modena: 'Alle persone sane sconsiglio il ..
Politica
19 Giugno 2021 - 16:44- Visite:76104
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare mia moglie a fare la spesa?
Societa'
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:70520
Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla speranza che i soci non chiudano i ..
Economia
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:65499

Politica - Articoli Recenti
'Baby gang a Modena, ma le telecamere..
A intervenire sulla piaga delle baby gang modenesi è il responsabile sicurezza della Lega ..
06 Ottobre 2021 - 09:08- Visite:161
E 7 anni fa l'Italia veniva designata..
Oggi, a sette anni di distanza, l'Italia è l'unico Paese in Europa, tra i pochi al mondo a ..
06 Ottobre 2021 - 07:48- Visite:597
Elezioni Pavullo: le preferenze ai ..
In attesa del secondo turno di votazione che vedrà opposti il sindaco uscente Luciano ..
06 Ottobre 2021 - 01:38- Visite:316
Barcaiuolo: 'Ora Fdi è pronta a ..
'Gli elettori emiliano-romagnoli hanno scelto Fratelli d’Italia come primo partito del ..
05 Ottobre 2021 - 15:21- Visite:333
Politica - Articoli più letti
'Vaccini, ecco il rapporto tra la ..
Esposto del Codacons all'Autorità nazionale anticorruzione
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:182323
Il sindacato dei carabinieri: ..
‘Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39- Visite:165016
Miracolo di Ferragosto: anche ..
'Col Green Pass ogni giorno aumenta il rischio di incontrare contagiati-contagiosi muniti di..
15 Agosto 2021 - 07:58- Visite:114403
Segretario Pd: ‘Votare Lega ..
Gianluca Fanti, segretario Pd Madonnina si lancia in ardite affermazioni
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:109052