Mivebo
Acof onoranze funebri
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
articoliPolitica

Modena, ecco come saranno le ex Fonderie

La Pressa
Logo LaPressa.it

Presente anche area dedicata all'intermodalità auto-bus-treno-biciclette, con servizi pubblici dedicati alla ciclabilità, oltre a un'area verde


Modena, ecco come saranno le ex Fonderie

Sarà un polo per l’innovazione nel campo dell’Automotive, con laboratori di ricerca universitaria di alto profilo, PMI e grandi imprese eccellenti, startup ad alto contenuto di conoscenza, incubatori e acceleratori di impresa, centri di formazione, sedi di enti specializzati. Sarà inoltre la nuova sede dell’Istituto storico, di spazi museali e ambienti per usi temporanei, ma anche di servizi che potranno rendere vitale lo stabilimento anche di sera e nel fine settimana. Sarà anche un luogo dell’abitare, con funzioni residenziali a servizio delle nuove destinazioni di comparto, come strutture ricettive, alloggi a uso foresteria, studentati, e funzioni di completamento del quadrante residenziale esistente. E, ancora, sarà un’area dedicata all’intermodalità auto-bus-treno-biciclette, con servizi pubblici dedicati alla ciclabilità, oltre a un’area verde, con ampi spazi esterni fruibili e con un corridoio ecologico-ambientale a fianco della ferrovia, che dal comparto arriverà fino alla tangenziale.

lapressa.
it/galleries/002060/00000.
jpg' border='0' width='94%' height='94%'/>

Prende forma il nuovo Dast, Distretto per l’Accelerazione e lo sviluppo della tecnologia che verrà realizzato nel comparto delle ex Fonderie. Il Programma di riqualificazione urbana (Pru) dell’area è stato illustrato oggi dall’assessora Anna Maria Vandelli, nel corso di una Commissione consiliare congiunta (Seta e Risorse) in vista del passaggio in Consiglio per l’adozione in variante agli strumenti urbanistici. Gli interventi del Programma rientrano a pieno titolo nelle aree di attuazione del piano di recupero europeo Next generation EU e negli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 dell’Onu. L’Amministrazione intende quindi partecipare al bando per la Rigenerazione urbana del ministero dell’interno finanziato con risorse derivanti dal piano di recupero europeo Next generation EU.
“Il progetto di recupero delle ex Fonderie – ha affermato l’assessora all’Urbanistica Anna Maria Vandelli – con la creazione di una nuova polarità per l’innovazione, rappresenta per Modena un’opportunità di sviluppo della città, senza consumo di suolo, in linea con gli obiettivi di rigenerazione che si è posta l’Amministrazione comunale nello sviluppo del Pug e con la legge regionale. La rigenerazione di luoghi dismessi o non utilizzati nella città esistente, come quello delle ex Fonderie, si configura come un intervento di rilevante interesse pubblico, a partire dal riconoscimento della valenza storico identitaria dell’area. Negli schemi di assetto del nuovo Piano urbanistico generale (Pug) il complesso è identificato come luogo cruciale di una delle piattaforme pubbliche su cui il Piano sceglie di investire”.

Il nuovo centro farà parte di un più ampio progetto che vedrà come attori l’Università e la Facoltà di Ingegneria, Democenter-Sipe, l’Autodromo di Modena-Marzaglia e l’area per la prova in città delle auto a guida assistita (Modena Automotive smart area, Masa, realizzata nell’ambito del progetto ‘Bando Periferie’ all’ex Mercato Bestiame.

Sarà un polo per l’innovazione nel campo dell’Automotive, con laboratori di ricerca universitaria di alto profilo, PMI e grandi imprese eccellenti, startup ad alto contenuto di conoscenza, incubatori e acceleratori di impresa, centri di formazione, sedi di enti specializzati. Sarà inoltre la nuova sede dell’Istituto storico, di spazi museali e ambienti per usi temporanei, ma anche di servizi che potranno rendere vitale lo stabilimento anche di sera e nel fine settimana. Sarà anche un luogo dell’abitare, con funzioni residenziali a servizio delle nuove destinazioni di comparto, come strutture ricettive, alloggi a uso foresteria, studentati, e funzioni di completamento del quadrante residenziale esistente. E, ancora, sarà un’area dedicata all’intermodalità auto-bus-treno-biciclette, con servizi pubblici dedicati alla ciclabilità, oltre a un’area verde, con ampi spazi esterni fruibili e con un corridoio ecologico-ambientale a fianco della ferrovia, che dal comparto arriverà fino alla tangenziale.

lapressa.
it/galleries/002060/00000.
jpg' border='0' width='94%' height='94%'/>

Prende forma il nuovo Dast, Distretto per l’Accelerazione e lo sviluppo della tecnologia che verrà realizzato nel comparto delle ex Fonderie. Il Programma di riqualificazione urbana (Pru) dell’area è stato illustrato oggi dall’assessora Anna Maria Vandelli, nel corso di una Commissione consiliare congiunta (Seta e Risorse) in vista del passaggio in Consiglio per l’adozione in variante agli strumenti urbanistici. Gli interventi del Programma rientrano a pieno titolo nelle aree di attuazione del piano di recupero europeo Next generation EU e negli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 dell’Onu. L’Amministrazione intende quindi partecipare al bando per la Rigenerazione urbana del ministero dell’interno finanziato con risorse derivanti dal piano di recupero europeo Next generation EU.
“Il progetto di recupero delle ex Fonderie – ha affermato l’assessora all’Urbanistica Anna Maria Vandelli – con la creazione di una nuova polarità per l’innovazione, rappresenta per Modena un’opportunità di sviluppo della città, senza consumo di suolo, in linea con gli obiettivi di rigenerazione che si è posta l’Amministrazione comunale nello sviluppo del Pug e con la legge regionale. La rigenerazione di luoghi dismessi o non utilizzati nella città esistente, come quello delle ex Fonderie, si configura come un intervento di rilevante interesse pubblico, a partire dal riconoscimento della valenza storico identitaria dell’area. Negli schemi di assetto del nuovo Piano urbanistico generale (Pug) il complesso è identificato come luogo cruciale di una delle piattaforme pubbliche su cui il Piano sceglie di investire”.

Il nuovo centro farà parte di un più ampio progetto che vedrà come attori l’Università e la Facoltà di Ingegneria, Democenter-Sipe, l’Autodromo di Modena-Marzaglia e l’area per la prova in città delle auto a guida assistita (Modena Automotive smart area, Masa, realizzata nell’ambito del progetto ‘Bando Periferie’ all’ex Mercato Bestiame.




Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Acof onoranze funebri
Articoli Correlati

Politica - Articoli Recenti
Sindaco Pennabilli: 'Morirò in ..
'Caro sindaco di Pennabilli, il tuo proclamarti fascista è incompatibile con la ..
04 Ottobre 2022 - 22:23
Meloni sempre più filo-Nato, sente ..
'Pieno sostegno alla causa della libertà del popolo ucraino, dichiarazione di annessione di..
04 Ottobre 2022 - 21:38
Sassuolo deroga alla ordinanza ..
Il sindaco: 'Bollette energetiche quadruplicate rispetto al passato, giusto poter usare ..
04 Ottobre 2022 - 16:12
'Modena, così Dogali viene ..
Rossini (Fdi): 'Nonostante tali interventi la piscina è chiusa e la sostenibilità ..
04 Ottobre 2022 - 12:43
Leggi tutti gli Articoli
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in ..
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i ..
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non ..
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super ..
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58
Leggi tutti gli Articoli