La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
progettiQuelli di Prima

'Modena, un bilancio debole e autoreferenziale'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Barcaiuolo e Pulitanò (Fdi): 'Questo bilancio si presenta difensivo e punta molto a mantenere gli equilibri esistenti'


'Modena, un bilancio debole e autoreferenziale'

“Non possiamo che essere contrari all’approvazione di un bilancio debole e poco lungimirante per le sfide che Modena dovrà affrontare una volta rientrata l’emergenza sanitaria e della inevitabile regressione economica che ne seguirà'. Così il consigliere regionale Fdi Michele Barcaiuolo insieme al presidente provinciale Ferdinando Pulitanò commentano il Bilancio del Comune di Modena varato ieri.

'Questo bilancio, infatti, si presenta difensivo e punta molto a mantenere gli equilibri esistenti: la spesa che il Comune programma è tutta orientata alla conservazione dell’esistente, con l’unica eccezione dell’ex AMCM o Ex Fonderie, che – peraltro - ha trovato spazio in tutti i precedenti bilanci ma deve ancora cominciare. D’altra parte, leggendo le parole con cui il Sindaco ha illustrato il bilancio, emergeva, quasi fosse un fiore all’occhiello di questa Amministrazione, lo scarso indebitamento del Comune di Modena, che ammonta a circa 8 milioni euro. Crediamo che non fare debiti sia sicuramente virtuoso per un Comune, ma che sia anche indice della incapacità di programmare investimenti che possano andare a beneficio della collettività. Dopo oltre 70 anni di governo monocolore, il “Sistema Modena” è ormai divenuto autoreferenziale e non riesce più a combattere le sfide che il futuro riserva alla Città, che rimane incancrenita a troppe commistioni e non si schioda da visioni politiche che sono ormai divenute veri e propri dogmi. Quanto affermato si rivela chiaramente con l'aumento delle imposte con l'unificazione IMU/TASI e la maggiorazione dell'IRPEF, scelte che colpiscono per lo più il ceto maggiormente produttivo del tessuto economico modenese, i mondi più strategici della Città: export e turismo. Come sempre, la ricetta di questa Amministrazione è gravare sul ceto medio e non intaccare alcuni servizi che potrebbero invece essere esternalizzati ovvero “ripensati”: le spese maggiori, infatti, vanno per i servizi di welfare con 20.331.648,12 euro di uscite a fronte di soli 11.173.942,75 euro di entrate. Anche i carrozzoni Comunali che il Comune mantiene, sono sintomo di un sistema ingessato: vi sono infatti troppi enti con enormi finanziamenti (San Filippo Neri – Porta Aperta) per servizi sui quali non esiste rendicontazione e che non generano alcun profitto, mentre continua a crescere il numero di imprese che detengono un credito nei confronti del Comune (20 milioni di euro) - continuano Barcaiuolo e Pulitanò -. Ma non solo, la mancanza di un’alternanza amministrativa che possa portare una nuova visione della Città emerge con forza anche dall’andamento delle partecipate del Comune: Modena Fiera perde 54.667 euro mentre ASP Caritas 330.747 euro. Altra voce che riteniamo critica, è quella dei servizi culturali sportivi: le spese ammontano a 1.509.872,72 euro per entrate pari solo a 273.496,39 euro ed oltre al finanziamento a pioggia di alcune polisportive c'è la criticità – ormai cronica - delle piscine Dogali. Infine, l’approccio all’ambiente è probabilmente l’emblema dell’ipocrisia dell’Amministrazione che da un lato propugna la costruzione di nuove piste ciclabili (lasciando in totale abbandono alcune di quelle già esistenti) ma dall’altra rimane inerte sull’inceneritore di Hera che brucia rifiuti di tutta la Regione, che parla di aree verdi ma propugna con forza lo scempio di Vaciglio. Modena merita di più, Modena merita e necessita di coraggio e freschezza che siamo pronti a portare in Comune ed in Regione”.


Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:144810
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:103208
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
Il Punto
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:55549
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare mia moglie a fare la spesa?
Societa'
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:51195
'Festa Unità: è il vuoto totale, a Modena non esiste centrosinistra'
Parola d'Autore
31 Agosto 2018 - 11:38- Visite:43878
'Lo Ius Soli sarà per noi il primo punto nella nuova legislatura'
Pressa Tube
01 Febbraio 2018 - 01:00- Visite:43275
Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi così tanto tempo ..
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39- Visite:11787
Libera, le consulenze di Enza Rando
L’avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36- Visite:14988
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25- Visite:13073
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi «perfettamente integrati» E la Camorra ora «è più presente»
02 Gennaio 2014 - 13:54- Visite:12338


Quelli di Prima - Articoli più letti


AeC, la moglie di Muzzarelli nel ..
L’azienda, coinvolta nell’inchiesta ‘Cubetto’, finanziò la campagna elettorale del ..
01 Gennaio 2014 - 20:45- Visite:19424
Libera, le consulenze di Enza Rando
L’avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36- Visite:14988
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25- Visite:13073
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06- Visite:12469