Studio Aurora - Cerca la casa dei tuoi sogni
Italpizza
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiQuelli di Prima

Puzze ed inquinanti dalle Fonderie cooperative, la ditta ci riprova

La Pressa
Logo LaPressa.it

Dopo il verdetto negativo dell'8 settembre, è stata approvata ieri dal tavolo tecnico con Arpa, Ausl e Comune, la proposta di una nuova soluzione per ridurre gli effetti delle emissioni attraverso carboni attivi. La sperimentazione, una volta installato l'impianto, avrà una durata di otto settimane. I tempi di fornitura e installazione delle componenti tecniche sono stati stimati dall'azienda intorno ai 35 giorni lavorativi.


Puzze ed inquinanti dalle Fonderie cooperative, la ditta ci riprova
Sarà un progetto basato sulla tecnica di iniezione di carbone attivo nelle condotte di aspirazione, a monte dei filtri già installati, quello che verrà realizzato nei prossimi mesi da Fonderie cooperative di Modena per un ulteriore abbattimento delle emissioni e degli odori delle fonti cosiddette E26 ed E27, con l’obiettivo di ridurre il disagio dei residenti nell’area dello stabilimento nel quartiere Madonnina. Il Tavolo tecnico che si è riunito venerdì 13 ottobre (il giorno dopo alla prima riunione del coordinamento dei comitati alla Madonnina dove il tema delle emissioni delle fonderie cooperative è stato al centro dell'esposizione del locale comitato dei cittadini RespiriaMo aria pulita), ha dato il via libera alla sperimentazione proposta dall’azienda (proprietaria dell'impianto), dopo che nella precedente riunione dell’8 settembre aveva giudicato non soddisfacente la soluzione impiantistica illustrata in quell’occasione. Il Tavolo è composto da Comune, Arpae-St, Arpae-Sac, Ausl.

La sperimentazione, una volta installato l’impianto, avrà una durata di otto settimane utilizzando due diverse tipologie di carboni attivi. I tempi di fornitura e installazione delle componenti tecniche sono stati stimati dall’azienda intorno ai 35 giorni lavorativi.

Il sistema che verrà sperimentato funziona in base al principio di filtrazione per assorbimento. Il tratto di condotta dell’impianto di trattamento già esistente che porta all’emissione E27 – hanno spiegato i tecnici - verrà modificato strutturalmente con un “tubo Venturi” e verranno iniettati carboni attivi in grado di intrappolare le molecole di Carbonio organico totale (Cot) e, contemporaneamente, abbattere le sostanze odorigene. I carboni attivi iniettati verranno poi filtrati dall’apposito filtro a maniche posizionato a valle dell’aspirazione.

Durante la sperimentazione, su indicazione di Arpae, l’azienda procederà a effettuare le opportune analisi sui diversi inquinanti e sugli odori per testare l’efficacia del sistema.

Rispetto alle procedure autorizzative, l’azienda dovrà richiedere ad Arpae-Sac il nulla osta a procedere con la sperimentazione.

Arpae-St ha chiesto inoltre che l’azienda cominci a progettare anche la tipologia di intervento per procedere all’abbattimento dell’emissione E26, intervento che sarà necessario mettere in atto nel caso in cui la sperimentazione dia i risultati positivi attesi.



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 


Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi cosìtanto tempo che..
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Quelli di Prima - Articoli più letti
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06