Studio Aurora - Cerca la casa dei tuoi sogni
Italpizza
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Studio Aurora - Cerca la casa dei tuoi sogni
articoliPolitica

Rotatoria con l'amianto all'asta per 2,1 milioni di euro

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il M5S Modena: 'I costi compresi fra 800mila e 1 milione di euro per la bonifica, che dovevano essere a carico della Cmb, saranno scaricati sull'acquirente'


Rotatoria con l'amianto all'asta per 2,1 milioni di euro
 
'Il terreno in cui è situata la rotatoria 'fantasma' di via Emilia est sarà venduto all'asta il prossimo 17 novembre per 2,1 milioni di euro, presso la sezione fallimentare del Tribunale di Modena. In tutta l'area nel 2004 vennero interrate tonnellate di pietrisco contenente amianto, e da 9 anni il sito in questione attende di essere bonificato. Una vicenda ancora oggi irrisolta'.
A fare il punto sulla famosa rotatoria di via Emilia est è il Movimento 5 Stelle di Modena.
'E’ il 2004 quando la Cmb di Carpi realizza la rotatoria provvisoria - su un terreno agricolo preso in affitto dal Comune - in occasione del maxi svincolo fra la via Emilia e la tangenziale Nuova Estense.

Nel 2008, al termine dei lavori, la rotatoria provvisoria doveva essere smantellata e il terreno doveva essere riportato allo stato agricolo, come da contratti stipulati fra Cmb, amministrazione e proprietà privata, con relativi costi a carico dell’impresa costruttrice. La maxi rotatoria fra via Emilia Est e la tangenziale ha visto un esborso pubblico complessivo di 12 milioni di euro, rispetto agli 8 milioni di euro preventivati, comprensivi dei costi per la dismissione dell’opera provvisoria. Nel 2013, dei carotaggi effettuati da Arpa rilevano che per il terrapieno della rotatoria provvisoria l’impresa costruttrice utilizzò l'ofiolite, un tipo di pietrisco contenente fibra di amianto, interrato fino a una profondità di “2 metri” con «valori di contenuto in amianto che superano da 5 a 9 volte le concentrazioni soglia previste in 1000 mg/Kg», ricoperto poi dalla strada della rotatoria provvisoria.

Il ripristino del terreno agricolo, con conseguente bonifica da amianto, dal 2008 ad oggi non è stato effettuato in quanto la rimozione del pietrisco necessita di costi considerevoli, stimati in una forbice compresa fra gli 800 mila euro della perizia del Tribunale e 1 milione di euro, come riportato alcuni anni fa da fonti di stampa'.

'Costi che con la vendita all'asta del terreno saranno scaricati sull'eventuale aggiudicatario, sollevando in questo modo la Cmb da qualunque impegno sottoscritto precedentemente con l'amministrazione sulla riqualifica del terreno. Il Comune ha inoltre versato alla società proprietaria del terreno 116.236 euro dal 2006 al 2009 come “indennità provvisorie di espropriazione e di occupazione delle aree interessate agli svincoli” in attesa di una bonifica che non è mai avvenuta. Sul terreno pendeva anche una fideiussione di Cmb nei confronti dell'amministrazione di 160 mila euro per la bonifica - chiude il MoVimento 5 Stelle Modena -. La vicenda della rotatoria 'fantasma' pone una serie di domande. Come mai l'impresa costruttrice ha fatto ricorso a un materiale contenente amianto per realizzare un'opera provvisoria, che doveva essere smantellata? Possibile che nel 2004 la Cmb non fosse a conoscenza dell'amianto contenuto nel pietrisco pur in presenza di una legge anti amianto del 1992? Perché la perizia del Tribunale fallimentare di Modena ammette come opzione la bonifica da parte di terzi che, di fatto non c'entrano niente, e anche il Comune non pretende il rispetto dell'accordo da parte della Cmb? I 12 milioni di euro del maxi appalto della rotatoria di via Emilia est - tangenziale Estense comprendevano anche i costi della dismissione della rotatoria provvisoria. Che fine hanno fatto quei soldi? La mancata soluzione di questa vicenda che si trascina da 9 anni, oltre ad aver compromesso gravemente un terreno è la dimostrazione dello scarso impegno dell’amministrazione sul controllo e l’utilizzo del territorio'.
 
LA LETTERA
 
A riguardo pubblichiamo anche il commento (con interrogativi simili) giunto oggi in redazione del nostro lettore Marco Ranuzzi.
  
La “tomba dell’amianto” di via Emilia Est lascia molti interrogativi. La valutazione del terreno è a dir poco esorbitante: si tratta di un terreno a destinazione agricola ma, vista la posizione, chi fa la stima fissa il prezzo a 25€/mq sostenendo che il Comune un domani 'potrebbe' cambiare la destinazione d'uso dell'area. Consideriamo che nel 2003, per gli espropri, il comune pagò 22€/mq (ed era il 2003, pre-crisi). Per dare un'idea della sproporzione, secondo i valori agricoli medi pubblicati dall'Agenzia delle Entrate, nel 2016 un ettaro di terreno a vigneto irriguo doc (il più caro in assoluto) in comune di Modena, valeva 58.400 €, il che vuole dire che quel terreno se fosse tutto a vite irrigata doc (e non lo è) varrebbe 678mila € (invece di 2.901.000).

A parte il fatto che con quel prezzo l'asta andrà deserta, fin qui nulla di male, sarebbe interessante conoscere chi  va a comprare un terreno a 5 volte il suo prezzo, ma sarebbe ancora più interessante vedere una Giunta che, di fronte al rumore sollevato per Vaciglio & Co., mette mano al cambio di destinazione di 11 ettari di terreno agricolo. Il problema è che il perito riduce il valore complessivo di 800.000 €, in considerazione della bonifica del sottostante amianto. Posto che la stima del lavoro passava il milione di €, ma tali costi non dovevano essere a carico di CMB? In questo modo li si scarica sull'acquirente, o meglio sulla procedura di esecuzione immobiliare, e quindi in ultima analisi sui creditori della Bellentani autoveicoli, che si troveranno decurtati di quello che doveva essere un costo per CMB.  Inoltre, prendendo per buono il costo di bonifica di 800.000, ma se il terreno agricolo ne vale al massimo 670mila (e manco li vale), questo significa che nessuno lo comprerà, nessuno bonificherà, e noi ci terremo quella bomba in aeternum?

Inoltre, nel 2003 il Comune ipotizzò l'occupazione temporanea per 5 anni (effettivamente rispettati), riconoscendo alla Estense '97 Srl 113.832,00 €. Ora, essendone passati altri 10, immagino che l'amministratore della Estense '97 (se non è idiota) si sarà fatto avanti col Comune di Modena (colui che occupa l’area) per avere un indennizzo, che all'incirca dovrebbe essere di 220mila euro. Li ha ricevuti? Chi li ha pagati? Se non li ha ricevuti, tale diritto potrà essere esercitato da chi comprerà il terreno? In definitiva, siamo di fronte al tentativo di dare un bel colpo di spugna a tutti gli oneri che dovrebbero gravare su CMB? Ci sono parecchi interrogativi, e soprattutto sempre alcuni nomi che ritornano...
 
Marco Ranuzzi


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Italpizza

Politica - Articoli Recenti
Pd Modena: 'Caro bollette, poca ..
'Il problema del carovita e dei costi energetici rimane la priorità per tutto il Paese e ..
27 Novembre 2022 - 11:08
Malattie Infiammatorie Croniche ..
Al forum Monzani e in diretta social, una giornata di informazione organizzata dalla ..
26 Novembre 2022 - 22:47
'Modena, Pd strumentalizza Consiglio ..
Rossini (Fdi): 'Interrogazione contro il Governo viene messa in trattazione ad appena 15 ..
26 Novembre 2022 - 18:28
Sondaggio Dire, Fdi vola oltre il ..
Il partito di Salvini scende all’8,4; mentre l’alleanza Renzi-Calenda è al 7,6
26 Novembre 2022 - 15:11
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in ..
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i ..
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non ..
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super ..
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58