Studio Aurora - Cerca la casa dei tuoi sogni
Italpizza
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Nessun debito
articoliEconomia

Sinistra Italiana, Italpizza sfrutta i lavoratori, ma il Pd la difende. Vaccari: 'Falso, SI farebbe bene ad informarsi'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Dopo la denuncia dei sindacati confederali anche SI interviene sul caso dell'azienda modenese: 'L'azienda conta 80 dipendenti assunti e circa 500 lavoratori in somministrazione, costretti tra un appalto e l'altro a lavorare senza le tutele contrattuali e salariali dovute. Lavoratori collocati nel contratto collettivo pulizie e multiservizi, che svolgono mansioni come impasto e farcitura delle pizze'


Sinistra Italiana, Italpizza sfrutta i lavoratori, ma il Pd la difende. Vaccari: 'Falso, SI farebbe bene ad informarsi'

Botta e risposta tra Sinistra italiana e il senatore del Partito democratico Stefano Vaccari sulla querelle nata dall'intervento del parlamentare a difesa del polo Italpizza di Modena (citta' di origine del parlamentare) dopo la scelta della Nestle' di avviare un hub internazionale della pizza surgelata nel beneventano. Per Si, infatti, e' 'grave e irresponsabile la difesa campanilistica, da parte di Vaccari, di un'impresa che gioca al ribasso sulle condizioni contrattuali dei lavoratori'. L'azienda, ricorda Si, 'conta 80 dipendenti assunti e circa 500 lavoratori in somministrazione, costretti tra un appalto e l'altro a lavorare senza le tutele contrattuali e salariali dovute'. Lavoratori 'collocati nel contratto collettivo pulizie e multiservizi, che svolgono mansioni come impasto e farcitura delle pizze'. Ma nonostante questo, attaccano da Si, 'il Pd non perde tempo a sponsorizzare un'idea di sviluppo incompatibile con il rispetto della dignita' dei lavoratori, mentre noi crediamo che sia ora di porre un argine a questo modo di concepire le relazioni di lavoro'.


Non si fa attendere la replica di Vaccari, secondo cui 'Sinistra italiana, invece di attaccare il sottoscritto, farebbe bene a informarsi nel merito'. Infatti, attacca il senatore, 'anche i dati possono essere volutamente fraintesi, e con gli occhiali dell'ideologia anche i 624 lavoratori assunti tramite cooperative sottoposte ai controlli dovuti, accanto alla certificazione del ministero dello Sviluppo economico' non sono piu' 'un'attestazione di qualita' rispetto ad altre note situazioni, ma una concessione liberista frutto delle scelte sbagliate sul Jobs act, da stigmatizzare e mettere nello stesso calderone'. 

E' di ieri anche la denuncia dei sindacati confederali: 'Piu' che a restare capitale della pizza surgelata, tramite Italpizza, Modena pensi a sanare le storture nel sistema degli appalti del settore alimentare'. È la raccomandazione di Cgil e Cisl, dopo gli scudi levati dai parlamentari locali Pd (Stefano Vaccari in testa) per 'sensibilizzare' il Governo alla luce del nuovo hub internazionale Nestle' nel beneventano.

I sindacati in questione (Flai-Cgil, Filcams-Cgil, Fai-Cisl e Fisascat-Cisl) ritengono 'poco interessante la diatriba promozionale riguardo al titolo di cui dovrebbe fregiarsi' Modena: 'Cogliamo invece l'occasione di sottolineare come il sistema degli appalti, gia' pervasivo nel distretto delle carni, tocchi il suo apice proprio nello stabilimento Italpizza di San Donnino', segnalano i sindacati. Aggiungendo che, a San Donnino, sono rimasti solo 80 dipendenti diretti dell'azienda (impiegati), mentre tutti gli oltre 500 operai addetti alla lavorazione sono soci-lavoratori di due principali cooperative in appalto. A questi lavoratori, in realta', viene applicato il contratto nazionale delle imprese di pulizia e multiservizi, 'un contratto del tutto inadeguato rispetto all'attivita' svolta dal personale in produzione, che invece impasta, stende, cuoce e farcisce le rinomate pizze surgelate', precisano le categorie Cgil e Cisl in una nota.

 



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Contro la violenza sulle donne

Economia - Articoli Recenti
Osservatorio prezzi Modena: ecco i ..
Bene Carpi e Modena, sempre peggio l’Area Nord. 'Conad è il netto vincitore quest’anno,..
26 Novembre 2022 - 12:23
Il Governo elimina l’obbligo del ..
Il Governo Meloni fa marcia indietro sui pagamenti col pos, sotto i 30 euro decade l'obbligo..
24 Novembre 2022 - 17:52
Rapporto Cerved PMI: per transizione ..
Il centro ricerca analizza ed elabora gli scenari anche rispetto all'impatto della guerra. ..
23 Novembre 2022 - 11:57
Modena, Confesercenti: 'Lavoro, ..
Confesercenti Modena ha incontrato alcuni dei Parlamentari modenesi eletti dal territorio in..
21 Novembre 2022 - 18:10
Economia - Articoli più letti
Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l'intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38
Bper, correntisti ex dipendenti ..
'Se Bper non manifestasse un reale interesse a mantenere le migliaia di correntisti tra ..
03 Dicembre 2019 - 17:52