Studio Aurora - Cerca la casa dei tuoi sogni
Italpizza
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Studio Aurora - Cerca la casa dei tuoi sogni
articoliPolitica

Stangata energia, bollette date alle fiamme sotto la Ghirlandina

La Pressa
Logo LaPressa.it

Manifestazione con tanto di falò, pur non autorizzato, ieri mattina in piazzetta Torre a Modena. Condanna di Federconsumatori


Stangata energia, bollette date alle fiamme sotto la Ghirlandina
Manifestazione con tanto di falò, pur non autorizzato, ieri mattina in piazzetta Torre a Modena, proprio sotto la Ghirlandina. Il Comitato Modena contro la guerra e il carovita ha manifestato contro la stangata su luce e gas con le bollette (in gran parte Hera) fatte a pezzi e bruciate, al termine della manifestazione quando ormai alcuni organizzatori si erano allontanati, all'interno di un braciere posizionato ai piedi della statua del Tassoni.



La manifestazione, sostenuta da Modena Volta Pagina e da diverse formazioni di sinistra, chiedeva di 'tagliare subito le bollette con i soldi delle spese miliari e con una vera tassazione degli extraporofitti'.
'La bolletta energetica è insostenibile: Hera, Enel e le altre aziende del settore stanno distribuendo enormi profitti agli azionisti mentre le famiglie sono sotto strozzo - affermano gli organizzatori -.

La speculazione, la guerra, le sanzioni, i governi asserviti alla finanza e alla Nato, stanno portando il paese allo sfacelo'.
Tra le richieste anche la 'fine delle sanzioni alla Russia che stanno impoverendo l'Europa', la 'nazionalizzazione di tutte le aziende di produzione e distribuzione di prodotti energetici' e 'prezzi amministrati su tutti i generi di prima necessità e ripristino della scala mobile'.



'Senza immediati riscontri organizzeremo l'autoriduzione di massa delle bollette per riportarle ai livelli del 2020 - hanno minacciato i manifestanti in una nota -. Costruiamo un autunno di mobilitazione. Basta finanziare la speculazione e la guerra coi salari e i redditi dei ceti popolari. Fuoco alle bollette'.

La condanna di Federconsumatori

Contro la manifestazione si è espressa Federconsumatori Emilia Romagna.
'Federconsumatori non condivide i contenuti delle diverse campagne  che propongono di cessare collettivamente il pagamento delle bollette dell’energia.

Non è in discussione la legittimità di iniziative che si propongono di segnalare l’insostenibilità, come ripetutamente denunciato  dalla nostra associazione, delle attuali e delle future bollette per una vasta fascia della popolazione e per tante imprese; ciò nonostante è per noi inquietante il riapparire sulla scena del movimento “Io apro”, corresponsabile assieme a forze neofasciste della devastazione della sede nazionale della CGIL.   Al di là di questi deprecabili soggetti, che sfruttano le tensioni sociali per obbiettivi oscuri, sono diverse le campagne in corso che lasciano intendere che cessare di pagare le bollette possa portare ad un cambiamento positivo - si legge in una nota -. Ad un problema reale ed enorme si risponde in modo più che sbagliato. Si rischia di causare danni agli utenti, a partire dai più deboli, che subirebbero inevitabilmente il distacco forzoso delle forniture, trovandosi coinvolti in  pesanti contenziosi dagli esiti lunghi, incerti e costosi. Superfluo dire che di quei costi, a partire dall’assistenza legale, non si farebbero carico i promotori di queste campagne'.


Sopra l'annuncio della manifestazione di ieri

'Federconsumatori e le altre associazioni dei consumatori sono in  campo su questi temi da oltre un anno; abbiamo misurato nel tempo la sottovalutazione diffusa rispetto a quanto stava accadendo, a partire dalla spaventosa crescita dell’inflazione. Anziché strumentalizzare il legittimo malcontento, proponendo iniziative impossibili e dannose, si dovrebbe percorrere la strada di una decisa mobilitazione organizzata attorno a proposte importanti ma realistiche, orientata all’adozione di provvedimenti utili sia per l’emergenza che per il futuro. Tutti debbono fare la propria parte, Governo, Regione, Comuni e multiutility. Le proposte in campo ci sono, a partire dal blocco dei distacchi, del prolungamento delle rateizzazioni, dal prolungamento del mercato tutelato. E poi l’adozione di misure in grado di liberare il mercato dell’energia dalle speculazioni e dalla volatilità dei mercati, una riforma complessiva degli oneri generali di sistema che gravano in bolletta, dell’utilizzo dei dividendi delle multiutility per azione a favore dei cittadini in difficoltà e altro ancora. Di questo abbiamo bisogno, non di fiammate estemporanee, di false scorciatoie che mettono a rischio le persone e  lasciano tutto come prima. Anzi, peggio di prima'.


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Italpizza

Politica - Articoli Recenti
'Garantire l'apertura dei punti ..
Carte alla mano, i comitati Salviamo l'ospedale di Pavullo e Salviamo l'ospedale dalla Bassa..
25 Novembre 2022 - 19:45
Bonaccini su M5S e Terzo Polo: 'Fanno..
'Mi piacerebbe ci fosse un concerto un po' più avanzato da parte delle tre opposizioni per ..
25 Novembre 2022 - 18:34
Insultò Laura Boldrini: condannato ..
'Il mio avvocato ieri sera mi ha telefonato dicendomi che un 43enne è stato condannato per ..
24 Novembre 2022 - 17:54
Soumahoro si è autosospeso dal ..
'Rispettiamo questa scelta che, seppur non dovuta, mostra il massimo rispetto che Aboubakar ..
24 Novembre 2022 - 16:53
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in ..
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i ..
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non ..
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super ..
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58