Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Mivebo
articoliPolitica

Modena, addio alla partigiana Rina: il cordoglio del Pd. Aveva contratto il Covid

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il ricordo di Ibes Pioli, figlia e sorella di perseguitati politici, con un fratellino morto sotto i bombardamenti a Ferrara. Fu staffetta partigiana


Modena, addio alla partigiana Rina: il cordoglio del Pd. Aveva contratto il Covid

'Una donna forte e determinata, una donna che aveva coscienza di ciò che rappresentava nella storia della nostra comunità, una donna coraggiosa che non ha esitato a schierarsi dalla parte della democrazia e della giustizia, quando non era facile. Ibes Pioli, figlia e sorella di perseguitati politici, con un fratellino morto sotto i bombardamenti a Ferrara, divenne staffetta partigiana e partecipò attivamente alla Liberazione di Modena dalla dittatura nazi-fascista'.
Così i segretari Pd di Modena e provincia Fava e Bortolamasi ricordano la partigina Rina, scomparsa oggi dopo aver contratto il Covid. 'E’ a donne e uomini come lei che dobbiamo oggi le nostre libertà e molto del nostro benessere. Anche se le costrizioni imposte dalle norme per il contrasto alla pandemia ci sembrano limitanti, solo i modenesi più anziani conoscono davvero cosa abbia voluto dire la mancanza di libertà e di democrazia.
E questo grazie anche alla partigiana Rina che, anche in tempo di pace, ha continuato a scrivere, a raccontare, ad andare nelle scuole perché quello che è stato non debba ripetersi mai più'.

'Il Covid-19 sta cancellando generazioni  che hanno contribuito non solo a difendere, ma anche a costruire un Paese nuovo. Molto si deve a persone come “Rina” e il modo migliore per ricordarla è  raccogliere il testimone e proseguire sulla strada lastricata di quei principi fondamentali, quei valori che “Rina” ha sempre difeso con la forza del suo pensiero e del suo operato' - afferma l'Anpi.  

'Con Ibes Pioli, la partigiana ‘Rina’, ci lascia una donna che ha sempre lottato, assieme ad altre donne e al fianco degli uomini, per i valori della libertà e della Liberazione'. Così il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli insieme con Fabio Poggi, presidente del Consiglio Comunale di Modena. 'Ibes – ha aggiunto Muzzarelli - ha continuato fino a che ha potuto il suo infaticabile impegno nel trasmettere soprattutto alle giovani generazioni l’esperienza della Resistenza e il suo patrimonio di ideali. Iscritta all’Unione donne italiane di Modena sin dalla prima ora, lo è rimasta sempre'.

Ibes Pioli era nata a Cavezzo il 18 febbraio 1926 in una famiglia antifascista: il padre e il fratello maggiore erano perseguitati politici. Ha frequentato le scuole superiori fino alla quarta ragioneria. Durante la Resistenza operò come staffetta di collegamento tra Modena e Mirandola nelle Brigate Walter Tabacchi, Remo e Ivan con il nome di battaglia “Rina”. Organizzatrice dei Gruppi di difesa della donna nella zona sud di Modena (Paganine, Vaciglio, Cantone di Mugnano fino a Casinalbo), fece parte del Comitato provinciale dei Gruppi, occupandosi di stampa e propaganda. Fu la principale animatrice della requisizione al salumificio Frigieri di Paganine dell’8 marzo 1945, la più importante e significativa manifestazione femminile di tutta l’Emilia Romagna durante i mesi dell’occupazione.

'Se Modena perde una testimone autentica e instancabile – ha affermato Fabio Poggi - io perdo anche una maestra. Ho conosciuto e iniziato ad apprendere da Rina alle tante iniziative che abbiamo organizzato insieme alla Circoscrizione 3. Maestra di liberazione e di libertà. Non di meno di gentilezza e determinazione'.

I funerali si svolgeranno, in forma privata, domani, martedì 24 novembre, alle 14, a partire dalla struttura dove era ospite in Via Mar Mediterraneo 84 a Modena.




Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 


Politica - Articoli Recenti
'Il Pd è il partito della borghesia ..
A parlare è l'ex presidente di Legacoop Modena Roberto Vezzelli
31 Luglio 2022 - 14:17
Ucraina, il Papa ora fa il Papa: ..
Parole che suonano come un monito profondo da parte del Pontefice alla posizione dell'Europa..
31 Luglio 2022 - 12:50
Alla fine Puzzer si candida, sarà ..
Stefano Puzzer ha cambiato idea. Il leader del movimento 'La gente come noi non molla mai' ..
31 Luglio 2022 - 12:17
Di Maio in seggio emiliano blindato ..
Il video di allora: 'Io col partito che in Emilia Romagna toglieva i bambini alle famiglie ..
30 Luglio 2022 - 20:24
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in ..
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i ..
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non ..
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super ..
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58